Rispondi a: Il libro perduto di Nostradamus

Home Forum MISTERI Il libro perduto di Nostradamus Rispondi a: Il libro perduto di Nostradamus

#10943

Duma
Partecipante

[quote1270044060=zret]
Traghettatore, secndo te, che cosa ci guadagnano gli alieni ad intervenire? che cosa cercano? E' un do ut des? Tutti o nessuno o una minoranza?
[/quote1270044060]

Ciao Zret, al momento ti rispondo io, secondo le mie cognizioni in materia: intanto ci guadagnano la “pelle”, la sopravvivenza fisica (per come la vedo io l'immortalità della loro “personalità”).
Se certi alieni perdono gli addotti, perdono TUTTO: tutto il lavoro svolto da millenni per rendere l'essere umano un'ottima, inconsapevole “trappola biocompatibile per Anima”. L'energia “animica” (chiamatela come vi pare: questo rimane comunque un fatto), che tali entità non hanno, o hanno perso, viene sfruttata “in solido”, attraverso il suo distacco momentaneo, per rigenerare materialmente i corpi di alcuni alieni e delle copie degli addotti, utilizzate a loro volta per diversi scopi (questo dei duplicati è un discorso abbastanza complesso e sconcertante): l'obiettivo è quello di rendere tale appropriazione indebita da temporanea a permanente.
Inoltre, il cervello umano si rivela un raffinatissimo strumento (alcune entità lo definiscono un piccolo gioiello), per immagazzinare le cosiddette memorie aliene attive (MAA), attraverso l'introduzione di microchip con apposita operazione, notevolmente traumatica.
E' significativo che i parassiti (esseri incorporei, ai vertici della gerarchia aliena, che possono essere tranquillamente associati al “diavolo” e al “lucifero” della Bibbia, che a ben vedere, insieme a “satana”, sono entità distinte), insistano sulla necessità di appropriarsi di Anima per poter andare “di là”, presumibilmente dal Creatore, dove “si sta bene”: ma da questa visita noi saremo categoricamente esclusi, per loro stessa ammissione.
In questo senso, aggiungo io, Anima può essere anche paragonata al Sé Superiore, una sorta di interfaccia privilegiata con il divino, o il nostro unico e vero “angelo custode” (secondo i vari orientamenti di pensiero); nella lettura dei Ra Materials è stato automatico, per me, collegarla all'energia del “raggio verde”, o “chakra del cuore”, ma questo è solo il mio pensiero, passibile di errore e di rivisitazione.
Apro una piccola parentesi sul programma di ibridazione: è reale, razze di densità corporea perseguono quest'obiettivo per meglio adattare i corpi umani ai loro, con l'obiettivo di “riottenere Anima”, e non è contemplata nessuna speranza di evoluzione per l'uomo in questo, che verrà svuotato e ringraziato con un ulteriore calcio nel sedere.
Un giorno mi rimase impressa l'espressione vaga di Anne Givaudan, mentre, seppur riconoscendola, minimizzava su questa pratica: ho conosciuto una ragazza che è stata ingravidata (termine orrendo, ma è così – le gravidanze durano circa tre mesi, con conseguente estrazione del feto in ambiente alieno), sempre con specifiche tecniche, 17 VOLTE.
Esistono prove empiriche, ecografie e preparativi per interventi d'aborto, non portati mai a termine poiché i feti, appunto, scompaiono miracolosamente, a sostegno di tutto ciò: non occorre essere una cima per capire che i traumi che derivano da esperienze del genere, in una giovane donna, sono a dir poco devastanti. Anche l'esperienza analoga, tramite estrazione di sperma o vero e proprio rapporto sessuale, nei maschi, lascia ferite psichiche, ovviamente a livello inconscio, di difficile se non impossibile guarigione.
Gli alieni di cui stiamo parlando tengono ai loro capi di bestiame come noi teniamo alle nostre mandrie e non possono permettersi il lusso di perderne nemmeno uno: per gli addotti, come per gli animali d'allevamento, il progetto di sfruttamento si traduce in un unico, incommensurabile DO (senza nessun des).
Sulle proporzioni e le statistiche ipotizzabili sul “salto quantico”, ho le mie idee e qui non mi voglio sbilanciare: dico solo che, più alto sarà il numero degli addotti “risvegliati”, quindi liberati, meglio sarà per l'essere umano, senza ombra di dubbio.
Mi scuso per la logorrea (un po' OT) su alcuni punti, ma ho tentato di rispondere nella maniera più esaustiva alle domande di Zret, in questa sede.