Rispondi a: crollo in vista

Home Forum L’AGORÀ crollo in vista Rispondi a: crollo in vista

#110283

michele2007
Bloccato

[quote1225624265=pasgal]
[quote1225583242=m.degournay]
Ho avuto un'illuminazione!!!!!

Dopo mesi durante i quali mi sono spesso posta la domanda, ho finalmente capito Michele, perché tu dici “nel” pianeta invece di “sul” pianeta:
Non è un problema grammaticale! E' perché intendi “nella” prigione, dalla quale non si esce!!!! Siamo “dentro” e non possiamo andare “fuori”!
Aaaaaaaaahhhhhhhhhh!
[/quote1225583242]

Però deg fai conto che Buddha, Yogananda, Ramachandra e pochi eletti sono riusciti ad uscire dalla vita materiale (quindi anche dalla materia e vita materiale Terra) grazie al loro cambiamento spirituale, mentre altri (forse noi) viviamo, moriamo, riviviamo e così via fino all'infinito (credo che questo è ciò che dice Michele).

Spero sia davvero il momento giusto per illuminarci un po tutti, che sia per un intervento esterno (non credo) che una nostra crescita spirituale (molto probabile), almeno nella prigione o sulla prigione non ci sarà più il dolore.

[/quote1225624265]

Ciao, scusa se faccio una precisazione. L'unico essere che ha lasciato questo pianeta è il Buddha, l'Originale intendo dire, ed è Colui che mi ha reso capace di andarmene dalla Terra nel 58. Lui é l'unico Essere al di fuori di questo pianeta, e l'ha lasciato dopo di me.

E non sta vivendo nel Nirvana o in una condizione puramente Spirituale, perché il Nirvana si trova 2 stati d'essere al di sopra del nostro, dell'umano. Detto in altre parole, Buddha ora si troverà su un'altro pianeta, ma non nel nirvana. Quello é raggiungibile solo quando saremo Tutti liberi di lasciare la Terra. Ricorda che siamo Tutti UNO, quindi, questo universo o lo lasciamo TUTTI o NESSUNO.

Io stesso non ho potuto lasciarlo, e non l'avrei mai fatto perchè ognuno di noi è una parte dell'altro.

Qui, all'interno di questa prigione, non possiamo ricevere alcun aiuto dall'esterno. Se fosse stato possibile farlo, non sarei rientrato. Possiamo contare solo su noi stessi. Nessun Dio, nessun Essere può aiutarci perchè nel momento in cui decide di agire per darci una mano, gli Psaiko intervengono, lo mettono in amnesia, e lo rimandano qui. Posso arrivare a tanto perchè noi usiamo la mente per interagire in questo universo, quindi basta sparargli contro un raggio di energia, ed hai neutralizzato l'Essere. Poi prendi la mente, la metti all'interno di un campo di energia, aumenti la potenza del campo, la mente subisce dei danni. E a quel punto spari la mente dentro la Terra e l'essere che la usava gli va dietro.

Il dolore, fa parte della dicotomia di questo universo, se non ci fosse non ci sarebbe felicità. Possiamo arrivare ad ottenere un mondo dove il dolore è quasi inesistente, ma non possiamo arrivare ad annullarlo del tutto. In pratica possiamo arrivare a creare un pianeta dove regna la serenità e l'Amore, e dove il dolore è a livelli praticamente inesistenti.