Rispondi a: I Messaggi di Adam Kadmon

Home Forum MISTERI I Messaggi di Adam Kadmon Rispondi a: I Messaggi di Adam Kadmon

#11156
Richard
Richard
Amministratore del forum

allora il tempo secondo le fonti che abbiamo seguito e' il flusso dell'”etere”/zpe, il medium su cui “ondula” la luce.

Il flusso dell'etere causerebbe le “forze” in natura che chiamiamo nucleare forte, nucleare debole (in ambito quantistico/micro), gravita' ed elettromagnetismo (in ambito macro)

Haramein nei video disponibili su internet spiega come unificare gravita' e forza nucleare forte, il flusso che spinge verso il centro, il movimento implosivo
[youtube=425,344]D8IcciRHGvQ

pero nei video che ho visto non parla della nucleare debole ma accenna al fatto che sta pensando anche questa di “eliminarla”
rimarrebbero le cosiddette forze di gravita ed elettromagnetismo
contrazione ed espansione

Quindi lo dice anche la Conforto
http://www.giulianaconforto.it/Italiano/Forza.htm

La FORZA ELETTRODEBOLE ha due lati:

1) elettromagnetico (em)

GEOMETRIA
immagini
forme
visibile
limiti di energia

2) il nucleare debole

MUSICA
ritmi
funzioni
sensibile
risorse infinite

L'elettromagnetico è “oscuro”:

– illumina solo la materia fatta di atomi;
– è l'orizzonte illusorio
– crea lo spazio e il tempo

Il debole è il lato luminoso che:

– unisce il visibile all'invisible
– provoca l'alchimia
– l'uomo sente come Amore

“ma sentivo che c'era ancora molto da scoprire… Un altro sogno mi indicò finalmente la “via” dell'evoluzione, “via” che poi diventò realtà: l'uso pratico della FORZA, la risorsa infinita che attiva le facoltà latenti, l'Energia necessaria per sentire, vedere e partecipare agli infiniti mondi… Ho così scoperto che non esistono veri misteri, ma solo nomi che ingannano. Oggi possiamo uscire dalla matrix, sviluppando i propri talenti e rispettando la vera Volontà, quella interiore… Giuliana Conforto”

“Le scienze non possono rispondere, perché non hanno alcun modo di separare un corpo dai MESSAGGERI che lo penetrano.

I tre Messaggeri “deboli” o bosoni vettoriali (W+,W-, Z°) compongono il corpo di luce, eterno dell'essere umano…

La “vita” è la comunione trasparente e reale tra il corpo fisico e il corpo di luce dello stesso essere umano.
La “morte” è lo scioglimento tra i due; quello fisico si dissolve e quello di luce è eterno, “sovrannaturale”, perché:
(1) è invisibile
(2) non ha peso
(3) non ha inerzia…
è solo innamorato del tutto, legato indissolubilmente al lato debole…”
http://www.giulianaconforto.it/Italiano/messaggericosmici.htm

Quindi lei descrive la forza debole come la forza in ambito nucleare che vediamo espressa nel lato energetico della materia, eterico.
Il lato elettromagnetico della stessa “forza” si occupa dell'illusione della materia in ambito nucleare.

Queste forze pero sono l'espressione di una unica forza che permea nell'Universo e che Crea col suo flusso/movimento/vibrazione.

Il Modello Standard descrive la forza elettromagnetica e l'interazione debole come due aspetti di una medesima forza, l'interazione elettrodebole, la cui descrizione teorica è stata formulata intorno al 1968 da Glashow, Salam e Weinberg, i quali, proprio grazie a questa enunciazione, ricevettero il premio Nobel per la fisica nel 1979.
http://it.wikipedia.org/wiki/Interazione_debole

Precedenti storici [modifica]

Laplace suggerì che un intelletto sufficientemente potente potrebbe, se conoscesse la velocità di ogni particella in un dato istante, assieme alle leggi della natura, calcolare la posizione di ogni particella in un altro istante:
« Un'intelligenza che in un certo istante conoscesse tutte le forze che mettono la natura in moto e tutte le posizioni di tutti gli oggetti la quale natura è conosciuta, se questo intelletto fosse anche abbastanza vasto per analizzare questi dati, raccoglierebbe in una singola formula i movimenti dai più grandi corpi dell'universo a quelli del più piccolo atomo; per una tale intelligenza niente sarebbe incerto e il futuro, come il passato, sarebbe il presente ai suoi occhi. »

( Essai philosophique sur les probabilités, Introduction. 1814)
http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_del_tutto

Fisica moderna [modifica]

Nella corrente principale dell'attuale fisica, una Teoria del Tutto unificherebbe tutte le interazioni fondamentali della natura, che sono solitamente considerate essere quattro in numero: gravità, forza nucleare forte, forza nucleare debole e forza elettromagnetica. Siccome la forza debole può trasformare le particelle elementari da un tipo a un altro, la Teoria del Tutto dovrebbe dare una profonda comprensione dei vari tipi di particelle e delle diverse forze.

https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.343
David Wilcock: LA SCIENZA DELL'UNO, CAPITOLO 2: L'ETERE E' PURA UNITA' CONSCIA