Rispondi a: I Messaggi di Adam Kadmon

Home Forum MISTERI I Messaggi di Adam Kadmon Rispondi a: I Messaggi di Adam Kadmon

#11160
Richard
Richard
Amministratore del forum

LA Z-MACHINE RICREA UNA STELLA SULLA TERRA
Un gruppo di scienziati americani ha inventato una macchina, la Z-Machine, in grado di sviluppare in laboratorio ben 2 milioni di gradi centigradi, una temperatura ancora più elevata rispetto a quella esterna del sole. Per un semplice confronto basti pensare che le temperature ricreate artificialmente sulla terra dall'uomo sono riconducibili ai test termonucleari con 60 milioni di centigradi. Lo si apprende da Repubblica online.

Una scoperta per caso. Come spesso accade la scoperta sembra essere stata casuale, stupendo gli stessi ricercatori del Sandia National Laboratories di Albuquerque (New Mexico). Nella Z-Machine transita una corrente elettrica di 20 milioni di ampère attraverso fili al tungsteno che bruciando all'istante producono gas ad elevata temperatura. L'esperimento è stato ripetuto più volte e i macchinari hanno registrato ogni volta le temperature stellari. Non sono ancora però chiari i nessi scientifici che hanno prodotto un tale calore. La Z-machine è un generatore di raggi X costruito originariamente per ricreare in laboratorio condizioni estreme e testare le conseguenze sui materiali.

Un mistero termodinamico. Di fatto l'energia prodotta dalla macchina è, apparentemente, superiore a quella immessa. Un fenomeno difficilmente spiegabile con l'attuale conoscenza scientifica umana. Quasi inconcepibile. La fusione nucleare controllata realizzata in laboratorio è oggetto di studi da molti anni, finora nessun esperimento era però giunto alla fase di “Ignition” in cui la reazione nucleare si autosostiene, ossia non ha bisogno di altra energia esterna per continuare ad esistere.

Non sappiamo bene cosa sia veramente accaduto nei laboratori del New Mexico, peraltro non lo sanno nemmeno i ricercatori che erano presenti, ma la notizia ci sembra comunque interessante e meritevole d'attenzione da parte di tutti perché potrebbe rappresentare una pietra miliare nel campo della fusione nucleare e nella ricerca delle energie alternative. Si aprirebbe infatti un'ulteriore strada verso la costruzione di minireattori compatti a fusione nucleare.

Sperando ovviamente che non si tratti soltanto d'una trovata pubblicitaria del centro scientifico per ricevere fondi e finanziamenti alla ricerca. Se così fosse, l'operazione di trojan marketing sarebbe decisamente riuscita.

Continueremo a tenervi informati sui futuri commenti e giudizi del mondo scientifico sul fenomeno registrato dalla Z-Machine.
http://www.ecoage.it/la-z-machine-ricrea-una-stella-sulla-terra.htm

[youtube=425,344]6Pi8khssk7Y