Rispondi a: Buone Notizie

Home Forum L’AGORÀ Buone Notizie Rispondi a: Buone Notizie

#112297

windrunner
Partecipante

(ANSA) – WASHINGTON, 17 SET – Il Pentagono ha confermato che annuncera' ''importanti cambiamenti'' al piano Bush di scudo antimissile. Il piano Usa era basato su installazioni radar in Polonia e Repubblica Ceca. Gli Stati Uniti hanno rivisto al ribasso la minaccia missilistica iraniana. Il progetto americano della costruzione del radar antimissile, ''e' stato rimandato a tempo indeterminato'', conferma il premier ceco Jan Fischer.(foto archivio)

(ANSA) – BRUXELLES, 17 SET – Il segretario generale della Nato, Rasmussen, si e' felicitato dell'annuncio Usa di abbandonare il progetto di scudo antimissile. Rasmussen ha parlato in margine ad un incontro con il primo ministro belga Herman Van Rompuy. Secondo il segretario generale dell'Alleanza, l'addio al piano di Bush e la decisione di andare avanti con tutti i partner ''e' una decisione in linea con l'indivisibilita' della sicurezza di tutti gli alleati''.

(ANSA)- MOSCA, 17 SET -''Un segnale positivo'':cosi' il portavoce del ministero degli esteri russo,Nesterenko,ha commentato l'accantonamento dello scudo antimissile. 'Dobbiamo vedere il testo integrale sul problema dello scudo antimissili, e poi potremo fare un commento. Ma se c'e' stata la revisione della posizione dell'amministrazione Usa – ha aggiunto – allora e' un segnale positivo per noi'. Stando a Mesterenko, non esiste nessun accordo segreto con Mosca in cambio della rinuncia allo scudo nell'Europa dell'est.

(ANSA) – MOSCA, 17 SET – Il presidente russo Medvedev ha accolto positivamente l'annuncio del presidente Usa di accantonare il progetto di scudo antimissilistico.'La dichiarazione odierna del presidente Obama dimostra che la Russia e gli Usa hanno buone possibilita' per un lavoro congiunto sullo scudo antimissilistico', ha detto Medvedev, apprezzando 'l'approccio responsabile del presidente Usa alla realizazione dei nostri accordi: sono pronto alla continuazione del dialogo'.

E l'epilogo:

MOSCA – Mosca ha annunciato che congelerà le misure militari programmate in risposta allo scudo antimissile Usa nell'Europa dell'est e che in futuro potrebbe rinunciarvi del tutto: lo ha detto una fonte diplomatico- militare all'agenzia Interfax. Tra le misura di risposta c'erano missili Iskander nell'enclave baltica di Kaliningrad.

“Mosca sta analizzando le nuove iniziative americane nel settore della difesa missilistica. Sicuramente la rinuncia da parte di Washington del terzo anello di difesa antimissilistico non passerà inosservata e il complesso di misure che si era programmato in risposta all' installazione dei siti dello scudo americano in Europa sarà congelato e probabilmente del tutto cancellato”, ha spiegato la fonte. La stessa fonte ha spiegato che tra le misure di risposta figuravano l'installazione di missili Iskander a Kaliningrad e un radar per disturbare quello previsto nella Repubblica Ceca dal progetto Usa.
WASHINGTON – Il Pentagono ha confermato che tra breve annuncerà “importanti cambiamenti” al piano Bush di scudo antimissile che doveva essere basato su installazioni radar in Polonia e Repubblica Ceca.

Un annuncio della Casa Bianca è previsto in giornata. Gli Stati Uniti prevedono di adottare un piano più “flessibile” rispetto a quello previsto da Bush in Polonia e nella Repubblica Ceca, ha detto un portavoce del Pentagono confermando indiscrezioni del Wall Street Journal. L'annuncio di oggi riguarda un “miglioramento” del sistema di difesa antimissile europeo, ha detto il portavoce Geoff Morrell. Oggi il primo ministro della Repubblica Ceca Jan Fischer aveva reso noto alla stampa che il presidente Barack Obama lo aveva chiamato per annunciargli la rinuncia allo scudo e che il suo governo “aveva preso atto” della decisione. Gli Stati Uniti informeranno oggi la Nato mentre in mattinata una delegazione americana ha avuto incontri a Varsavia. Il nuovo sistema punta a migliorare la reazione occidentale nel contrasto a missili iraniani a corto e medio raggio, ha detto una fonte del Pentagono prima dell'annuncio ufficiale. “Si vuole abbandonare la rete di grandi radar fissi e il concetto di terra per puntare su un sistema più adattabile e versatile”, ha detto la fonte spiegando che i dati di intelligence mostrano che Teheran ha abbandonato i suoi sforzi su missili intercontinentali per concentrarsi su armi a breve gittata.

http://ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_1672995596.html

:bay: