Rispondi a: Buone Notizie

Home Forum L’AGORÀ Buone Notizie Rispondi a: Buone Notizie

#112620
farfalla5
farfalla5
Partecipante

[color=#ff0000]Francia, il parlamento vieta parabeni, ftalati e alchilfenoli[/color]
pubblicato: giovedì 05 maggio 2011 da Marina

Yvan lachaud In Francia prendono molto seriamente la salute, tanto che il parlamento oggi ha votato per una proposta di legge che vieti prodotti contenenti parabeni, ftalati e alchilfenoli.

La proposta di legge è stata presentata da Yvan Lachaud (Le Nouveau Centre nella foto a sinistra) e va contro le indicazioni date dal Governo. Ora deve proseguire l’iter legislativo al Senato. Ma ovviamente l’indicazione dei parlamentari francesi è chiara e si vuole vietare la:

fabbricazione, importazione, vendita o offerta di prodotti contenenti ftalati, parabeni o alchilfenoli poiché classificati come CMR, ossia cancerogene, mutagene e tossiche per la riproduzione.

Già lo scorso giugno la Francia aprì l’interdizione al Bisfenolo A, decisione poi presa dall”Europa qualche mese dopo, scelta in direzione contraria alle indicazioni dell’EFSA. Secondo l’associazione ChemSec sono 22 le sostanze chimiche riconosciute come distruttori endocrini e che dovrebbero essere bandite dall’ Europa. Secondo gli industriali della plastica un tale principio di precauzione è eccessivo, anche se l’Europa con il progetto REACH si sta muovendo verso il bando totale delle sostanze chimiche considerate distruttori endocrini.

Spiega Yvan Lachaud:

Alcune di queste sostanze suscitano ancora oggi delle domande rispetto ai loro effetti sull’organismo umano e sono note come perturbatrici del sistema endocrino. la legge certamente solleverà delle difficoltà sopratutto nella filiera di produzione delle plastiche. Andrà affinata al fine di non interdire tutte le plastiche ma solo quelle sostanze in essa contenute e considerate tra le più pericolose.

Il voto, c’è da sottolinearlo, è stato accolto dall’applauso dei parlamentari e la legge ha ricevuto 236 voti a favore e 222 voti contrari. Ora c’è da organizzare la tempistica per l’interdizione visto che le aziende hanno già manifestato una serie di proteste relative all’impatto economico che avrà questa legge.

Le reazioni sono state durissime. Tra gli industriali della plastica si parla di scelta irrazionale e emotiva che porterà a gravi conseguenze economiche. Spiega Michel Loubry, direttore per l’Europa dell’Ovest di PlasticsEurope in una intervista a Usine Nouvelle:

Siamo rimasti sorpresi dall’approvazione di questa proposta di legge. Non ce lo aspettavamo poiché le indicazioni del Governo erano contrarie. ora dovremo fermare gli ospedali, le sacche che contengono il sangue per le trasfusioni hanno i ftalati! Oppure sopprimeremo i tubi! Seriamente si deve comprendere che le materie plastiche sono in concorrenza. pensiamo cosa è accaduto con i biberon dove il policarbonato è stato rimpiazzato dal polipropilene e i benefici per i consumatori sono diminuiti. I nuovi biberon sono meno trasparenti e hanno una minore qualità. La sostituzione dei ftalati rischia di abbassare i benefici per i consumatori e allo stesso tempo di alzarne il prezzo.

Ftalati

Secondo molti studi avrebbero effetti negativi sul sistema riproduttivo maschile. Sono usati per ammorbidire la plastica e si trovano solitamente negli imballaggi, pitture, smalti per le unghie, lacche per capelli e profumi. Sono già vietati in alcuni giocattoli.

Parabeni

Sono usati come conservanti. A cauas delle proprietà estrogeniche causano tumori e possono incidere sulla fertilità maschile. Si trovano in cosmetici, deodoranti, creme, prodotti con tabacco o ancora in certi medicinali o alimenti.

Alchilfenoli

E’ un emulsionate. lo si trova nei prodotti per la pulizia. Per quanto riguarda l’alimentazione si consiglia di evitare l’uso di ogni genere di plastica nel micronde che potrebbero favorire la contaminazione dei cibi con queste sostanze e di evitarne la conservazione nelle plastiche.
http://www.ecoblog.it/post/12534/francia-il-parlamento-vieta-parabeni-ftalati-e-alchilfenoli?utm_source=newsletter&utm_medium=mail&utm_campaign=Newsletter:+ecoblog/it+%28ecoblog%29


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.