Rispondi a: riscaldamento globale

Home Forum L’AGORÀ riscaldamento globale Rispondi a: riscaldamento globale

#113179

CANERO
Partecipante

Perché si segnala falsamente un riscaldamento quando il mondo ha iniziato un periodo di raffreddamento?

Infine finalmente una persona del meteo ha menzionato la parola “blocco” quando si parla del caldo e degli incendi a Mosca. E ‘un evento naturale come i cambiamenti globali dalla tendenza al riscaldamento degli anni 1990 a un trend di raffreddamento a partire dal 2000. La distorsione della realtà delle temperature a livello mondiale continua dando credito al riscaldamento, mentre il Nord America occidentale, la maggior parte dell’Eurasia e vaste aree dell’emisfero meridionale sono sotto le temperature normali. E ‘stata la più fredda estate a nord del 80 ° parallelo di latitudine Nord e la velocità di fusione del ghiaccio marino continua a diminuire.
Recentemente il governo peruviano ha dichiarato lo stato di emergenza perché centinaia di persone sono morte per le temperature più fredde registratasi in 50 anni. Cinquanta anni fa ci fu un trend di raffreddamento e le temperature globali erano diminuite dal 1940 al 1980. Durante questo periodo di raffreddamento, la CO2 da attività umana é aumentata per la maggior parte del tempo. Hanno cercato di risolvere il problema inserendo nei loro modellini delle variabili fino a quando i risultati sono stati pari a quello che volevano che fosse accaduto. Questo non ha nulla a che fare con la realtà, ma permette loro di rivendicare che i loro modelli di lavoro riescono forse a ricreare le condizioni del passato. Cosí dovendo cercare sempre una causa umana per qualunque cambiamento climatico, per spiegare il raffreddamento tra il 1940-1980 hanno aggiunto, nei loro modelli, i solfati. Il problema è che con le aggiunte costanti di solfato la temperatura globale ha cominciato a salire anziché a scendere. I solfati sono dei raffreddanti nella atmosfera e i solfati si stanno continuando ad immettere in atmosfera ma anziché continuare a diminuire la temperatura come previsto dai loro modellini questa ha cominciato a salire. La mancata inclusione di meccanismi naturali è complicato dalla mancanza di conoscenza o comprensione del tempo e del clima dei meccanismi mediamente più coinvolti nella politica della scienza del clima. I piloti in volo con i bombardieri durante la seconda guerra mondiale sopra le isole del Pacifico, furono sorpresi di trovare forti venti ad alte quote. Avevano scoperto la corrente a getto, un fiume enorme di vento che fa parte della circolazione noto come il vortice circumpolare. La figura sotto mostra la corrente a getto in tre dimensioni per cui é visibile il suo rapporto con il fronte polare che separa l’aria calda e fredda. Una delle caratteristiche principali della circolazione atmosferica fredda è il modello di vento forte in entrambi gli emisferi noto come il vortice circumpolare. È creato dalla differenza di temperatura in tutto il fronte polare che separa aria fredda polare e calda aria tropicale.
figura in basso è un’altra rappresentazione del vortice che mostrano i diversi modelli di onde di pressione su una mappa. Nel 1946, Carl Gustav Rossby ha individuate le onde più importanti nel vortice ora chiamato Rossby Wave. Esse interagiscono con le principali catene montuose come le Montagne Rocciose e le Ande.
causa più probabile della sequenza Wave è la sinuosità o il tipo di onda sinusoidale che si sviluppa quando c’è un flusso attraverso un mezzo uniforme. Per esempio, essi si verificano nella Corrente del Golfo mentre attraversa l’Atlantico nella parte nord. In questo caso la corrente marina é come un fiume ed é più veloce dell` aria del Vortice che scorre sopra nell’atmosfera. Ci sono due modelli: uno Zonale con qualche onda a bassa ampiezza e l´altro Meridionale con onde di ampiezza elevata. Il numero delle onde varia di piú nella parte del flusso Meridionale dove l’ampiezza determina l´estensione a nord a sud dell’onda. Questo è il modello che crea il meteo.
Il numero e la struttura delle onde è importante per determinare il tipo di condizioni meteorologiche nelle medie latitudini (35 ° a 65 °). L’aria fredda è più densa dell’aria calda, il che significa che determina ciò che accade a queste latitudini. L’aria fredda avanza spingendo l’aria calda fuori e l´aria calda si muove con i ritiri di aria fredda. Il flusso zonale prevede meno variabilitá del tempo, ci sono meno venti di nord e sud, e in genere sono più prevedibili i venti dominanti e quindi le previsioni meteo. Il flusso Meridionale ha molto più variabilitá del tempo, i venti da nord e da sud sono generalmente meno prevedibili e tutto il sistema meteo é di piú difficile previsione. Sembra che il modello cambia quando il mondo si sta raffreddando. Sappiamo che le Rossby Waves si spostano da ovest verso est in genere ad una velocità relativamente costante. Come mostrano i risultati in una qualsiasi stazione a queste latitudini, in genere il cambiamento del clima é associato con l´avere aria tiepida o fredda per circa ogni 4-6 settimane. Sappiamo che quando le onde hanno una grande ampiezza di blocco si verifica che le condizioni meteorologiche anziché della durata di 4-6 settimane possono avere una durata doppia per 8-12 settimane. La gente diventa molto “nervosa” quando le condizioni come la siccità, pioggia, caldo o freddo persistono per molto tempo. Questo è stato il modello per tutto il 2010. Questi sistemi di blocco sono chiamati Omega Blocks perché sembra che formino il disegno Ω della lettera greca omega sulla mappa meteo.
Vedere il modello delle regioni calde e fredde nella Figura, che era la situazione in tutta l’Eurasia dal 20-27 luglio, con la figura della mappa in basso a destra nella seconda figura (1978). Si vede che c´é un modello estremo Meridionale, ma la maggior parte della superficie appare “fresca”. Il modello di blocco ha provocato che aria più calda e persistentea sia rimasta per piú tempo nel Nord America orientale, in Europa occidentale e poi ultimamente in Europa centrale e Russia. Questo modello di blocco è fondamentale per l’affermazione costante che DOBBIAMO avere un caldo record nel 2010. La figura sotto mostra la distribuzione delle stazioni meteorologiche utilizzate per stabilire la media della temperatura globale. La concentrazione di stazioni nelle medie latitudini dell’emisfero settentrionale è del 69% del totale. Le stazioni che vengono scelte sottolineano la distorsione. Per esempio, utilizzare una stazione meteo in una isola di calore urbana in una cittá del NEPAL compromette tutta la misurazione delle temperature in quel paese. Sovrapporre un modello Meridionale di onde di Rossby in modo che le zone calde comprendano le aree dell´America nord orientale e dell’ Europa occidentale fa evidenziare la distorsione della temperatura media globale.
Siccome l’aria fredda spinge verso l’equatore quando viene a contatto con l’aria caldo umida tropicale questo attiva il maltempo e anche temporali, trombe d’aria e pioggia molto pesante. Il modello comincia a cambiare se si cambia il modello Wave. Noi continueremo a sentir parlare di estremi climatici come prova del riscaldamento. In realtà esistono anche le prove di raffreddamento globale e tutti li abbiamo cominciato a vedere da qualche anno, ma noi sosteniamo che il tutto ha una causalità naturale e non andiamo dietro alla causa umana. Quando si affronteranno i fatti e non le fantasie di certi pseudoscienziati climatologi?
[color=#00cc00]L´ossessione per trovare cause umane nei cambiamenti climatici, significa ignorare ciò che sappiamo circa i meccanismi naturali e l´influenza del Sole sul clima terrestre.[/color]

Fonte: http://daltonsminima.altervista.org/?p=10870