Rispondi a: Armi convenzionali oppure…?.

Home Forum MISTERI Armi convenzionali oppure…?. Rispondi a: Armi convenzionali oppure…?.

#11439

CANERO
Partecipante

ARMI BIO-ELETTROMAGNETICHE…
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=12274

“Conversione del suono in microonde
Nel 1973, Joseph C. Sharp, psicologo
sperimentale presso l'Istituto di Ricerca
dell'Esercito Walter Reed, portò a
compimento un esperimento cruciale per
lo sviluppo del corredo per le violenze
oggi impiegato in Iraq. Sharp possedeva
nel laboratorio un'attrezzatura da
impostare di James Lin che convertiva le
onde sonore in radiazioni microonde,
cosa che gli consentì di ascoltarsi
pronunciare i numeri da 1 a 10 nella
propria testa, bypassando le sue stesse
orecchie. Questo particolare esperimento
non fu mai pubblicato, ma se ne fa
menzione nel testo di Lin “Effetti auditivi
delle microonde ed
applicazioni” [“Microwave Auditory Effects
and Applications”], edito nel 1978. [5]
L'esperimento è stato confermato dal
brevetto statunitense 6 587 729 ,
“Apparato per Comunicazioni e Discorsi
Udibili usando l'Effetto Udito delle
Radiofrequenze” [“Apparatus for Audibly
Communicating Speech Using the Radio
Frequency Hearing Effect”] [6]. Questa
esclusiva è per una versione migliorata del
sistema usato nell'esperimento di
laboratorio del 1973, rilasciato il 1° luglio
2003 ed assegnato al Segretario dell'Air
Force. Esso fornisce prove scientifiche che
sia possibile sentire voci minacciose nella
propria testa senza essere affetti da
schizofrenia, o paranoie.
Per quale motivo tale brevetto sia stato
apertamente reso pubblico nel momento
in cui il governo statunitense sta
esercitando un grado di segretezza che
può competere solo col Cremlino ai tempi
di Stalin? Non ho una risposta
soddisfacente, se non che l'apparato in
questione è già stato soppiantato da un
armamentario che ottiene lo stesso effetto
con mezzi ben più sofisticati. Questo, con
sistemi elettronici remoti, interrompe i
normali processi di pensiero e memoria,
rimpiazzandoli con suggestioni false,
distorte o spiacevoli, utilizzando un
processo chiamato “telepatia sintetica”. Il
dispositivo che produce la telepatia
sintetica è a volte chiamato “tecnologia
della suggestione”.
Se voci, visioni, allucinazioni ed incubi
sono le più stupefacenti manifestazioni di
questo sistema di armi, esso è anche in
grado di indebolire un soggetto umano
limitando la portata del suo normale
movimento, causando dolori atroci,
equivalenti alla distruzione di un organo
interno o addirittura alla morte, e
interferendo col normale funzionamento
di qualunque senso umano. In altre
parole, tutte le torture che siamo abituati
ad associare con la parola Guantanamo
possono essere effettuate tramite mezzi
elettronici da remoto.”