Rispondi a: Il Contestualismo Immaginario

Home Forum L’AGORA Il Contestualismo Immaginario Rispondi a: Il Contestualismo Immaginario

#114728

METATRON
Partecipante

sono d'accordo con voi pur essendo uno degli stilatori del blog in esame…
Putroppo però come ben la storia sa, anche il comunismo era ostico inzialmente poi le varie reinterpretazioni hanno permesso la versatilità fino ad arrivare alla costruzione di canzoni, arte e poesia che ne permise la libera e più facile fruizione…
Ci sarebbe molto da dire in merito…ma ciò non vuol dire che un testo criptico non possa diventare un manuale da giovani marmotte…
Il problema è che prima di fare un manuale bisogna capire il contesto su cui si scrive e se manca quello bisogna lavorare anche su quello per renderlo “nuce” da cui derivare semplificazioni…
Poi in sostanza il contestualismo immaginario è soltanto un dibattito aperto e sperimentale che cerca di ricomporre la frammentazione dell'esistente partendo proprio dall'ottica razionale dell'uomo comune che crede ancora nella rassicurazione del pensiero scientifico e accademico che domina egemonicamente il mondo…
Quindi un cercare di trovare il giusto risvolto da cui ribaltare il mondo…
Il contestualismo immaginario è un idea in divenire, un vero logos, un dibattito apertissimo e un lavoro di creative commons…
Ma esso vuole diventare un gioco di ruolo le cui regole sono un'etica che cerca di attraversare tutte le apparenti differenze fra le culture…
VI consiglio di guardare il nostro ultimo post sui Guerrieri Arcobaleno…
Grazie!

Se avete idee e scritti speculativi sul tema oppure de-speculativi, semplificativi e popolani… Sarebbe un bell'inizio da cui partire per tessere il patchwork che dovrà ribaltare il mondo delle élites globali…
PACE