Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

#115810
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1252179944=Erre Esse]
[quote1252157705=Erre Esse]
[quote1252008822=Richard]
per me il punto importante è che finchè giocano nell'ombra e le cose non sono alla luce del sole allora giocano in casa, quando le cose per un motivo o l'altro cominciano a divenire spietatamente palesi allora giocano nella luce e sono cavoli..vuol dire che non hanno piu il controllo..
[/quote1252008822]

Esatto, io sono convinto che si sono davvero sputtanati troppo.
Però voglio fare qualche riflessione:
abbiamo visto come gli uomini del governo ombra occidentale siano – o, comunque, cerchino di essere – più scaltri possibile.
E così non penso che siano del tutto CONTRO tutte queste informazioni (anche le più terribili) che stanno uscendo su di loro.
Pensiamo come “[u]abbiano sempre finanziato le due fazioni opposte per vincere comunque[/u]”.
Lo sanno benissimo che non siamo più negli anni novanta, e nemmeno nei primi anni duemila,
e forse gran parte delle informazioni scottanti che circolano [u]le hanno messe proprio loro[/u], in un certo senso, o può essere che questo meccanismo gli sia finito per sfuggire di mano.

Il paradosso è che la soluzione (che tutti, compreso me stesso, vedrebbero come GIUSTA) alla moneta debito, al dominio del complesso militare-industriale (guerre), al consumismo, al capitalismo monopolista maneggiato dai grandi gruppi finanziari-industriali, all'inquinamento delle multinazionali dovuto alle energie non rinnovabili ecc ecc POSSA PROVENIRE PROPRIO DAGLI ILLUMINATI.

E una parte di me, per esempio, confesso che ci metterebbe la firma a vivere nel mondo che ci prospetta Zeitgeist addendum, soprattutto quando in città sono annichilito dagli scarichi degli automezzi e dal maledetto rumore degli autobus…

[/quote1252157705]

Nessuno pare aver dato retta a queste considerazioni…

[/quote1252179944]
Siamo parte tutti di una coscienza collettiva, non esiste in realta noi e loro, l'universo è un tutt'uno che segue un processo di evoluzione.
C'è chi è piu rivolto verso la collaborazione e chi è piu rivolto alla separazione e al controllo, ma tutti fanno parte di una coscienza sola.
Non esiste il piu forte in assoluto, inutile fissarsi sul fatto che alcuni sono infallibili e molti sono vittime, negli stessi gruppi che giocano al potere possono avvenire e avvengono cambiamenti di coscienza e separazione dei punti di vista.
Inoltre non si puo tenere il controllo allo stesso modo per sempre, prima o poi è chiaro che ci si deve adattare oppure si puo passare alla forza piu palese per riportare le coscienze a un livello piu limitato e controllabile, ma facendo cosi esci alla luce e non giochi piu nell'ombra e rischi molto.
In ogni caso si deve andare, facendo passi indietro e avanti, per come li percepiamo, verso un'evoluzione e trasformazione continua che è un processo implicito di cio che chiamiamo universo.
Il fatto che si abbia raggiunto un grosso , e illusorio, potere e controllo non significa assolutamente che non si è piu soggetti ai cambiamenti e alle trasformazioni e al perdere questo controllo, illusorio, ripeto.
Il fatto di cercare di avere tutto sotto controllo e di trovare sicurezza in questo è chiaro segno di carenza di comprensione e sviluppo spirituale, è infantile, è ignoranza.
Questa ignoranza è destinata a sparire e a ricomparire eventualmente in modo ciclico, perchè spinge il flusso dell'evoluzione della coscienza.
Pensare e convincersi che questi poteri oscuri mantengano sempre e comunque il controllo all'infinito senza possibilità di perderlo perchè sarebbero infallibili è per me dovuto ad una tendenza forse inconscia alla venerazione.