Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

#116536
Richard
Richard
Amministratore del forum

ho fatto delle correzioni :bay:

* Grazie
* E' un grandissimo giorno per lo scambo di idee.
* Grazie per l'invito, sono davvero contento.
* Un' idea rischiosa, penso che molti di noi sarebbero d'accordo,
* che dobbiamo ricreare l'economia e la società libera da emissioni di CO2
* il più presto possibile.
* Giusto? Forse no … OK.
* Io penso di sì. E uno dei campi di battaglia più importante è l' energia.
* Recentemente Bill Gates ha parlato di miracoli in campo di energia in una conferenza di TED2010
* Io invece vorrei guardare le cose da un' ottica diversa,
* perché il vero successo in questo campo non è limitato a:
* “Riusciremo a creare un'economia senza emissioni di carbonio”
* e al tempo stesso continueremo a creare posti di lavoro “,
* ma anche ai nostri modelli di democratizzazione di energia attraverso il decentramento.
* Così oggi voglio parlare di architettura del sole.
* – L'inserimento di energie rinnovabili negli edifici
* come le centrali del futuro.
* Living EQUIA è un team di 40 studenti che hanno collaborato
* con diverse discipline, dalle varie università di Berlino.
* I nostri obiettivi sono: vivere ecologicamente, con qualità e in integrazione con l'ambiente.
* Stiamo costruendo una casa che produce più energia,
* di quella che i suoi abitanti consumano.
* Sembra qualcosa di simile.
* Non ho tempo per parlare di tutto
* Ma c'è una caratteristica che mi piacerebbe condividere con voi,
* cioè, i due assi di luce – strisce di vetro che si estendono da nord a sud
* e da est a ovest, aprono il corpo della casa
* lasciando che il sole entri e formi un orologio solare di giorno
* e lasciando che l'edificio illumini l'ambiente circostante durante la notte.
* La cosa migliore è che non lo facciamo solo a Berlino
* 20 università provenienti da tutto il mondo costruiscono le loro case plus-energy,
* per andare a Madrid in estate,
* per un concorso chiamato “Solar Decathlon” (Solar Decathlon), dove abbiamo 20 case
* situate sul Rio Manzanares
* – Ecco la nostra, a giugno –
* e, da un lato, vogliamo educare il pubblico
* sulle potenzialità dell'architettura solare e delle energie rinnovabili,
* in secondo luogo, vogliamo promuovere l'innovazione
* e competere in 10 diverse categorie.
* Dalla progettazione al bilanciamento energetico
* – Quanto produciamo, quanto consumiamo nel corso di una settimana –
* all'industrializzazione.
* E noi, nonostante il tempo a Berlino il mese scorso.
* Siamo molto lieti che il progetto diventi una realtà.
* Ma non si tratta solo di noi. Speriamo di ispirare persone
* in maggior numero, perchè si pongano la domanda:
* “Come vogliamo vedere il nostro futuro?”
* Attraverso questi progetti siamo in grado di rendere qualcosa all' ambiente
* invece di prendere sempre.
* E così Living EQUA sta costruendo questa casa per il concorso
* e voglio che vi ricordiate di questo
* Forse la prossima volta ci sarà per la competizione il team polacco
* E forse anche la collaborazione tedesco-polacca
* Fino ad allora, visitate il nostro sito Web,
* spargete la voce e tenete le dita incrociate.
* – In polacco probabilmente si dice “tenere le dita incrociate”, o qualcosa di simile.
* Molte grazie
* (Applausi)
* Oh, OK.
* (Ralph Talmont:) non puòi sfuggire così facilmente.
* Questo uomo è arrivato da Berlino per parlare solo per 3 minuti.
* Merita applausi.
* Lo spirito di collaborazione, naturalmente si integra molto bene nella parte del progetto .
* Hai detto che hai un gruppo di 40 persone?
* Si può rapidamente fare riferimento al progetto di quello che ha detto Sergei [Sawin]?
* Racconta di una disposizione che era necessaria per crearlo.
* (Christie Hodgson:) La cosa interessante di questa collaborazione,
* è che abbiamo accanto studenti di architettura
* ingegneri, studenti della comunicazione, ecc
* che lavorano insieme,
* per creare effettivamente questo edificio.
* molto interessante per me è stato ascoltare, come architetti
* e ingegneri strutturali parlavano con la gente in materia di energia.
* Quelli dell' Energia dicevano: 'Ehi, abbiamo bisogno di più pannelli solari, qua e là ”
* e architetti rispondevano: “Si dovrà montarli di fronte”
* – La facciata in legno scuro fumè
* che fornisce una protezione naturale e si fonde con l'ambiente circostante.
* E così due piccioni con una fava.
* Io cerco di dimostrare che è possibile costruire queste abitazioni
* utilizzando tecnologie che già abbiamo.
* (RT:) E' incredibile. Grazie molto.