Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

#116751
Richard
Richard
Amministratore del forum

Un ultimatum all’Europa, affinché agisca per evitare “la catastrofe a catena”: così si è chiuso il G20 a Washington. Da oltreoceano l’invito ai Paesi del vecchio continente arriva unanime: Fondo Monetario Internazionale, Stati Uniti e Brics (Brasile, Russia, India, Cina) sono compatti: il pericolo è il default a cascata, come ha sottolineato il ministro del Tesoro Usa Tim Gheitner, e dunque c’è bisogno di un intervento immediato. Il governatore della Banca Centrale cinese, Zhou Xiaochuan, ha invitato a risolvere la crisi del debito sovrano per “stabilizzare la fiducia sui mercati”.

Su come agire i Paesi europei sembrano invece più disuniti che mai. Per stessa ammissione del ministro Giulio Tremonti, secondo cui ci sarebbero due schieramenti, uno favorevole alla nascita di un ministro del Tesoro Ue e l’altro contrario. L’Europa si è impegnata a realizzare “un’azione collettiva per la ripresa globale” riconoscendo la necessità di “risolvere la risi del debito sovrano ed assicurare la stabilità finanziaria dell’area euro nel suo complesso e dei singoli Stati membri”. Ma quali saranno in concreto le misure anti-crisi è ancora poco chiaro. Quanto all’Italia, Tremonti si è affrettato ad assicurare che ” i nostri conti pubblici sono in sicurezza, il bilancio è talmente solido che si regge in piedi da solo” , che “stiamo meglio degli altri” e che “l’Italia viene vista molto meglio da fuori che dall’Italia stessa”.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09/25/g20-fmi-e-brics-compatti-leuropa-agisca-o-sara-catastrofe-a-catena/159914/