Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

#116857

giorgi
Partecipante

Scritto da: Xeno

Se è vero che vogliono creare un Nuovo ordine mondiale, questo ordine lo crei dal caos (se no che lo crei a fare)
No caos no ordine. A questo punto per rispondere alla domanda del post di Richard sopra,no vogliono l'agonia; e le alternative per uscirne non le vogliono adottare. La farsa serve per quando il tutto è pronto. Il vero problema semmai nascerà quando ci proporanno la Soluzione. (che credo stiano tenendo in caldo) E lì che si giocherà il tutto.

ps. è un caso che Obama e Bernake solidarizzino con gli indignados di wall street con frasi:”e li capisco,hanno ragione…..”?
Ma per favor!
…………………………………………………………………
Risposta da giorgi:

Siamo vicino alla data del 15 ottobre, manifestazioni per la pace, come Gandhi, a quei tempi lottava per la pace, e proprio in questi momenti si fa sempre più sentire in tutto il pianeta.

Questi governi ombra vorrebbero che ci sia lotta appunto per mettere paura alla popolazione ma il popolo sempre di più si manifesta pacificamente.

La paura fa parte di questi illuminati (governi ombra), perché proprio la paura abbassa le energie.
……………………………………………………………
Tratto dal sito:

http://galacticchannelings.com/italiano/global_change.html

Il 15 ottobre la gente di tutto il mondo scenderà nelle strade e nelle piazze. Dall'America all'Asia, dall'Africa all'Europa la gente si ribella, reclamando i propri diritti e richiedendo una vera democrazia.

Ora è il momento per tutti noi di unirci in una protesta globale non-violenta. Chi è al potere lavora per il beneficio di pochi, ignorando la volontà della stragrande maggioranza ed il prezzo umano ed ambientale che tutti noi dobbiamo pagare.

Questa situazione intollerabile deve finire. Uniti in un'unica voce faremo sapere ai politici ed alla élite finanziaria che essi servono, che spetta a noi, la gente, decidere il nostro futuro.

Non siamo merci nelle mani dei politici e dei banchieri che non ci rappresentano. Il 15 ottobre ci incontreremo nelle strade per iniziare il cambiamento globale che desideriamo.

Dimostreremo pacificamente, parleremo e ci organizzeremo per far avverare il cambiamento. E' il momento di unirci. E' tempo che ci ascoltino.

GENTE DELLA TERRA, RIBELLATEVI IL 15 OTTOBRE

Il 15ottobre i cittadini di tutto il mondo scenderanno nelle strade per esprimere la propria indignazione per come i nostri diritti siano stati minati dall'alleanza fra politici e grandi imprese.

Da Democracia real Ya (Vera Democrazia Adesso) vi invitiamo a partecipare a questa protesta pacifica unendovi al nostro appello ad agire o annunciando altre azioni in questa data. E' ora di alzare la voce. Il nostro futuro è in gioco e niente può trattenere il potere di milioni di persone quando si riuniscono per uno scopo comune.

Democracia real Ya è una piattaforma nata in Spagna per coordinare vari gruppi di mobilitazione civile. Con lo slogan “non siamo merci nelle mani dei politici e dei banchieri” migliaia di persone scesero nelle strade in 15 di maggio, per richiedere una democrazia più partecipativa, per rifiutare la corruzione del sistema politico spagnolo e per dimostrare la nostra opposizione alle misure di austerità imposteci.

A seguito del successo di quella prima dimostrazione, emersero altri movimenti. “Acampadas” (città-tende) vennero innalzate nelle piazze centrali in tutto il paese, come nella prima occupazione di Piazza Tahrir al Cairo. Queste “acampadas” diedero vita ad assemblee popolari, dove i cittadini davano forma ai propri obiettivi tramite un processo decisionale non gerarchico. Il movimento del 15 maggio si spostò presto al di fuori della Spagna ed ispirò altri azioni in numerose città in tutto il mondo, inclusa una dimostrazione di massa contro il Patto per l'Euro dello scorso 19 giugno.

Sotto la pressione dei poteri finanziari, i nostri leader politici lavorano per il beneficio di pochi, senza considerare il costo sociale, umane ed ambientale che questo può causare. Promuovendo le guerre per il profitto ed impoverendo intere popolazioni, la nostra classe dirigente ci sta togliendo il nostro diritto per una società giusta e libera.

Ecco perché vi invitiamo ad unirvi a questa battaglia pacifica e di divulgare il messaggio che insieme abbiamo l'abilità di cambiare questa situazione intollerabile. Scendiamo nelle strade il 15 ottobre. E' ora che ci ascoltino. Uniti faremo sentire la nostra voce!

Uniti per il cambiamento, faremo sentire la nostra voce

Uniti per il cambiamento, reinventeremo il futuro!