Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

#116959

Anonimo

http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9265

COME SI ESCE DALL’UNIONE EUROPEA?
Postato il Giovedì, 03 novembre @ 15:44:20 CDT di supervice

Intanto, ci vogliono due anni di preavviso

DI BRIAN PALMER
http://www.slate.com
Il Primo Ministro George Papandreou è sotto tiro per la sua decisione di sottoporre il pacchetto di bailout da 178 miliardi di euro a un referendum. Alcuni importanti economisti ritengono che la Grecia dovrebbe semplicemente abbandonare l’euro e tornare alla sua vecchia divisa, la dracma, in modo da dover richiedere un ritiro dall’Unione Europea. Come fa un paese a lasciare l’Unione Europea?

Intanto, il Primo Ministro dovrebbe inviare una lettera di intenti al Consiglio Europeo. Dopo di che i pezzi grossi del consiglio – i capi di ciascun stato membro, più un paio di funzionari dell’UE – avrebbero da trattare a lungo, dato che i dettagli su come possa funzionare un abbandono sono stati lasciati nel vago col Trattato di Lisbona nel 2009. Dovrebbe considerare, ad esempio, se il libero scambio e il libero transito presenti nell’Unione Europea possano ancora applicarsi ai cittadini dello stato emarginato. L’accordo potrebbe essere simile allo status della Svizzera, che non appartiene all’UE ma che gode di molti benefici reciproci. La Banca Centrale Europea dovrebbe capire come rimborsare il contributo greco al suo capitale di riserva – un totale di 146 milioni di euro. Alla fine di tutte le trattative, la maggioranza dei membri del consiglio dovrebbe accordarsi per la piattaforma finale. (La Grecia non avrebbe diritto al voto.) Se le negoziazioni fallissero, la Grecia potrebbe semplicemente uscire dall’UE due anni dopo la sua notifica iniziale – che gli altri membri gradiscano o meno – e lasciare che siano gli avvocati a sistemare i dettagli.

Potrebbe essere possibile per i greci uscire dall’euro ma rimanere nell’UE, anche se il Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea non prevede questo esito. Infatti, l’Articolo 140 del trattato stabilisce che i membri sostituiscono “irrevocabilmente” la vecchia moneta con l’euro. Alcuni osservatori suggeriscono che la Grecia potrebbe uscire dall’UE temporaneamente, ristabilire la dracma e poi aderire di nuovo all’unione (se il resto dell’Europa la rivorrà indietro).

Se la Grecia uscisse, cercherebbe quindi di alleggerire il peso del suo debito cambiando tutte le sue obbligazione dall’euro alla dracma. Poi i greci potrebbero svalutare la propria moneta, che a sua volta limiterebbe il proprio passivo. Ciò creerebbe un nuovo giro di trattative legali, nel caso in cui i prestatori lottassero per mantenere i propri pagamenti denominati nello stabile e più forte euro.

Ci sono pochi precedenti per risolvere questa potenziale disputa tra le divise. Alcune nazioni hanno fatto queste modifiche nel passato, in base al principio di legge della lex monetae. Quando l’Ecuador lasciò il sucre nel 2000, ad esempio, fu capace di scambiare i propri debiti in dollari, la loro nuova moneta. La situazione della Grecia potrebbe essere differente, perché, diversamente dal sucre, l’euro esisterebbe ancora. E la battaglia legale non sarebbe limitata al debito sovrano greco. Ogni controparte di contratti con altri membri dell’eurozona vorrebbe anche lei convertire le proprie obbligazioni in dracme. Se tutto ciò non venisse negoziato durante il processo di abbandono dell’UE, la situazione risultante sarebbe incredibilmente complessa.

**********************************************
Fonte: How Do You Quit the European Union?

02.11.2011