Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

#117077
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1321824438=Richard]
[quote1318839592=Pier72Mars]
GENTE IN PIAZZA, E ORA ?

http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9152

INDIGNADOS SI', MA CONTRO CHI?

http://www.facebook.com/notes/claudio-moffa/indignados-si-ma-contro-chi/10150346079945617

LE BANCHE DI PROPRIETÀ PUBBLICA COME STRUMENTO PER LO SVILUPPO ECONOMICO

http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9162

WALL STREET NON PUÒ AVER FATTO TUTTO DA SOLA

http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9164
[/quote1318839592]

Wall Street non può aver fatto tutto da sola. L’ira dei manifestanti dovrebbe essere diretta anche al governo nazionale e alla sua banca centrale, il Federal Reserve System, perché sono il governo o alla Fed (o a entrambi) che..

Beh sicuramente è tutto un gran minestrone


Declaration of the Occupation of New York City

http://nycga.cc/2011/09/30/declaration-of-the-occupation-of-new-york-city/

http://nycga.cc/2011/09/30/declaration-of-the-occupation-of-new-york-city/
Dichiarazione dell’Occupazione di New York

Questo documento é stato accettato dall’Assemblea Generale di New York
[NYC General Assembly] il 29 settembre, 2011
Mentre ci riuniniamo in un spirito di solidarietà per esprimere un senso d’ingiustizia di
massa, non dobbiamo perdere di vista ciò che ci ha uniti. Scriviamo affinché tutti voi che
vi sentite lesi dal potere “corporate”, in tutto il mondo sappiate che siamo vostri alleati.
Come un solo popolo, unito, riconosciamo la realtà che ci circonda: che il futuro della
razza umana richiede la cooperazione dei suoi membri; che il sistema, se è il nostro, deve
per forza proteggere i nostri diritti, e in caso di corruzione di tale sistema, ogni individuo
deve proteggere i propri diritti e quelli del suo prossimo; che un governo democratico
deriva il suo potere legittimo dal popolo – ma che le multinazionali non chiedono il
permesso alla gente o al Pianeta per sfruttarne le ricchezze; e che una vera democrazia
non è possibile quando il processo democratico è determinato dal potere economico. Ci
rivolgiamo a voi in un momento in cui le multinazionali, che danno più importanza al
profitto che alla gente, più importanza al propri interessi che alla giustizia, e più
importanza all’oppressione che all’uguaglianza, sono padrone dei nostri governi. Ci
siamo qui riuniti pacificamente, com’è nostro diritto, per rendere noti i seguenti fatti:
Le multinazionali ci hanno tolto la casa attraverso procedure di esproprio illegali, senza
essere state in possesso delle ipoteche originali.
Hanno preso impunentemente i soldi del piano di salvataggio da noi cittadini, e
continuano a pagare ai manager dei bonus esagerati.
Hanno perpetrato la disuguaglianza e la discriminazione sul posto di lavoro in base
all'età, il colore della pelle, il sesso, l’identità di genere e l'orientamento sessuale.
Hanno avvelenato il cibo per negligenza, e hanno minato il sistema agricolo attraverso la
monopolizzazione.
Hanno usato la tortura, l’imprigionamento, e il trattamento crudele di innumerevoli
animali, e nascondono consapevolmente queste pratiche.
Hanno continuamente cercato di togliere agli impiegati il diritto di negoziare per una
migliore retribuzione e per condizioni di lavoro più sicure.
Hanno preso in ostaggio gli studenti, facendoli pagare decine di migliaia di dollari per la
loro istruzione, la quale in sè è un diritto umano.

assumere le stesse colpe o responsabilità.
Hanno speso milioni di dollari in avvocati al fine di trovare come essere sollevati
dall’obbligo di dare un’assicurazione sanitaria agli impiegati.
Hanno venduto la nostra privacy come una merce.
Hanno usato esercito e polizia per impedire la libertà di stampa.
Hanno deliberatamente rifiutato di ritirare prodotti difettosi, mettendo in pericolo la vita
di molti al fine di massimizzare i loro profitti.
Influenzano le decisioni politico-economiche, nonostante i fallimenti catastrofici che le
loro politiche hanno prodotto e continuano a produrre.
Hanno donato enormi somme di denaro ai politici, i quali però sono responsabili della
loro regolamentazione.
Continuano ad ostacolare lo sviluppo di forme di energia alternativa per tenerci
dipendenti dal petrolio.
Ai fini di proteggere i loro investimenti dai quali hanno già goduto immensi profitti,
continuano a bloccare la distribuzione dei medicinali generici, che potrebbero salvare, o
migliorare la vita a miriadi di persone.
Hanno nascosto, consapevolmente, disastri petroliferi, incidenti, falsi in bilancio, e l’uso
di ingredienti inattivi ai fini di ottenere enormi profitti.
Tengono la gente disinformata ed impaurita attraverso il loro controllo dei mezzi di
comunicazione.
Hanno accettato contratti privati per uccidere prigionieri, anche se messe di fronte a seri
dubbi sulla loro colpevolezza.
Hanno perpetrato il colonialismo in patria e all'estero. Hanno partecipato alla tortura e
l'uccisione di civili innocenti all'estero.
Continuano a produrre armi di distruzione di massa al fine di ottenere contratti dal
governo.*
Alla popolo di questa terra,
Noi, l’Assemblea Generale di New York City che sta in questo momento occupando
Liberty Square a Wall Street, vi esortiamo a far sentire il vostro potere:
Esercitate il vostro diritto di riunirvi pacificamente, di occupare il suolo pubblico,
inventando metodi per affrontare i problemi che abbiamo di fronte, e per trovare delle
soluzioni accessibili a tutti.
A tutte le comunità che si stanno attivando e formano gruppi in uno spirito di democrazia
diretta, offriamo la nostra solidarità, documentazione, e tutte le altre risorse a nostra
disposizione.
Unitatevi a noi nel far sentire la vostra voce!

[/quote1321824438]
ha letto questo testo