Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Home Forum MISTERI Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

#11710
Richard
Richard
Amministratore del forum

http://www.paulgeiger.org/
We all live in a helical solar system
..
Now that we know the planets move in helical orbits, this explanation is no longer sufficient. Although the radial velocity and time in orbit of each planet remain the same, they do not tell the whole story..
The significance of this discrepancy is that our previous understanding of how gravity works in the solar system was based on the assumption that planetary orbits were flat…

..
The bottom line is this: We live in a helical solar system that is part of a helical universe. Given that everything in the universe is in continuous motion, all orbital motion within one subsystem must be interconnected with orbital motion in other subsystems and at other scales. Therefore, we may want to rethink how we view the dynamics of orbital motion, not only on the planetary scale, but also outward beyond the galactic scale and perhaps inward all the way down to the sub-atomic scale.

For that matter, the helical structure of orbiting systems most likely also has something to tell us about how gravity does what it does, a challenge that even Sir Isaac Newtown relegated to the realm of God.
———–

Viviamo tutti in un sistema solare elicoidale

..Ora che sabbiamo che i pianeti si muovono in orbite elicoidali, questa spiegazione non è piu sufficiente. Benchè la velocita radiale e il tempo in orbita di ogni pianeta rimangano uguali, non dicono tutto.

Il significato di questa discrepanza è che la nostra precedente comprensione di come funzioni la gravità nel sistema solare era basata su assunzioni per cui le orbite planetarie erano piatte…
..
La linea di fondo è : Viviamo in un sistema solare elicoidale che è parte di un universo elicoidale. Dato che tutto nell'universo è in movimento, tutto il moto orbitale in un sottosistema deve essere legato con il moto orbitale in altri sottosistemi ad altre scale. Quindi, dovremmo ripensare alle dinamiche del moto orbitale, non solo su scala planetaria, ma anche oltre la scala galattica e forse fino alla scala subatomica.
Per questo la struttura elicoidale dei sistemi orbitanti facilmente ha qualcosa da dirci su come la gravita faccia cio che fa, una sfida che persino Sir Isaac Newton ha relegato al reame di Dio.