Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

#117382
Richard
Richard
Amministratore del forum

La Cina ha già fatto sapere di volere essere molto cauta al riguardo. Infatti, Pechino pensa che il fondo salva-Stati di 500 miliardi di euro oggi in discussione in Europa sia insufficiente, ne servirebbero circa 750. Solo alla luce di un impegno del genere da parte dell'Europa, e soprattutto della Germania, la Cina sarebbe disposta a finanziare il fondo o sostenere un ulteriore impegno dell'Fmi nei Paesi a rischio dell'area euro.
http://www.agichina24.it/repository/canali/norme-e-tributi/notizie/201202020200-rt2-ss20120202023eaa-merkel_cerca_intese_in_cina

Il più grande economista cinese in esclusiva al mensile Focus
http://www.focus.it/dal-mondo/economia/economy-fan-gang-it-s-our-turn-now_C12.aspx

http://www.focus.it/dal-mondo/economia/l-economista-cinese-adesso-tocca-a-noi/i-parte-le-differenze-tra-cina-e-occidente_PC12.aspx

http://www.focus.it/dal-mondo/economia/l-economista-cinese-adesso-tocca-a-noi/ii-parte-maggiori-consumi-un-problema-per-l-ambiente_PC12.aspx

http://www.focus.it/dal-mondo/economia/l-economista-cinese-adesso-tocca-a-noi/iii-parte-effetti-collaterali-della-nascita-di-una-nuova-superpotenza_PC12.aspx

“Non crede che per mantenere un equilibrio, se qualcuno consumerà di più qualcun altro dovrà pagarne il prezzo consumando di meno?
I cinesi hanno il diritto inalienabile di consumare almeno come gli occidentali. Detto ciò, parliamo pure delle risorse. Se ce ne saranno di meno, il loro prezzo crescerà e tutti dovremo fare sacrifici.
Ma io sono un ottimista e credo che l’umanità saprà trovare soluzioni adeguate. Se le risorse cominceranno a costare troppo, investiremo più denaro sulla ricerca e troveremo il modo per usarle meglio, oppure per sfruttarne altre.
Vogliamo cercare insieme un nuovo modello di sviluppo? Siamo pronti!
Ma non venite a chiederci di ridurre i nostri consumi per le vostre preoccupazioni sull’ecologia: la risposta sarà no.
Una posizione intransigente…
Sa qual è il paradosso? Gli occidentali continuano a chiedere ai cinesi di consumare di più, perché vogliono vendere i loro prodotti in questo enorme mercato. Ma al tempo stesso ci chiedono di ridurre il nostro livello di consumi per proteggere l’ambiente. Non vi sembra contraddittorio?”