Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

#117390
brig.zero
brig.zero
Partecipante

Grecia: sindacati polizia vogliono arrestare autorita' Fmi e Ue

di: WSI Pubblicato il 10 febbraio 2012| Ora 14:27

New York – Mandato d'arresto per le autorita' dell'Unione Europea e del Fondo Monetario Internazionale. Non e' una provocazione degli attivisti anticapitalisti del movimento Occupy e nemmeno della gente che mascherata e armata di bastoni e' scesa in strada per attaccare negozi e polizia.

La minaccia e' reale e arriva dal principale sindacato delle forze di polizia elleniche: vogliono vedere in manette Barroso, Juncker e Lagarde. L'accusa: aver chiesto misure di austerita' impopolari e devastanti.

L'obiettivo principale degli avvisi di garanzia sarebbe il principale responsabile dell'FMI in Grecia: Poul Thomsen.

(In fase di scrittura)

http://www.wallstreetitalia.com/article/1320944/crisi-debito/grecia-sindacati-polizia-vogliono-arrestare-autorita-fmi-e-ue.aspx

Crisi: Il sindacato della polizia greca minaccia di arrestare la troika

La crisi della Grecia ha molti aspetti drammatici ma anche alcuni piuttosto curiosi. Il sindacato della polizia greca (POESY) ha minacciato di arrestare i controllori della troika (UE-FMI-BCE). Secondo i vertici del POESY la troika starebbe tentando con le sue richieste di ribaltare l'ordine democratico, di scalfire la sovranità nazionale e di depredare il popolo greco di importanti beni. In un comunicato inviato ai rappresentanti della troika il POESY scrive, tra l'altro, “Vi avvertiamo che chiederemo l'immediata emissione di mandati di cattura”. Sempre oggi è stato inoltre distribuito un volantino con la scritta “Wanted”, su cui si legge che chi arresterà i “troikani” avrà una ricompensa di €1.
http://www.borsainside.com/mercati_europei/febbraio_2012/crisi-il-sindacato-della-polizia-greca-minaccia-di-arrestare-la-troika-10-02-2012.shtm

Comunicato della Polizia greca.

Il Consiglio generale allargato della Federazione rappresentante di tutte le organizzazioni degli agenti di polizia elleniche: “Per due anni la federazione nazionale della polizia vi ha avvertito che la politica “pistola alla tempia” che state attuando ha fatto perdere ogni speranza di un miglioramento dell'economia del paese. Ora, con esibizioni di protesta presso la sede dell'Unione europea e delle ambasciate di Germania e Francia abbiamo espresso la nostra opposizione a qualsiasi misura o politica che offende l'orgoglio e la sensibilità democratica della nostra gente. Vi abbiamo avvertito che ci rifiutiamo di trovarci di fronte ai nostri genitori, fratelli, figli, ogni cittadino di questo paese, che protesta e richiede un cambiamento di rotta. Chiediamo una politica giusta che garantisce gli interessi dei lavoratori e di tutti noi che ormai viviamo al di sotto della soglia di povertà.
Gli interessi degli usuarai e dei capitalisti che bramano la nostra ricchezza nazionale, non può in alcun modo avere la priorità rispetto ai bisogni fondamentali della gente comune. La priorità per la sopravvivenza dei cittadini di una nazione, è una priorità non solo della politica interna, ma di tutta la comunità internazionale. Inoltre, non siamo né noi né la maggior parte delle persone che hanno stessa sorte, coloro che ha causato questa crisi. Ci imbattiamo ancora una volta alle stesse politiche distruttive per tutti noi, e vogliamo dirvi che in nessun caso accetteremo di essere spinti a ucciderci con i nostri fratelli. Vi avvertiamo, come legittimi rappresentanti delle forze dell'ordine di questo paese, che saranno richiesti, come previsto dalla legge, i vostri arresti per una moltitudine di reati commessi che la legislazione vigente punisce con specifiche disposizioni penali.

Per: presidente della Commissione europea, Mr. Servaz Nteroouz
Fondo Monetario Internazionale, Mr. Thomsen Pooul
Banca centrale europea, Mr. Klaouz Mazouch


https://www.facebook.com/brig.zero