Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORA CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo Rispondi a: CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

#117713
brig.zero
brig.zero
Partecipante

il Giappone (che ha un debito /pil quasi doppio dell'Italia ma può stampare carta moneta) ha promesso 60 bn usd per il fondo salvastati europeo:

http://www.independent.co.uk/news/business/news/japan-pledges-60-billion-us-dollars-in-loans-to-the-international-monetary-fund-7653556.html

Il Giappone promette 60 miliardi di dollari in prestiti al Fondo Monetario Internazionale

Il Giappone promette 60 miliardi di dollari in prestiti al Fondo Monetario Internazionale

Il Giappone ha promesso 60 miliardi di dollari in prestiti al Fondo Monetario Internazionale oggi in uno sforzo per assicurare che la crisi del debito in alcune economie europee non si diffonderà.

Ministro delle finanze giapponese giugno Azumi ha annunciato il prestito di emergenza, che utilizzerà le riserve valutarie del paese, il suo ministero ha detto.

FMI amministratore delegato Christine Lagarde ha salutato la decisione e ha incoraggiato altri membri del Fondo a fare lo stesso.

“Questo è un importante passo avanti nello sforzo internazionale in corso per rafforzare l'adeguatezza delle risorse globali disponibili per prevenire e combattere la crisi e promuovere la stabilità economica globale,” la signora Lagarde ha detto in un comunicato.

Prestito del FMI dovrebbe essere all'ordine del giorno quando i capi delle finanze del Gruppo dei 20 principali economie si incontrano a Washington questa settimana.

Grecia, l'Irlanda e il Portogallo ha dovuto cercare salvataggi dopo che i loro costi di finanziamento vertiginosamente e ci sono preoccupazioni in Spagna potrebbe essere il prossimo
La Spagna ha la quarta più grande economia tra le 17 nazioni che utilizzano l'euro ed è ampiamente considerato troppo costoso per salvare.

Il rendimento della Spagna benchmark a 10 anni dei titoli di Stato saltato oltre il 6% ieri per la prima volta dal mese di novembre. L'aumento dei rendimenti sono un segno che gli investitori sono meno fiduciosi nelle finanze del paese.

“Non potremo mai essere ottimisti circa la situazione in Europa, anche se la zona è quasi impostata per uscire dalla crisi, grazie agli sforzi di politica”, ha Azumi è stato citato come dicendo dal Kyodo

…NON E' UN PARADOSSO!?… questo mi conferma sempre più che stanno gocando a monopoli con i soldi dei contribuenti!


https://www.facebook.com/brig.zero