Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Home Forum MISTERI Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

#11784
Richard
Richard
Amministratore del forum

altre conferme al modello di Haramein

Rather than moving in circles around the center of the Milky Way, all the stars in our Galaxy are travelling along different paths, moving away from the Galactic center. This has just been evidenced by Arnaud Siebert and Benoit Famaey, astronomers at the Strasbourg Astronomical Observatory, and by their colleagues in other countries. This strange behavior may be due to perturbation caused by the central bar and spiral arms of our Galaxy, forcing stars to leave their normal circular course and take an outward path.

Invece che muoversi attorno al centro della Galassia le stelle viaggiano in percorsi diversi allontanandosi la centro.
Questo è evidenziato dagli astronomi Arnaud Siebert e Benoit Famaey del Strasbourg Astronomical Observatory e da altri colleghi.
Questo comportamento strano puo essere dovuto alla perturbazione causata dalla barra centrale e dai bracci a spirale della Galassia.
http://www.physorg.com/news/2010-11-milky-stars-mysterious-ways.html

[youtube=480,385]h4kX07gEDTI
[youtube=480,385]QDFzVzhe1nI
“# molto presto nei miei studi ho capito che i buchi neri non assorbono solo materiale, ma irradiano anche materiale, perchè effettivamente il nostro sistema solare si allontana dal buco nero al centro della Galassia
# Se tornassimo indietro nel tempo torneremmo nel buco nero giusto? Dato che la struttura dello spazio-tempo nel buco nero è un doppio toroide
# -ecco perchè la Galassia è in una struttura a doppio toroide con un equatore dove tutta la materia rimane raccolta tra i due toroidi- bene, mentre ci allontaniamo da questo enorme vorticoso braccio
# il sistema solare va sotto e poi torna sopra e poi sotto e di nuovo sopra e sotto..noi ora stiamo attraversando l'equatore della Galassia, l'avevo immaginato e recentemente è stato confermato su studi pubblicati ad Oxford
# Hanno notato che ogni volta che abbiamo attraversato l'equatore questo ha causato cataclismi.”

“# Dove avviene la contrazione? Avviene nello stesso momento esatto..pensa al Big Bang come al Toroide, al doppio toroide, siamo nell'equatore e ci allontaniamo
# quindi pensiamo che tutto si stia espandendo, se fossimo ai poli, tornando all'interno, penseremmo che tutto si stia contraendo, ma dato che è cosi enorme non abbiamo indizi
# Vediamo questa cosa del blue shift, ci confonde, sembra che si muova più rapidamente della luce ecc.., dato che abbiamo iniziato questa mappatura della radiazione di fondo
# e dicono “Oh mio Dio non è uniforme..” poi provano a mapparla e dicono “Oh sembra un toroide!..” iniziano a capire che l'Universo è un enorme toroide”

————

http://www.physorg.com/news/2010-11-scientists-highly-artificial-ice-nanotechnology.html
Magnetic monopoles – magnets with only a single north or south pole ¬¬– are former hypothetical particles that are now thought to exist in spin ice. There is hope among scientists that understanding these monopoles in more detail could lead to advances in a novel technology field known as 'magnetricity' – a magnetic equivalent to electricity.

I monopoli magnetici, magneti con un singolo polo nord o sud, sono particelle in passato ipotetiche che ora si pensano esistere nello spin ice. Gli scienziati sperano di capire i monopoli e arrivare a tecnologie avanzate come la “magnetricità”, equivalente magnetico dell'elettricità

——-
In spin ice, magnetic dipoles with a north and south pole are arranged in tetrahedron structures. Each dipole has magnetic moments, similar to the protons on H2O molecules in water ice, which attract and repel each other. Consequently, the dipoles arrange themselves into the lowest possible energy state, which is two poles pointing in and two pointing out.

Nello spin ice, i dipoli magnetici sono disposti a tetraedro. Ogni dipolo ha momenti magnetici simili ai protoni delle molecole dell'acqua nel ghiaccio, che si attraggono e respingono. Di conseguenza i dipoli si organizzano nello stato energetico piu basso possibile, due poli che puntano dentro e due fuori.