Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Home Forum MISTERI Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

#11806
Richard
Richard
Amministratore del forum

http://theresonanceproject.org/sp_manifesto.html
Però lo sappiamo da 300 anni che la gravità legherà qualsiasi coppia di oggetti in una orbita.
Sta affermando che questa è una delle sue conclusioni significative del suo modello e come ragione per giustificare il fatto che i protoni possono essere modellati come buchi neri. Questo vi sembra ragionevole?

Dopo tutto il tuo debunking che hai tentato sul nostro lavoro, non è una sropresa che tu abbia deliberatamente tralasciato il punto della nostra discussione sui protoni orbitanti. Ovvero, abbiamo calcolato l'attrazione gravitazionale e mostrato che è quasi esattamente bilanciata dalla forza di Coulomb e dalle forze centrifughe coinvolte. Chiaramente due oggi gravitanti orbiteranno, è ovvio.
Quello che abbiamo mostrato è che le orbite dei due protoni sono stabili. Dopo tutto, sei quello che suggerisce che due protoni di Schwarzchild avrebbero orbite che decadrebbero e si fonderebbero. Suggeriamo che possono orbitare stabilmente.
Questo solleva anche un problema che riporta al tempo di Bohr.

Perchè gli atomi sono stabili?

Gli elettroni che orbitano attorno al nucelo hanno una accelerazione che cambia costantemente. Gli elettroni accelerati dovrebbero emettere fotoni continuamente. Invece gli atomi sono stabili. Quindi il modello standard ha inventato obite quantizzate e definito un set di orbite che falliscono convenientemente nell'emettere fotoni come dovrebbero.
Questo è necessario finchè c'è una fonte di energia per far funzionare gli atomi. Stiamo iniziando a mostrare come il vacuum possa fornire l'energia necessaria. Cos'ha da offrire il modello standard oltre ad invenzioni ad hoc di processi che sono inclusi in modo da far funzionare il modello?

Ora, cosa diciamo della dimensione della forza che Haramein ha calcolato. Troveremo che appare simile alla forza forte che lega i protoni nel nucleo?
La forza gravitazionale tra due protoni di Schwarzchild è 7.49×10^47 dynes (pag3). Questo è infatti quello che avete quando accoppiate buchi neri di massa uguale nell'equazione della gravitazione di Newton, il risultato è lo stesso e non importa quanto siano grandi o piccoli. (sarebbe cosa sciocca da fare, dato che le leggi di Newton non si applicano a tali situazioni estreme. Pero Haramein lo fa ugualmente)

-In vecchie unita, questo è 7.57×10^47dynes. (Haramein ha fatto alcuni errori elementari che gli hanno dato 7.49 invece che 7.57, ma lasciamo stare)
Per mettere questo numero in prospettiva, questa forza è:

-700 trilioni di trilioni di volte il peso del monte Everest (10^21dynes)
-500 migliaia di trilioni di volte il peso di un altro pianeta Terra se lo mettete sopra il nostro (=1.5×10^30dynes)
-90 milioni di trilioni di volte la forza di impatto di un asteroide di 6 miglia che colpisce la Terra a 10 miglia al secondo! (quell che ha distrutto i dinosauri. Aveva una massa di 10 trilioni di volte e venne rallentato da 10 miglia al secondo dopo aver penetrato circa 15km la crosta. V2=2as, F=ma, ogni azione ha…sapete, fate i calcoli. 90 miliardi di trilioni di questi. Suona come un numero fatto da un bimbo)

Non scherzo. E' davvero un grosso stupido numero.
Haramein suggerisce, sembra senza alcuna consapevolezza di quanto sia stupido, che questa è la forza di attrazione tra due protoni in un singolo atomo.

Ancora, il gentleman sembra voler le cose come desidera finchè sono favorevoli al suo argomentare. Sembra pensare che la nostra immagine di attrazione gravitazionale sia “stupidamente grande” (qualsiasi cosa intenda) mentre permette ancora al modello standard di inserire una forza infinita che magicamente diviene piu forte con la distanza e senza fonte. Ora fatemelo dire chiaramente. Secondo lo schema corrente, se volessimo due masse abbastanza grandi ad ogni lato di un adrone per dividere i quark, che è il punto di origine per la forza di colore o forza forte residua come si dice, allora la massa/energia di tali masse dovrebbero essere infinitamente massicce o trasportare una infinita quantità di energia per fare il lavoro. Hmm…vediamo..hey! Sembra un buco nero!! Oh non dimenticate che ho avuto una idea pazzesca. Quindi fatemi calcolare! Hmm…vediamo…

“Per mettere questo numero in prospettiva questa forza è”

-1 trilione di trilione di trilione di trilione di trilione (fino all'infinito) il peso del M.Everest (=dynes infinite)
-1 trilione di trilione di trilione di trilione di trilione di trilione (all'infinito) di volte il peso di un altro pianeta Terra se lo mettete sopra il nostro (=dynes infinite)
-1 trilione di trilione di trilione di trilione di trilione (all'infinito) di volte la forza di impatto di un asteroide di 6 miglia di diametro che colpisce la Terra a 10 miglia al secondo!…Una infinita di questi. Suona come un numero inventato da un bimbo.

Possiamo sottolineare che, per l'argomento del gentleman, se la gravitazione a questo range è “stupidamente grande” allora quanto è piu “stupidamente grande” l'infinito? Seguendo il tuo stile di esposizione, concluderesti che il modello standard o la forza forte/di colore è infinitamente piu stupido della nostra proposta?

Importa poco quanto “stupidamente grande” sia qualcosa. Cosa importa se i numeri derivati sono logici, plausibili, consistenti con la teoria e puntano ad almeno utili e/o verificabili risultati. Questa è parte della scienza (dalla radice Sanskrita “amore per la verità”)
Apparentemente ogni stupidità nel modello standard è scusata dal pensiero del gentleman, forse perche è il “modello standard”?
Qualsiasi cosa di diverso o nuovo dev'essere attaccato con ogni mezzo. Cos'ha a che fare il tuo approccio con la scienza o la verità?

Possiamo usare un elettrone, una delle particelle piu leggere conosciute, per calciare un protone fuori dal nucleo. Possiamo persino farlo con un singolo fotone di luce. Non ci servono asteroidi di 6 miglia per dividere gli atomi.

Qua continui, ignorando la premessa gia inclusa nel documento spiegando che la maggioranza delle forze coinvolte sono bilanciate lasciando abbastanza rimanenza a livello del protone (10-20 Newton stimati) in modo che questa sia tutta la forza richiesta per calciare un protone dal nucleo. In altre parole, pensaci come ad un piccolo sistema orbitante che gira quasi alla velocità della luce. Il suo bilanciamento tra la forza centrifuga e la forza centripeta è estremamente fragile e ogni entità disturbante lo porterebbe facilmente fuori equilibrio. Naturalmente questa è una prima approssimazione semplificata e come detto sopra, c'è piu complessità coinvolta. Richiede un poco di immaginazione e volonta di esaminare il modello con nuove prospettive per vedere se puo funzionare. Ancora, i benefici valgono la fatica e le difficolta sono vicine a quelle incontrate con alternative teorie di unificazione.

Questo risultato da solo è sufficente per convincere chiunque che il protone di Schwarzchild è uno dei peggiori modelli del protone possibile da fare.

Mi spiace che la vedi cosi. Altri pensano diversamente, come quelli che mi hanno premiato.

3. La velocità orbitale di due protoni vicini risulta la velocita della luce (pag3)

Un oggetto in orbita molto vicina ad un buco nero avrà una orbita molto veloce. Se a distanza di 1.5Rs (ovvero una volta e mezzo il raggio di Schwarzchild), la velocità dell'orbita è c, la velocità della luce. Questo è un risultato della relativita generale, conosciuto come foto sfera.
I protoni di Haramein sono buchi neri, orbitanti a 2Rs, piu della foto sfera. Un calcolo corretto darebbe una velocita inferiore, forse non lontano da due terzi della velocita della luce. Haramein ha usato la relativita speciale (solo valida in assenza di campi gravitazionali forti) e ha ottenuto un risultato sbagliato.
Anche se avesse calcolato correttamente, il risultato non ci dice nulla di nuovo, questo si applicherebbe a qualsiasi cosa che orbita un buco nero. Quindi nulla di cui scrivere, solo un uso inappropriato delle equazioni di fisica.

Veramente, abbiamo usato calcoli semi-classici per derivare questa velocita. Quindi le tue conclusioni sull'uso della relativita sono errate. Abbiamo trovato che se uno ruota un protone ad una velocita 10^-39 volte inferiore alla velocita della luce, gli effetti di dilatazione di massa incrementerebbero la massa a riposo ordinaria di un protone alla massa proposta del protone di Schwarzchild. Inoltre, persino i buchi neri supermassicci nel centro delle galassie ruotano quasi alla velocita della luce. . http://www.space.com/scienceastronomy/080115-st-massive-black-hole.html Quindi è ragionevole supporre che qualcosa di piccolo come un protone possa fare la stessa cosa.

4. Il periodo temporale di tale orbita risulta lo stesso della caratteristica scala temporale delle emissioni nucleari che coinvolgono la forza forte (pag1)
Qual'è la scala temporale delle emissioni nucleari che coinvolgono la forza forte? E' circa quello che serve per l'interazione forte ed è determinata dal minor tempo possibile per attraversare una particella che interagisce fortemente.
In altre parole, per ottenere la scala temporale della forza forte, prendi la dimensione di un protone e dividila per la velocita della luce.

(Per essere poco piu sottile, la ragione per cui le scale temporali coinvolte saranno il piu breve possibili nel caso della forza forte è che costante di accoppiamento della forza forte è approssimativamente 1 , sto semplificando, ma il principio è vero)

Haramein ha scelto di operare nella dimensione del protone. Ha anche scelto di operare vicino all'orizzonte degli eventi di un buco nero, che significa che ogni velocita rilevante debba essere vicina alla velocita della luce. Ancora, non c'è risultato qua

Questo è quanto ho avuto per ora. Lo sto facendo un poco alla volta, perche farlo appropriatamente è perdita di tempo. Pero probabilmente avete una idea. Fatemi sapere se ho sbagliato.

Sì, hai fatto bene. La differenza tra il modello standard e il protone di Schwarzchild è che il modello standard ha zero spiegazione del meccanismo da cui produrre la forza e il tempo di interazione, mentre il protone di Schwarzchild fornisce ragioni del meccanismo fondamentale per la sua esistenza. Io credo che abbia del valore. Puoi dire che sia coincidenza, ma a questo punto abbiamo troppe coincidenze e ancora, il valore dell'esplorare questo territorio porta grandi benefici all'unificazione e, per mia opinione, non andrebbe ignorato.

Conclusione

Non sto cercando di suggerire che Haramein abbia fatto degli errori col suo modello e dovrebbe andare a correggere.
Haramein afferma di fare scienza seria. Afferma di aver unificato le forze della natura e di aver creato una teoria di campo unificato. Afferma di poter spiegare quello che “altri fisici” hanno sbagliato. Afferma che questo documento, The Schwarzchild Proton, ha vinto un premio accademico serio. Tutto questo è falso.
L'unica conclusione che trovo guardando questo esempio di lavoro è che è un fisico incompetente, anche con l'aiuto dei suoi accademici, che non rivelano le miriadi di implicazioni senza senso riscontrabili con una piccola osservazione.
Sa che grazie all'autorita di fisici di ricerca puo dare peso alle sue idee. Sa che questo gli portera seguaci e denaro.
E' chiaramente un grosso illuso o manipolatore.

Perche io sia “enormemente” qualcosa, il gentleman dovrebbe definire la fonte della massa dato che sembra pensare di essere un fisico competente. Sono strabiliato dalla mancanza di professionalita. Ho speso la mia intera vita pensando a questi problemi fondamentali perche ci sono risposte di valore da considerare, che potrebbero cambiare il modo in cui vediamo il mondo, l'universo e la realta. Chiunque mi conosca sa che lavoro duramente con le migliori intenzioni per servire l'umanità e con completa dedizione al servizio. Questa attitudine del gentleman rappresenta esattamente la piaga dell'umanità da millenni. Sono quelli che pensano che i fratelli Wright stavano ingannando le persone per guadagno e siano impazziti pensando che un oggetto piu pesante dell'aria potesse sollevarsi da terra, le persone che pensavano che Einstein fosse illuso pensando che lo spaziotempo potesse curvarsi, quelli che pensavano che Copernico e Galileo andassero bruciati per il coraggio di pensare che la Terra non fosse il centro dell'universo. Tenete in mente che tutte queste prospettive ignoranti sono state ribaltate e che essere scettico non significa avere questa attitudine. Quelli che stanno ingannando sono quelli che stanno nell'anonimato dipingendosi autorita della scienza, i detentori della verita e che hanno la capacita di giudicare un corpo di lavoro che , chiaramente come mostrato sopra, dev'essere ancora definito appropriatamente dallo stesso modello standard.

Per giudicare accuratamente un lavoro, sicuramente tentare di giudicare il lavoro di una vita di qualcuno, richiede estrema precauzione nello studiare con cura la questione e andare oltre allo scontro rigurgitando quello che si conosce gia, dato che puo cambiare e cambiera. Chiunque puo pensare quello che vuole del mio modello, ma per le critiche personali, le calunnie, l'assassinio di immagine, che il gentlemn ha propagato su di me senza alcuna conoscenza personale di chi sono e cosa faccio, domando scuse pubbliche. Comunque, dato che il gentleman non si è comportato da professionista, questo puo andare oltre la sua capacita.

Quello che forniro in risposta al tono generale di queste critiche è la certezza, in base alla mia integrita, che sostengo usando il mio nome in pubblico e con la testimonianza di colleghi rispettati e affidabili nella comunita scientifica, che io non “manipolo” nessuno. Chiunque suggerisca che lo faccia solo per denaro sbaglia completamente e ovviamente non sa chi sono e per cosa lavoro. La maggior parte della mia vita e del mio lavoro è piena di problemi finanziari perche ho scelto di onorare la mia conoscenza interiore invece che venderla allo status quo per appellarmi a grandi istituti. Non saro forzato a pensare lungo le loro linee predeterminate. Ci sono stati momenti, anche recentemente, in cui avrei preso il percorso facile e sacrificato la mia integrita per il guadagno associandomi a organizzazioni le cui agende sono meno che umanitarie. Serve molto coraggio e dedizione per scegliere il percorso che ho preso e sono molto offeso. Non mi scusero per aver pensato fuori dalla norma e continuero a combattere per quello che credo abbia valore, per una verita profonda e un mondo migliore.

“Ogni tizio intelligente puo fare le cose piu grandi, piu complesse e violente. Serve un tocco di genio e molto coraggio, per muoversi nella direzione opposta.” Albert Einstein

“Grandi spiriti hanno sempre trovato violenta opposizione dai mediocri. Questi non possono capire quando un uomo non si sottomette senza pensare ai pregiudizi ereditari ma onestamente e coraggiosamente usa la sua intelligenza”
Albert Einstein

Nassim Haramein
Research Director
The Resonance Project

——

The End