Rispondi a: SPOT PUBBLICITARIO DIO NON ESISTE

Home Forum L’AGORÀ SPOT PUBBLICITARIO DIO NON ESISTE Rispondi a: SPOT PUBBLICITARIO DIO NON ESISTE

#119118

Omega
Partecipante

[quote=windrunner]
Bene… cosa ne pensate?

A me ricorda molto il preludio che ha portato all' estinzione molte civiltà del passato… una cattiva concezione di Dio. In questo caso si nega totalmente l'esistenza di Dio.
[/quote]
E se proprio “Dio” fosse la causa principale della estinzione delle Civiltà ? Quel Dio impostoci dagli altri senza cognizione di causa e che viene seguito per “necessità” di appartenere ad un “branco” ? Si è sempre fatta la guerra in nome di Dio; non per caso Hitler, Bush, Laden, Hussein ma anche imperatori del passato erano credenti e praticanti, da non dimenticare il Vaticano, le crociate, l'inquisizione, roghi, tutto in nome di un Dio. Quando hai fede negli altri, uomini o divinità, quindi sei costretto ad ascoltarli, ci si dimentica dell'Essere perché l'Essere rinasce in assenza di Paura e della “mente” (convenzionale) che genera l'idea di Dio che impone una (falsa) morale.

Certo ognuno è chiaramente libero di “credere” a ciò che vuole… ma di questo passo credo che non ci rimarrà più nulla.

Resterà l'Essere il quale permette l'Amore incondizionato e Coscienza superiore. Quando non è un Dio sconosciuto e incomprensibile (più o meno esistente o inesistente), a decidere il tuo destino, a comandare i tuoi passi in questo mondo, a scrivere una “morale” spesso obsoleta, è soltanto in quel preciso istante che si entra in armonia con l'Infinito, dato che l'Essere umano fino a che non è libero di Scegliere il proprio percorso ed il comportamento sulla base della propria Coscienza ri-Conosciuta, riscoperta e risvegliata, non è che uno schiavo del sistema politico – militare – religioso che lo porta inevitabilmente ad odiare il Prossimo poiché senza l'autonomia si tende ad imitare e non a capire dunque a Scegliere. Solo la libertà dalla dipendenza di qualunque tipo (religiosa, sociale, politica, militare etc…) ti fa capace di scorgere l'Essenza umana e Cosmica, il tuo vero Essere, quello che Io Sono…

Oggi come oggi si arriva a pensare addirittura che Dio non esiste…

Non è detto che sia un semplice pensiero, potrebbe trattarsi addirittura di una Esperienza o Ricerca…

Questo accade perchè l'uomo è (oltre che molto materiale) un'enorme egoista.

Potrebbe essere il contrario. L'uomo, essendo egoista ama appoggiarsi ad un Dio esterno, deresponsabilizzando la propria Coscienza e rifiutando di “pensare con la propria testa”. E' molto più bello vedere un Essere umano Amare incondizionatamente ed aiutare sia se stesso che di conseguenza anche il prossimo perché lo decide lui, piuttosto che vedere un Essere umano “aiutare” i fratelli e sorelle, i compagni di Viaggio, solo perché costretto dalla religione, dalla sua comunità per la questione “di dovere” – e fintanto che tu credi, dipendi da un progetto esterno – che sia divino, umano, saggio o stupido è sempre un qualcosa di “estraneo” da te ed errante perché non integrato al 100% dentro di te e con il vero te stesso.

Quando credono in Dio, gli umani tendono (quasi sempre) ad assomigliare ad un gregge, un immagine questa che non lascia dubbi sulla (relativa) “pericolosità” di un simile atteggiamento perché ovunque ci sono “Servi e Padroni” si rischia di ripetere gli Errori del passato, la caccia alle streghe è solo uno dei numerosi esempi; c'è sempre uno che Comanda, e tutti gli altri ad eseguire gli Ordini inconsapevolmente – in questo senso l'Essere umano risvegliato non ha bisogno di nessun Dio al di fuori di Sé, perché è lui stesso “Dio” o “illuminato” dunque una perfetta Guida per se stesso a immagine del Padre Celeste (che non è Dio, ma appunto solo un Padre e un creatore).

In mancanza di un ragionamento Razionale- Logico- Scientifico fondato sulla Coscienza, si rischia di sprofondare un altra volta nell'Oscurantismo della superstizione. Un Dio potrebbe ordinare di uccidere e torturare gli innocenti compresi i bambini (la storia ne è piena, di eventi del genere – Hitler, Bush, isRaele); la Coscienza invece mai potrebbe concepire di far soffrire il Prossimo, perché la Coscienza per sua natura tende ad avvertire l'Unità dell'Infinito (e la coscienza non è Dio né anima, solo: “coscienza”).

Ecco perché a mio avviso sarebbe meglio cercare il nostro Essere (che indubbiamente ESISTE) piuttosto che una entità soprannaturale chiamata “Dio” che potrebbe benissimo non esistere anche perché nessuno l'ha mai incontrata davvero.

Dio è “Padrone” e noi “Servi” in quanto raramente si è comunicato REALMENTE con il (vero) Padre Celeste – ci sono riusciti solo i Profeti e alcuni Uomini saggi, e quando l'hanno fatto si sono resi conto che “Dio” non era Dio, ma piuttosto diverso da come ci è stato “presentato” o descritto dagli imperi e dalle istituzioni umane. Mosè, Abramo, Ezechiele, Giovanni e tanti altri Profeti si sono grandemente sorpresi quando hanno potuto vedere e constatare per Esperienza Diretta che il Padre era ed E' un Essere umano come noi (viene detto: “facciamo l'uomo a nostra immagine e somiglianza”..) con l'unica differenza di Essere immortale e dotato di strani “poteri” (Scienza) a quell'epoca poco comprensibili.

La concezione Orientale (ed in parte quella Gnostica) di Dio è differente perché comprende “il tutto”, dall'infinitamente piccolo all'infinitamente grande passando per la creazione, l'uomo e la Terra; fatto sta che un Dio che è “il tutto” non può più essere Dio perché un Dio teoricamente Crea qualcosa al di là del proprio Essere, mentre il “Dio” Orientale pre-esiste come parte della Realtà o come realtà stessa, ecco che questo genere di Dio non è altro che l'Infinito, il Cosmo, l'Universo. Pertanto affermare: “credo in Dio” o :”Dio esiste” sarebbe esattamente come dire: “Io credo nell'esistenza dell'Universo”. Ma questo è ovvio, bisogna però vedere le caratteristiche di questo Dio-UIniverso e saper discernere Simboli e Metafore nella Mitologia Orientale dalla realtà dei fatti, illusione e l'apparenza dal vero, educazione e pedagogia dalla Scienza. Poiché se Dio pre-esiste ed è l'Infinito (in tutto e dappertutto) allora non può aver creato l'uomo e l'universo se già faceva parte di Lui in quanto Eterno.

L'Ateismo ci invita semplicemente a porci delle DOMANDE legittime, non vuole imporci niente, solo informare di un altra possibile visione del mondo, di un altra posizione Filosofica, quella che cerca le soluzioni dei problemi dell'Umanità nell'Uomo stesso, nell'Essere e nella Coscienza, nelle immense potenzialità del nostro cervello guidato dall'Amore, Conoscenza e Comprensione della Realtà che ci circonda e che ci compone. Le religioni in particolare quelle monoteiste istituzionalizzate ci hanno imposto un determinato Dio Tiranno o una certa tipologia di Dio, sarebbe l'ora di interrogarci se questo “Dio” è verità o fantasia di qualcuno ? Sono millenni che le religioni tradizionali hanno fatto propaganda (dogma e imposizione) a favore della Ipotesi di Dio. E' giusto adesso sentire l'altra campana, quella dell'Ateismo, un Ateismo non politico e ideologico ma un Ateismo con Coscienza il quale desidera (ri)valorizzare l'Essere.

Sì… perchè, in fondo, deve esistere Dio? Esisto IO, sono IO che faccio questo o quello, sono tutto IO. I geni sono i MIEI e questo è MIO e come diceva la canzone questa è casa MIA e qui decido IO …

Che dire…

Una persona Consapevole non farà MAI questi ragionamenti ovvero non si isola dalla Realtà del Prossimo (nemico o amico che sia) ma percepisce se stesso in funzione del Cosmo. Chi non è Cosciente del proprio Essere, di certo non lo salva la credenza in un Dio, vana è la sua (finta) “fede” nell'Onnipotente. ;D

Io non sono un messia o un profeta ma è chiaro che ciò porterà a delle conseguenze… nell' universo ci sono delle regole… non si può negare ciò…

Perché hai bisogno che sono gli altri che ti impongono le regole ? L'Amore prevede la perfetta Conoscenza della Legge Cosmica. O tu la Conosci o tu non la Conosci, è una questione di Percorso Spirituale Interiore.

Esiste la legge di gravità? Si?

Esiste anche l'Amore incondizionato come frutto di una Scelta fondata sulla Comprensione dell'Essere, se l'amore (o comunque finto amore in quanto PARZIALE) ti venisse imposto, non sarebbe che schiavitù “divina”, una forma di dittatura “spirituale” che non serve a granché.

Benissimo… esiste anche la legge Karmica.

Ovvero, la Legge della Semina e della Raccolta ? Quello che hai seminato, quello raccoglierai…

Ovviamente non è non credendo in Dio che si accumula Karma

Appunto.

ma mettendosi in contrapposizione con le leggi naturali che regolano tutto l' universo…

E queste Leggi purtroppo i credenti non le Conoscono, mi sono accorto di ciò parlando con innumerevoli esemplari dei cd. “credenti in Dio” (probabilmente esisteranno delle eccezioni ma saranno davvero poche). “Li riconoscerete dai loro Frutti”, disse qualcuno – ebbene tutti gli umani credenti in Dio con i quali ho parlato mi hanno confessato di non essere capaci di Amare incondizionatamente i propri nemici, mentre ho incontrato Atei capaci di questo “prodigio” e di molto altro (non per caso i credenti hanno specificato nei loro Manuali Dottrinari che trattasi di utopia irrealizzabile). Dai Frutti, Io Li ho Ri-Conosciuti, quelli che rispettano la Legge e so discernere quelli che fingono la fede ed il loro “sapere universale” (ossia, “cattolico” o “caotico”).

ed ecco che quando si raggiungono dei “picchi” accadono cose come terremoti o crisi come quelle che viviamo.

Le catastrofi semmai accadono in mancanza di Amore del Prossimo, non in mancanza di fede in questo o quel “Dio”.

Un'esempio sono i normali valori morali (presenti in tutte le religioni del mondo allo stesso modo) che non vengono rispettati…

Sodoma e Gomorra vennero distrutte? Ma si… tanto è solo un racconto e chissà quante volte modificato… ma si basiamoci su questo… echissenefrega!

Se non siamo capaci di Amare incondizionatamente i nostri Fratelli e Sorelle, “gli Omosessuali” evidentemente non la Conosciamo quella Legge dell'Amore che regola l'Universo Infinito. A Sodoma gli umani hanno tentato di aggredire e violentare due Angeli (approvi dunque la violenza sessuale ?) – ecco perché avvenne la distruzione secondo le Scritture Originali… la mistificazione del Verbo e le interpretazioni moraliste, bacchettone lasciamole al Clero, alla casta degli intoccabili. Se per caso prendi il Vaticano come esempio di “Amore, Coscienza e Moralità” – un associazione a delinquere che ha ucciso e torturato innocenti e che non firma la carta dei Diritti dell'Uomo per paura di perdere potere, siamo messi male, come Umanità in tutti i sensi.

Nasciamo su questa terra cercando sempre di fare qualcosa… cercando un motivo per esistere e tutta la vita siamo alla ricerca di qualcosa non arriverà mai….

C'è chi riesce a capire il senso della Esistenza, non è affatto impossibile, anzi – possibilissimo.

Preferirei vivere un giorno avendo conosciuto Dio piuttosto che aver vissuto mille anni su questa terra senza di Lui.

Sono d'accordo se parli del VERO Dio (il Padre Celeste) – che non è quello che l'uomo chiama “Dio” – e se con “Conoscere Dio” intendi aver riattivato la propria Coscienza o “Spirito” a Sua (Loro) immagine e somiglianza; ma non sarei tanto d'accordo se con “Conoscere Dio” intendi immaginare, o eventualmente conoscere, la sua esistenza ma senza aver Compreso il proprio Essere. Noi siamo su questa Terra non per seguire Dio ma per diventare Dio; non per cercare la Coscienza di altri (uomini o divinità), ma esclusivamente per diventare Consapevoli del nostro Essere – e non è sufficiente “sapere” dell'eventuale esistenza di chicchessia, che sia Dio o Uomo.

Più di mezzo secolo fa, Paramahansa Yogananda descrisse a quali cambiamenti il mondo sarebbe andato incontro come parte della sua transizione in un era più alta e spirituale. Sebbene egli non diede un’esatta tempificazione, offrì una grande quantità di consigli spirituali e pratici per gestire questo periodo impegnativo…

Esatto, si parla di come “gestirlo” – e non di come “negarlo” o “rifiutarlo”.

Il guru di Paramahansaji, Swami Sri Yukteswar, svelò nel suo libro, “La Scienza Sacra”, che l’era Atomica (Dwapara Yuga) è un nuovo periodo ascensionale per la vita del nostro pianeta. Ad ogni modo, Paramahansaji evidenziò l’influenza dell’era oscura (Kali Yuga) appena passata e su come gravi pesantemente sulla civiltà contemporanea.

L'Era Scientifica ci offre la possibilità di informarci (sia dentro di noi che fuori di noi), dunque di Comprendere la Creazione al 100% – anche dal punto di vista Razionale, oltre a quello Spirituale, approfittiamone.

Gli schemi mentali creati in migliaia d’anni di interessi materiali sono riflessi nei mutevoli costumi, tradizioni, usanze e superstizioni che separano l’uomo dall’uomo, nazione da nazione.

Gli interessi materiali sono guerra e la corsa al denaro/ potere, non la Scelta Consapevole di risvegliare l'Essere senza l'aiuto di un Dio. In una scala di valori immaginaria, colui che Ama senza-Dio è più avanti di colui che non ama con-Dio.

Mentre l’umanità passa attraverso queste delusioni e disarmonie della vecchia era, Paramahansaji predisse grandi innalzamenti e discese nelle sorti delle società e delle nazioni – e successivamente un periodo di ineguagliabile progresso per tutto il mondo.

Certo, un grande Progresso è alle porte, ma soltanto se l'uomo saprà elaborare, capire e dominare la propria aggressività nei confronti del proprio Essere, il Prossimo e l'Ambiente.

Paramahansa Yogananda impresse su di noi la conoscenza che in qualunque condizione il mondo o la civiltà avrebbero subito dei significanti cambiamenti, è sempre per una sottostante sottile causa – il lavoro nascosto della legge del karma che opera nelle vite individuali e su scala di massa negli affari internazionali. Così come nelle sfide nella nostra vita personale la giusta attitudine è: “Che cosa imparerò da ciò?” così il mondo intero ha la necessità di comprendere le lezioni che il Divino intende farci apprendere in questo punto della nostra evoluzione.

La suddetta “lezione divina” non sembra efficace perché quelli che fanno le guerre sono nella maggior parte dei casi credenti. E' vero che il Cosmo intende farci apprendere una lezione, ma non quella di sottometterci alle divinità casuali, un altra volta…

Il genere umano deve abbracciare l’arte del vivere spiritualmente equilibrato

Giusto, l'Equilibrio tra lo Spirito e la Materia, non il solo Spirito, non la sola Materia ed è esattamente quello che affermo da sempre.

e deve imparare a stare come in una grande famiglia.

Dunque, l'Amore incondizionato…

Le pressioni che sentiamo e le ansietà che sono per noi come piaghe in questa era di esplosivo avanzamento tecnologico prima o poi ci obbligheranno ad imparare queste lezioni.

Sì, occorre Imparare a gestire la nostra Intelligenza donataci, poiché la Scienza senza Coscienza porta alla Rovina.

Paramahansaji predisse questo anni fa, e ci disse molte volte: “Il giorno arriverà quando il mondo dovrà tornare indietro ad una vita semplice. Dobbiamo semplificare le nostre vite in modo da avere tempo per Dio.

Avere Tempo per la nostra Coscienza. La Vita E' realmente semplice in assenza delle complesse “Dottrine Divine” e “Teologie Papiste” inventate dall'uomo.

Dobbiamo vivere di più con la coscienza della fratellanza,

Ok, ma non mi serve un Dio per Amare “il diverso”. Tanto è vero che moltissimi umani credenti (la stragrande maggioranza) non amano i cd. “diversi” ma si limitano a tollerare (solo) quelli che la pensano come loro.

perché la civiltà evolve in una più alta era, scopriremo che il mondo sta diventando piccolo. Pregiudizio ed intolleranza devono sparire.

L'intolleranza è figlia delle credenze, poiché una credenza non ti permette di Comprendere (dunque la Compassione) il Prossimo, amico o “nemico”, simile o “diverso”. Bisogna Amare le differenze degli uomini, tollerare non può essere sufficiente – e per amare i contrasti della Realtà l'unica strada percorribile è quella della riscoperta della propria Essenza in unità e connessione con il Cosmo; non è importante né vincolante cercare una entità soprannaturale esterna ed estranea a noi.

Gesù disse: “Una casa suddivisa su sè stessa non può sorreggersi”.

La Casa divisa rappresenta il rifiuto dell'Amore cosmico; Dio c'entra poco in questi discorsi, almeno QUEL “dio” che ci hanno imposto (il potere terreno) da migliaia di anni..

La scienza ha portato le nazioni così vicine le une alle altre che il vasto mondo di un tempo è adesso più vicino all’essere una grande casa dove ogni membro è interconnesso e dipendente dagli altri. Considerando com’è difficile anche per le piccole famiglie stare insieme attraverso la tendenza alla separazione dei nostri giorni, c’è speranza per l’unità in un mondo così allargato?

C’è speranza – per le famiglie individuali così come per le relazioni tra le famiglie di tutto il mondo – se spendiamo il nostro tempo ad accrescere quegli obiettivi e valori che inducono alla vera pace e comprensione spirituale.

Quegli obiettivi e valori sono Amore, Coscienza, Comprensione… non la semplice “credenza”.

Lui non canalizzava, non faceva strane congetture… Lui parlava in modo scientifico di cose attuali…

Ed infatti certamente avrebbe approvato la mia posizione perché l'accento in tutti i suoi discorsi non sta nella “credenza” ma nella Compassione – Comprensione della Realtà (qualunque essa sia). Importante è Conoscere il Cosmo per l'Esperienza Diretta, e per quello che esso E', non solo immaginarlo per quello che noi pensiamo potrebbe essere basandoci sulle congetture del passato.

già molti anni fa. Eppure il messaggio è per certi versi anche simile a quello che vari personaggi di oggi cercano di dare ed ai quali tutti corrono dietro… quando il primo che disse tutto ciò fu proprio Lui… ma questo non importa… è il messaggio che conta.

La gente corre dietro al denaro non perché Senza-Dio (A-Tea), anzi sono proprio i credenti che vedo spesso correre continuamente dietro alle illusioni e apparenze (oltre che appartenenze). La gente corre dietro al denaro perché Senza-Coscienza e senza-Amore, proprio, del Prossimo e del Padre (che non è Dio perché la parola ed il concetto di “dio” è una invenzione dell'uomo confuso e inconsapevole, non fa parte della Realtà né delle Rivelazioni Celesti originarie).

Dovete inoltre sapere che venne profetizzata una Terza Guerra mondiale se l'uomo non sarebbe cambiato annullando tutto il Karma (individuale e collettivo) raccolto… questo viene detto in Autobiografia di Uno Yogi.

Bush, il famoso guerrafondaio crede in Dio, parla con Dio, segue Dio per cui……

La fratellanza e Dio sono ciò che serve in questo mondo. Ma questo è e rimarrà sempre un mio parere posto su un forum…

No, Fratellanza e Coscienza.