Rispondi a: La Libertà nella Gioia di Essere

Home Forum L’AGORA La Libertà nella Gioia di Essere Rispondi a: La Libertà nella Gioia di Essere

#119548
PRHOTEUS
PRHOTEUS
Partecipante

il mio ” me ne frego ” non era per le sofferenze del mondo ma ben si delle mie .
C'é gente che ha sacrificato la loro esistenza quella dei cari per un'ideale , io invece non ho fatto che sottomettermi , come del resto tutti noi , ma il gioco é che gli altri ” il tuo superiore , padrone eccetera ” approfitta della tua debolezza per i propi fini riuscendo a tenerti legato e spremerti come un limone poi quando non esce più succo ciao li é la porta , capisci , ma quando ti convinci che effettivamente tu puoi svincolarti facilmente da questa spirale, sacrificandoti tu personalmente e non la tua famiglia , non fai altro che liberarti e vedi una prospettiva diversa , si é dura si farà fronte a situazioni finanziarie catastrofiche nell'ambito familiare , ma io mi sono reso conto che questo é il momento la crisi finanziaria é a livello mondiale , che ci resta , i nonstri risoparmi per chi li ha , ma poi sara catastrofico , ma fino alla catastrofe ,c he oramai é imminente , non si fa altro che profittare di noi piccoli borghesi, operai eccetera , costringendoci a lavorare sempre di più riducendoci i salari con un ” non si sa se tra qualche mese la situazione cambierà” forse,
ma tenendoci inccollati al nostro lavoro alle nostre abitudini e inculcandoci via tv di st….te mentre altrove si muore ,allora cominci ad aprire gli occhi e dici adesso basta non ho voglia più di giocare io voglio ritornare a vivere , con la mia piccola famiglia , e qui ti viene una forza che non avevi prima e ti prepari ad affrontare tutto , allora ti rendi conto che ci saranno tempi difficili per te e i tuoi familiari , ma sai che sarà cosi fin quando tutti non faranno la stessa scelta cioé di fermare il gioco
PERCHé SE IN ITALIA PRIVATIZZANO L'ACQUA UN BENE COMUNE E LIBERO CHE MADRE NATURA CI METTE A DISPOSIZIONE, ” E SE VOGLIAMO ANCHE IL PETROLIO” MA C'é CHI VUOL TASSARE ALLE FUTURE GENERAZIONI UN BENE COMUNE DI TUTTI , allora la t'incazzi e dici basta adesso basta .
( acqua lete , leggi sulla bottiglia, dal 1892 credo , comunque milleottocento , io sono nato a due chilometri da dove c'é lostabilimento lete e vi assicuro che la fabbrica ha aperto i suoi battenti nel 1992, prima non c'era niente un piccolo fiume una casa e terreno abbandonati dove andavamo a fare il camel-trphy con vecchie 500 scassate e divertirci nei terreni fangosi , ora c'é una grande industria dell'Arnone che imbottiglia l'acqua , ed ha comprato tutto, ma basta fare un buco nel terreno che l'acqua esce ed anche quella minerale , solfurea o ferrosa , la ferrarelle dista 15 chilometri dalla lete vi parlo della zona ai piedi del matese , alto casertano , allora vedi gente che schiavizza altra gente appropiandosi del bene naturale facendolo pagare mentre dovrebbe esse disponibile a tutti .
queste oramai sono piccolezze percheé c'é dell'altro che ti fanno aprire gli'occhi allora dici basta ora non si gioca più .
il difficile é accetare a rinunciare a tutto quello che abbiamo oggi nel cuoditiano ma se si é pronti e si ha fede allora niente ti fa più paura e cominci a rompere le catene .
io ho iniziato fa farlo per questo ad inizio ho scritto non so quanto tempo restero sul net un giorno forse saro costretto a rinunciare a quest'angolo di libertà che mi resta , ma se é il prezzo da pagare per rendere la generazione futura più libera allora mi sento pronto ad affrontare il mio sacrificio e credo che come me ce ne sono a migliaia