Rispondi a: Gli Hobbit

Home Forum L’AGORÀ Gli Hobbit Rispondi a: Gli Hobbit

#119853

deg
Partecipante

Interessante Gius.
Un pò di interpretazioni buttate lì:

E se gli hobbit fossero santi?
E se fossero gli hobbit figure di santi? E se il protagonista de “Il Signore degli Anelli”, Frodo incarnasse la figura di Cristo?
http://www.chiesadinapoli.it/pls/napoli/v3_s2ew_CONSULTAZIONE.mostra_pagina?id_pagina=14364

Il romanzo rappresenta simbolicamente la vita dell’uomo, che è sempre aperta a possibile conversioni, compiute o interrotte, che avvengono nel grigiore dell’esistenza quotidiana spesso vissuta in territori in gran parte occupati dal diavolo». L’Osservatore cita, a conforto della sua tesi, alcune lettere scritte dallo stesso Tolkien al figlio, in cui svela la sua preferenza e il suo tormento per il personaggio di Gollum, un piccolo hobbit cattivo e maltrattato «che arriva a un passo dal pentirsi» ma non ci riesce. http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=284875

Bilbo è “Mezz’Uomo” non solo per statura: in quanto destinato ad intraprendere il Viaggio e rappresentato nel momento in cui tale cammino non è ancora principiato – benché se ne presenti la necessità – egli è in effetti “Uomo A Metà”: ovvero che deve crescere, maturare, formare il carattere. E’ colui che deve essere iniziato. E’ il tipo-protagonista, per tentare un paragone con uno dei principali filoni del Novecento – del cosiddetto “Romanzo di Formazione”. Questo è un tema forte del racconto: e il simbolo-parodia dello Hobbit non è dunque gratuito. http://www.labottegaoscura.com/hobbit.htm