Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Home Forum MISTERI Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

#12098
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1354315581=farfalla5]
Questa volta Haramein è molto più ottimista, dobbiamo passare ad un nuovo livello..qui dove siamo ora è tutto esaurito, sfruttato male.
Useremo l' energia non inquinante, non ci sarà più motivo per fare la guerra…speriamo.
Come ho sempre pensato Cristo, che anche lì dove manipolano tutto c'è gente nuova che vuole il cambiamento per i loro figli…questo è molto positivo.
Poi da anche dei suggerimenti utili sull' acqua, aria e sulla percezione di memoria – temo..
Fantastico…che Vacuum sia con Voi.

Grande Nassim e un grande grazie Rich per la traduzione.
E a Prixi un particolare elogio per il taglio delle parti in tedesco e per la sottotitolazione…diventata bravissima.
[/quote1354315581]
Esatto, lo spaziotempo lo scriviamo assieme

D- Il Libro della Vita è ?
R- La cronaca che l’entità individuale stessa scrive sulla matassa di tempo e spazio, attraverso la pazienza — e viene aperta quando l’io si è messo in sintonia con l’infinito, e può essere letta da quelli che si mettono in sintonia con quella coscienza.
D- Il Libro dei Ricordi di Dio è ?
R- Questo è il Libro della Vita.
D- La Cronaca di Akascia è ?
R- Quella fatta dall’individuo, come appena indicato. 2533-8

D- La Cronaca di Akascia viene registrata nell’etere. Allora, non si può inventare uno strumento per indurre l’etere e così attingere alla Cronaca di Akascia ?
R- … Questo può essere fatto — sarà fatto col tempo ! 443-5

http://www.edgarcayce.it/media/akascic.htm

http://www.edgarcayce.it/media/tempospazio.htm
La documentazione è sul tempo e sullo spazio che sono manifestazioni di quell’influenza o forza che chiamiamo Dio. E’ sia vecchia che sempre nuova. Ma solo nella pazienza la mente finita diventa consapevole del valore della stessa per l’infinito, o il sé spirituale.
La documentazione viene così presa da questa matassa di tempo e spazio. Quindi, quando un’entità entra e lascia la coscienza nella materialità, viene lasciato sul tempo e sullo spazio ciò che è stata l’attività – così ci può essere l’interpretazione della stessa. 2144-1 F.41 11/3/40

Ma prenditi il tempo per aggiungere qualcosa alla tua mente, mentalmente e spiritualmente. E prenderti il tempo per giocare un po’ con gli altri. Ci sono dei bambini che crescono. Hai aggiunto qualcosa di costruttivo alla vita di qualche bambino ? Non sarai in cielo (paradiso) se non sarai appoggiata sul braccio di qualcuno che hai aiutato. Hai poca speranza di arrivarci a meno che non aiuterai qualcun altro. 2733-1 F.34 21/1/33

:fri: