Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Home Forum MISTERI Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

#12115
Richard
Richard
Amministratore del forum

http://www.media.inaf.it/2013/01/25/eris-disnomia-quantum-gravity/
Dragan Hajdukovic, un fisico montenegrino che collabora con il CERN, da qualche tempo propone una teoria potenzialmente in grado di spiegare l’universo senza ricorrere a materia ed energia oscure. Ora sembrerebbe aver trovato anche dove metterla alla prova: nella periferia del Sistema solare.
di Marco Malaspina

Ma Dragan Hajdukovic si spinge oltre. Secondo la sua teoria, in presenza di un campo gravitazionale queste particelle virtuali darebbero origine a un campo ulteriore: un secondo campo gravitazionale, forse in grado di rendere conto, per esempio, della discrepanza fra la massa della materia ordinaria delle galassie e la loro curva di rotazione.

E c’è di più. Le cariche gravitazionali opposte, aggiunge Hajdukovic, potrebbero persino spiegare perché, nel nostro universo, galassie e ammassi di galassie sembrano allontanarsi l’uno dall’altro a velocità via via sempre più alte. Tradotto: se mai la sua teoria fosse confermata, in un sol colpo potremmo spostare nel cestino materia oscura ed energia oscura. Troppo bello per essere vero? Di certo troppo azzardato per lasciare correre la fantasia senza prima conferme osservative o sperimentali. Conferme straordinarie, come metteva in guardia Carl Sagan.
Una luna di nome Disnomia

Proprio per questo, l’aspetto più interessante del “modello Hajdukovic” è quello illustrato nel suo ultimo articolo, intrigante a partire dal titolo: “Can observations inside the Solar System reveal the gravitational properties of the quantum vacuum?“. Per una conferma, o una disconferma, osservativa della sua straordinaria ipotesi non occorrerebbe guardare troppo lontano. Un buon laboratorio naturale per osservarne gli eventuali effetti si troverebbe infatti nella periferia del nostro Sistema solare…
#evvai