Rispondi a: Crisi, Berlusconi: "Non escludo l'idea della nazionalizzazione delle banche"

Home Forum L’AGORÀ Crisi, Berlusconi: "Non escludo l'idea della nazionalizzazione delle banche" Rispondi a: Crisi, Berlusconi: "Non escludo l'idea della nazionalizzazione delle banche"

#121330

romagnoloverace
Bloccato

ci sarebbe motlo da dire, sul signoraggio cmq gli interessi ottenuti dalle varie banche centrali vengono presi sotto forma di tasse dallo stato, per cui alla banca centrale rimane praticamente i soldi per le spese di stampa e uffici etc etc..

kennedy poi aveva stampato 4 miliardi di dollari dello stato, cioè garantiti dallo stato, ma piu che altro aveva minacciato il potere della FED, perchè di quello si tratta e NON di meri SOLDI..

il vero punto, è che attraverso la FED, e BCE, etc etc, si controllano le politiche monetarie..e quindi si possono creare a piacimento bolle su bolle (in particolare, ma anche momenti di crescita, stagnazione, etc etc)

da qui il potere intrinseco di impoverire o meno a seconda della politica effettuata, tipo un stringi e molla

allora, in sunto, sappiamo tutti che per arrivare a certi intenti come il NWO, torna assai utile uno strumento come le banche centrali….

p.s. nazionalizzarle non vuol dire altro che lo stato garantisce per loro, cosi dovrà poi indebitarsi maggiormente emettendo titoli statali, creare inflazione stampando, creare maggiore inquità sociale tagliando i servizi etc etc, ..in poche parole, fallire nel medio lungo periodo (bhè noi italiani ci stiamo arrivando anche da soli, siamo sempre stati precoci.. :hehe: )
cosi avremo le giuste condizioni per arrivare a certi progettini……