Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Home Forum MISTERI Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

#12198
Richard
Richard
Amministratore del forum

The Resonance Project (fbook):

When a tetrahedron perfectly fits inside of a sphere, three of its 4 points will intersect with it's surface at 19.47 degrees (north or south) which divides the sphere's volume in an exact ratio of 1/3 to 2/3.

We observe increased activity and energy levels at both 19.47 north and south on all spheres including the Earth (the largest volcano and mountain on Earth is there: the Big Island of Hawaii) as well on Jupiter (The Big Red Spot) and increased sunspot activity on the surface of the sun (pictured).

Quando un tetraedro viene perfettamente circoscritto dentro una sfera, tre dei suoi 4 vertici intersecheranno la sfera a 19.47° nord-sud, dividendola in un rapporto esatto di 1/3 e 2/3
Osserviamo attivita incrementata e livelli di energia maggiori a 19.47° nord e sud in tutte le sfere inclusa la Terra (il piu grande vulcano è alle Hawaii) e anche su giove (la grande macchia rossa) e maggior attivita dalle macchie solari sul sole.

AB: Spieghiamo a tutti in merito ai 19,5 gradi. C' è qualcosa che tutti possono dimostrare a sè stessi e questo riguarda il punto dei 19.5 gradi (sopra o sotto l' equatore) di un pianeta, potete osservare fenomeni molto inusuali, evidenza dell' energia nei pianeti a 19.5 gradi. E' corretto?

DW: Assolutamente.

RH: Riguarda il Sole e tutti i pianeti solidi, come la Terra in cui viviamo o Marte, fino ai pianeti gassosi giganti, Giove, Saturno, Urano, Nettuno, troviamo che i più grandi punti energetici sono a 19.5 gradi.

AB: Che è il punto iperdimensionale di cui ci hai sempre parlato e che tu credi essere la fonte di energia per tutti i pianeti, giusto?

RH: Non è materia di fede. E' nato quando abbiamo visto questa geometria, questo schema, ricorda che tutta la scienza parte osservando uno schema…

AB: Si.

RH: Quindi abbiamo iniziato a fare domande a persone che conoscevo, esperti in vari campi, cosa significa questo schema? Qualcuno ha mai notato questo schema da qualche parte prima? Fu il mio amico Stan Tenen, della Fondazione Meru, che stava lavorando sui testi Biblici da anni e anni..

AB: Si, si, si.

RH: Che disse, “oh, questo schema è stato trovato nel Coxiter e da altri eminenti matematici e si relaziona a modelli iperdimensionali. Modelli di spazi in stati più elevati, realtà elevate che non si possono vedere e toccare o sentire, ma si possono modellare matematicamente in modo teorico e sono stati usati come parte della fisica del diciannovesimo secolo, quando la fisica era appena nata..da persone – giganti della scienza – come Faraday e altri.

AB: E' tua posizione, Richard, che l' energia a questo punto, questo punto iperdimensionale di cui hai sempre parlato, sia la fonte di energia di molte delle cosiddette “free-energy”?

RH: Questo è ciò che mi ha unito a Gene. Perchè, io arrivai così al punto e lui ci arrivò dalla fisica del ventesimo secolo e iniziò a vedere sempre più anomalie, questo fu l' inizio della nostra conversazione. Un giorno gli dissi, “Gene, non credo che la “fusione a freddo” sia una fusione. Credo sia qualcosa di diverso, qualcosa di più fondamentale, qualcosa di rivoluzionario, qualcosa potenzialmente iperdimensionale, qualcosa che arriva da un' altra dimensione e appare nella nostra dimensione come una fonte anomala di energia, sotto certe condizioni…
https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.2403