Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Home Forum MISTERI Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto Rispondi a: Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

#12199
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1392297702=Richard]
[quote1388157906=Richard]
[quote1386369598=Richard]
[quote1365281270=Richard]
Il sito di Thrive Movement è online
http://thrivemovement.com/pioneers

[/quote1365281270]


—-

[/quote1386369598]
http://translate.google.it/translate?sl=en&tl=it&js=n&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fpeswiki.com%2Findex.php%2FVideo%3AWater_as_Fuel_%2528via_ZPE%2529
Mentre il mondo accademico ha disprezzando l'argomento, centinaia, se non migliaia di appassionati e ricercatori indipendenti di tutto il mondo stanno lavorando su vari progetti di elettrolisi simili che mettono fuori più energia di quella necessaria per eseguire l'elettrolisi

energia di punto zero è ovunque nell'universo, è il fondamento del tessuto dello spazio. Altri gruppi, come Xogen Technologies , stanno usando questi processi per purificare l'acqua. Queste fonti di energia potrebbero effettivamente produrre acqua culinaria come sottoprodotto


collasso asimmetrico è quando la bolla collassa in modo non uniforme. Il punto più debole sulla superficie della bolla inizia a deprimere nella bolla. Acqua precipita a perforare tutto il percorso attraverso la bolla portando il vapore residuo ad assumere una forma di toro (ciambella) . Questo afflusso di acqua è chiamato un getto rientrante, che trasforma ciò che rimane della bolla (toro) in un vortice, che è un vortice a forma di tornado. Il vortice emette energia elettromagnetica (EMF) così come energia termica.
http://pieeconomics.blogspot.it/p/cavitation-radiation.html

[/quote1388157906]
moebius e toroide e fisica quantistica
giuliano bettini
http://vixra.org/author/giuliano_bettini

Il nastro di Moebius
Una biologia delle particelle elementari
http://vixra.org/pdf/1004.0035v1.pdf

Di che si parla, difatti? Si potrebbe dire: ”della struttura dell’elettrone”.
Ma negli anni mi è capitato di scrivere appunti, intitolandoli via via con frasi
riassuntive che sarebbero anch’esse degne di sintetizzare un titolo.
Una di esse fu: “tutto è luce”. Se usassi questa espressione come titolo, direi che
metterei in evidenza uno degli angoli di vista particolari dai quali può esser vista
questa opera.
Difatti strada facendo mi sono fatto l’idea che il mondo che conosciamo sia costituito
di un’unica cosa. Non starò qui ad ampliare più che tanto questo concetto, giacché è
stato oggetto di riflessioni filosofiche fin dai tempi antichi
e poi è stato ripreso in
mille salse anche in epoca moderna..

Di queste conseguenze estreme non si parla. Io penso che si abbia timore del ridicolo,
si abbia timore di esporsi, si abbia il timore di trarre le conclusioni.
Eppure…..l’elettrone è luce intrappolata. Già dire questo, indipendentemente dalle
considerazioni filosofiche sulle conseguenze estreme, è una forma di eresia. Pertanto
viene detto con cautela. Sotto forma di ipotesi. Tuttavia l’idea è insistente. C’è chi si
espone a pubblicarla.
La forma dell’elica si propone anch’essa con insistenza. La natura ha scelto l’elica
per la struttura del DNA, e per diverse altre strutture in Biologia. Ma l’elica ha anche
una sua naturale predisposizione a spiegare, tramite formule, le proprietà osservate
nelle particelle.
La cosa urta, è inutile dirlo, contro una serie di difficoltà e
controindicazioni teoriche. Tuttavia anche questa è un’idea che, nonostante le
difficoltà, molti si arrischiano ad esporre.

Farò solo due esempi [28] [29].
Il primo riguarda la luce intrappolata.
Williamson e van der Mark, il primo della Università di Glasgow e il secondo dei
Philips Reearch Laboratories di Einhdoven, fanno esplicitamente l’ipotesi della luce
intrappolata. L’articolo incriminato è “Is the electron a photon with toroidal
topology?”
, [28], pubblicato negli Annales de la Fondation Louis de Broglie.
In esso si ipotizza che l’elettrone sia un campo elettromagnetico che gira su sé stesso.
Il modello rassomiglia molto a quello qui presentato. In particolare si ipotizzano per
il campo elettromagnetico traiettorie che si avvolgono su una ciambella (toro). Non
viene mai citato un nastro di Moebius, ma tali sono queste traiettorie

——

min 18 modello di atomo di argon basato sui flussi toroidali e la geometria ,da un progetto di Gamble durato anni con scienziati ,geometri ,ricercatori spirituali…


sito di professori con modello atomico toroidale che trovai tempo fa
http://www.commonsensescience.org/elementary_particles.html
[/quote1392297702]
La radiazione laser, colpendo l'oro con cui è costruito l'involucro che ospita il combustibile, produce una radiazione X secondaria, che investe la gocciolina. Lo scopo è fare implodere rapidamente la gocciolina, mantenendola di forma perfettamente sferica: l'incremento della pressione all'interno del plasma determinato dall'implosione porta la densità e la temperatura verso valori altissimi, tali da innescare lla reazione di fusione, ottenendo per qualche frazione infinitesima di secondo una “stella artificiale” in laboratorio.
http://www.lescienze.it/news/2014/02/13/news/fusione_nucleare_guadagno_positivo-2010197/