Rispondi a: LAVAGGIO DEL CERVELLO: I MEDIA

Home Forum L’AGORÀ LAVAGGIO DEL CERVELLO: I MEDIA Rispondi a: LAVAGGIO DEL CERVELLO: I MEDIA

#122687
Richard
Richard
Amministratore del forum

L’EFFETTO-SCHERMATURA DELL’ENERGIA DI UN’ECLISSE SOLARE

Come già suggerito nel prologo, il Sole è la nostra ovvia scelta come sorgente primaria di onde di torsione nella nostra eliosfera, visto che possiede il 99.86% dell’intera massa del Sistema Solare. Nel 1970, Saxel ed Allen dimostrarono che durante un’eclisse solare la presenza della Luna scherma i campi di torsione radianti dal Sole, cosa che provoca un incremento nel periodo di oscillazione di una bilanciadi torsione
http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_01.htm

Come abbiamo già accennato, il lavoro di Mitchell ci dimostra che il diametro della Luna in miglia è esattamente 2.160, ovvero 2 x 1080. Attraverso un po’ di matematica speciale egli dimostra la fondamentale relazione armonica tra la Terra e la Luna. Come esempio dell’impareggiabile lavoro di Mitchell, egli rivela che noi siamo l’unico pianeta in cui la Luna è precisamente grande abbastanza e si trova alla distanza giusta per produrre eclissi solari totali con visibile la sola corona. Altre lune sono solitamente troppo piccole per farlo, in base alla posizione relativa del pianeta rispetto al Sole.
http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_CambioEra_11.htm

Di fatto, tutte le nostre “prove” di ciò che giace nel centro della terra sono indirette, ricavate principalmente attraverso ricerche sugli impulsi sismici che si creano durante i terremoti. Come spiegato nel volume precedente, le onde che viaggiano da parte a parte, conosciute come onde S o onde trasverse, non possono passare attraverso il centro dalla Terra, e questo è quanto ci si aspetterebbe se il centro fosse solido. Pasichnyk fa notare che le onde S potrebbero non attraversare il centro della Terra anche nel caso che esso fosse composto di energia plasmatica compressa.

Tali modelli [basati sul] plasma normalmente verrebbero immediatamente repressi, poiché la scienza convenzionale pensa alla Terra come ad una massa inerte e respinge immediatamente l’idea di un centro plasmatico, perché una tale fonte di energia richiederebbe una continua immissione di energia. Tuttavia, una volta che comprendiamo che sia la gravità sia le onde di torsione sono forme di energia eterica che scorrono continuamente all’interno della Terra, ecco che troviamo una fonte di energia che può passare senza sforzo attraverso la materia fisica e rifornire la fonte di plasma nel centro della Terra. Una gran parte dell’attività energetica di queste onde di torsione avviene ai poli della Terra, allineati con il campo magnetico.

http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/ad01_07i.htm
Quindi c'è un'altra genetica di tipo vibrazionale?

Sì. Sono i “genomi energetici”. La ricchezza della vita proviene dai campi energetici e la loro proprietà ha caratteristiche che superano ogni concetto di genetica che si possa rappresentare.

http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/ad02_06i.htm
I campi eterici riempiono l’intero spazio cosmico ed il vuoto sarebbe composto da elementi eterei virtuali di cui il fondamentale si chiama Phyton. Secondo i nostri lavori ci sono seri dati sperimentali per cui lo spazio eterico è la base fondamentale per la vita del Cosmo. Da poco due professori fisico e matematico (Dimitriev e Djatel) hanno scritto su questo argomento una serie di conferme scientifiche.

Avete costruito strumenti in merito?

Si. Nel nostro laboratorio, secondo un mio progetto, sono stati creati dei generatori che possono sviluppare dei flussi eterogenei che possono essere destrorsi o sinistrorsi. Se noi, in una cultura di tessuto umano, immettiamo un flusso sinistrorso, vi osserviamo un forte aumento della moltiplicazione cellulare. Invece la sintesi dei processi energetici cellulari resta inalterata. Il generatore che produce il campo di torsione, utilizza una energia debolissima data da una comunissima pila. Non possiamo dunque parlare di un’influenza energetica potente, ma semplicemente di un campo informativo. Noi crediamo che la causa di questa influenza informativa sia dovuta a flussi eterogenei. Se io metto le stesse cellule nel campo destrorso, smettono di moltiplicarsi ma aumenta la sintesi dell’albumina e dei polisaccaridi. Questo prova che, l’interazione delle cellule con i campi eterogenei è di carattere fondamentale, e questi influiscono anche sulla materia definita inerte.