Rispondi a: BerlusCojoner

Home Forum L’AGORA BerlusCojoner Rispondi a: BerlusCojoner

#123123

marì
Bloccato

Rizzo Nervo, Van Straten e De Laurentiis abbandonano la sala
in cui si tiene il Consiglio. “Contrari alle modalità di scelta”

Cda Rai, via libera alle nomine
Tre consiglieri escono per protesta

Minzolini al Tg, Mazza a RaiUno. Comanducci, Lei, Leone e Marano vicedirettori generali

ROMA – Il Consiglio di amministrazione della Rai ha dato il via libera alle nomine proposte dal direttore generale Mauro Masi. Direttore del Tg1 è Augusto Minzolini, direttore di Raiuno Maura Mazza. I vicedirettori generali sono Gianfranco Comanducci, Lorenza Lei, Giancarlo Leone e Antonio Marano. I consiglieri presenti (compreso il presidente, Paolo Garimberti) hanno tutti votato sì.

Ma la frattura c'è stata. Visto che il via libera è giunto nell'assenza consiglieri d'amministrazione vicini all'opposizione parlamentare che hanno abbandonato la riunione. A uscire dalla sala del settimo piano di Viale Mazzini per protesta sono stati Nino Rizzo Nervo, Giorgio Van Straten e Rodolfo De Laurentiis. Alla riunione sono rimasti Garimberti e i restanti membri del cda, oggi tutti presenti (Giovanna Bianchi Clerici, Alessio Gorla, Angelo Maria Petroni, Guglielmo Rositani, Antonio Verro). Insieme a Masi.

L'iniziativa di lasciare la riunione da parte dei membri “di minoranza” del Consiglio è dovuta soprattutto alle modalità scelte per procedere alle nomine. Criteri che hanno provocato un'ondata di critiche già da ieri, quando sono state rese note le novità negli organigrammi. Scelte che, sia nel metodo che nella tempistica, sono state accolte con toni polemici da Pd, Idv e Udc. C'è stata anche una nota preoccupata del presidente della commissione di Vigilanza, Sergio Zavoli, secondo cui le nomine in questione non rappresentano “la ricchezza né dell'azienda né del Paese”.

Oggi Antonio Di Pietro ha rincarato la dose annunciando per il 5 giugno a Piazza Navona, e nelle principali piazze italiane, un “Information Day”. “Denunciamo l'ingordigia di Berlusconi e del suo entourage nell'occupazione totale della Rai, con la nomina di giornalisti al proprio seguito”, ha detto il leader dell'Idv parlando con i giornalisti a Napoli.

fonte
http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/politica/rai-2/abbandonano/abbandonano.html

… ma perche' ci si stupisce ancora?