Rispondi a: FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO

Home Forum L’AGORA FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO Rispondi a: FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO

#123845
brig.zero
brig.zero
Partecipante

[quote1240502978=Richard]
La conferenza stampa dopo il Cdm
“Per ora abbiamo stanziato 8 miliardi di euro, che pensiamo possano essere sufficienti. Ma potranno anche esserci stime diverse” in futuro: lo dice il premier Silvio Berlusconi nel corso della conferenza stampa al termine del Cdm che ha varato il decreto legge 'Abruzzo', garantendo dunque che il governo è in grado di mettere a disposizione delle zone colpite dal sisma risorse sufficienti a far ripartire il territorio.
“Il decreto legge comporta otto miliardi da spendere nei prossimi tre anni e per riportare L'Aquila in condizioni di normalità”

Gli interventi per il terremoto sono di 8 miliardi di euro e verranno reperiti senza aumentare la pressione fiscale. “Si risponde al terremoto senza aumento della pressione fiscale e senza mettere le mani intasca agli italiani”. Ha spiegato il premier.

“Non credo che i no global avrebbero la voglia, la faccia e il cuore di fare manifestazioni dure” in occasione del G8 se il summit si tenesse a l'Aquila, zona “ferita” dal terremoto. Ha detto il presidente del Consiglio a proposito della decisione del governo di spostare il vertice dei Grandi dalla Maddalena al capoluogo abruzzese.
http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_935223279.html
[/quote1240502978]

riporto una lettera di un amico virtuale :yesss: … che faccio mia … :si:

#x Grande trovata pubblictaria, pessima idea in termini di democrazia e umanità.

L'Abruzzo deve restare agli abruzzesi e non dedicato ai ricchi del mondo…
Per i prossimi tre mesi le attenzioni nell'area del terremoto saranno tutte per l'organizzazione del G8 e non per pianificare dal basso e in partecipazione la ricostruzione con il controllo delle popolazioni.
E' facile prevedere che si accentuerà a dismisura la centralizzazione già soffocante dei soccorsi e delle risorse.

Tutti insieme lottiamo per ricostruire dalle fondamenta la democrazia in Abruzzo, respingiamo coloro che amano dividere dall'alto nel nome dei pochi paesi potenti e ricchi.

Le acque inquinate dell'Abruzzo pre terremoto ora anche distrutte negli acquedotti dal sisma sono ancora più contaminate dalla follia dello spettacolo mondiale sulle macerie di coloro che affamano e assetano miliardi di persone nel mondo intero.

Vergognoso spot pubblictario perchè i soldi “per l'organizzaizone del G8” non verranno affatto spesi per la riscostruzione, ma per le esigenze organizzative di protezione e sicurezza in un'area che rischia di diventare rapidamente esplosiva.

Quanto sarebbe stato meglio invece rinunciare semplicemente al G8 in Italia per affidare quei soldi alla ricostruzione e portare subito l'ospedale da campo – modello ora alla Maddalena, trasferendolo subito nelle prime ore dopo il terremoto all'Aquila (evitando la penosa scena delle tendine estive da appena 80 posti letto della Regione Marche..), a fronte di necessità urgenti come minimo di 200 posti letto per l'Ospedale San Salvadore impraticabile.

Che follia, che insulto per l'Abruzzo e per l'Italia.

Negli USA sono stati annullati tutti i congressi e le manifestazioni per due anni nell'area dell'alluvione di New Orleans. Si ritornerà alle foci del Missipi solo il prossimo anno a ricostruzione quasi ultimata a tempo di record, bonifiche effettuate e fiume imbrigliato. Il tutto fatto in pace e in silenzio per poter lavorare bene lontano dalle telecamere che, invece, per il nostro premier contano infinitamente di più dei terremotati.

G-irotondo in 8 sulle macerie di una sviluppo concepito, voluto e permesso dagli stessi che lì si daranno convegno immondo.

Barbari!.


https://www.facebook.com/brig.zero