Rispondi a: FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO

Home Forum L’AGORA FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO Rispondi a: FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO

#123994

sev7n
Partecipante

Terremotato? Ti blocco la carta di credito. La Barclays: «Vi abbiamo telefonato a casa per avvisarvi»

Note: fantastica ma purtroppo reale questa storia che illustra bene il modo di agire delle società creditizie. Ricordo che qualche anno fa un mio amico aveva richiesto una carta Diner's che, però gli fu rifiutata. Quando telefonò per chiedere spiegazioni sul motivo della mancata concessione della carta, la risposta fu:”Sa, il fatto che lei sia nato a Pompei, costituisce di certo un handicap”.

Oltre al danno la beffa, la Barclay dice: «Vi abbiamo telefonato a casa per avvisarvi»
L’AQUILA – Terremotati, sfollati e, per questo, discriminati. Una storia incredibile, che accomuna i titolari delle carte di credito Barclaycard. Pierangelo Marcati, direttore del dipartimento di Matematica dell’Università dell’Aquila, attualmente sfollato sulla costa teramana, è una delle vittime e ha fatto esplodere il caso. «Sono titolare di una Barclaycard da diversi anni e ho una storia personale di solvibilità bancaria immacolata – spiega – Già il giorno dopo il terremoto ci fu il tentativo, da parte della Barclay, di bloccare le carte di credito.

e se questo vi fa indignare…..

Messaggi dalle tendopoli:”In televisione e sui giornali stanno raccontando solo bugie”

(fonte oknotizie.it)

“I medici somministrano psicofarmaci a secchi”

“sono campi dove si viene schedati e viene montato un bracciale o una tessera da collo”

” Ma in Abruzzo davvero va tutto bene? Quello che riporto è un post di una persona di l'Aquila. Il post viene da un forum e l'autore appartiene all'area politica dell'attuale governo, con il quale più volte mi sono “scontrato” per ovvie divergenze politiche, quindi non è ne un giornalista di Repubblica, ne uno dell'opposizione ne tanto meno un comunista. Io ed altri forumisti siamo stati autorizzati a diffondere vi internet e a mezzo stampa questo messaggio. Di quali aiuti stiamo parlando??? ”

Il messaggio:

“Quà a l'aquila ci sono oltre 65000 sfollati… di cui circa 25000 sono chiusi in campi-lagher di tende dove dovranno restare se tutto va bene fino a settembre…. sono campi dove si viene schedati e viene montato un bracciale o una tessera da collo… non si può entrare liberamente in questi campi… neppure se viene un amico o un parente a trovare uno sfollato…. la protezione civile si comporta in modo totalmente autoreferenziato e non rende conto a nessuno…. intanto il disagio col caldo che incombe diventa veramente durissimo…. ci sono già casi di megarisse, dissenterie virali e isolamenti medici, pare ben due casi accertati di tubercolosi e un decesso…. vi sembra degno di un paese civile tenere 25000 persone in tenda senza bagni e senza intimità nè igiene per sette mesi??? alcuni sono alloggiati in palloni sportivi, ammassati a decine allineati in file… si va in fetenti bagni chimici che col caldo diventano fornaci nauseabonde…. e spargono i loro miasmi per decine di metri…. e vi sembra decente farlo … spendendo tonnellate di denaro per il G8 da fare proprio nella stessa sede dove tribolano i terremotati??? magari la gente crede che quà sia tutto a posto…. la verità è che siamo esattamente come a tre giorni dal terremoto… anzi anche peggio… e lo sciame sismico continua… oggi ci sono state varie scosse, di cui una stamttina di 3.8…. quà è un vero inferno!!!!

Volete sapere come fare a dare una mano???

Ve lo dico io: VENITE A L'AQUILA a vedere coi vostri occhi e poi divulgate quello che stà succedendo. Ci sono decine di campi tende, ci sono alloggiate circa 25.000 persone, una città!!! Si mangia come alle mense caritas, nelle tende da 12 sono ammassati assieme bambini anziani donne incinte. Non stanno portando nè container nè case in legno perchè sembra che a berlusconi non piacciano e bertolaso sostiene che sono incompatibili col suo senso estetico, intanto nelle tende ci sono già epidemie di gastroenteriti e polminiti virali, pidocchi e zecche.

La citta è completamente blindata dall'esercito, non si può entrare nè uscire senza speciali permessi, neppure per andare a scavare a casa propria a recuperare le foto dei figli. Nel frattempo portano anche il G8, per dare ancora più disagi ad una città paralizzata. presto farà caldo e nelle tende sarà impossibile resistere per bambini ed anziani, ci sono anche i malati di mente, i tossicodipendenti… è un inferno…. i medici sommisnistrano psicofarmaci a secchi…. presto verrà ottobre e a L'Aquila andremo sottozero, già ora si sa che per settembre forse sarà pronto un decimo degli alloggi che servono…. che farà la gente???? la vogliono condannare alla diaspora??? Non hanno erogato ancora neppure un euro, a nessuno, dicevano che le bolette erano sospese, invece chi aveva gli accrediti in conto s'è visto la banca pagare tutto in automatico, dicevano che non si sarebbe pagata l'autostrada, invece si paga, in televisione e sui giornali stanno raccontando solo bugie, sembra che tutto sia a posto… invece la città è totalmente bloccata dalla protezione civile. I negozi e le aziende sono quasi tutte chiuse e così le scuole e gli uffici e c'è ancora molta gente che dorme nelle macchine perchè non riesce a stare in tenda nei campi, recintati come vacche, dove è impedito di entrare ed uscire senza i passi della protezione civile. Non hanno costruito consegnato una sola casetta di legno alla gente, anzi il trentino ne aveva regalate oltre 100 nalla città di paganica, ma la protezione civile ha impedito la loro costruzione. nel decreto appena varato non c'è il becco di un quattrino… i fondi sono spalmati dal 2010 al 2032… una data ridicola!!! Stanno uccidendo l'Abruzzo una seconda volta!!!! Volete dare una mano? Non credete nè a me nè a nessun altro….. Venite quà e guardate la verità…. fotografatela, riprendetela… e poi divulgatela… su internet, sul lavoro coi colleghi, in famiglia… scrivete….. questo è il primo e più importante aiuto che potete dare…. grazie a chi lo farà…

19 maggio 2009

~grrr