Rispondi a: FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO

Home Forum L’AGORA FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO Rispondi a: FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO

#124090
Richard
Richard
Amministratore del forum

“ABBIAMO fatto un miracolo”, dice Berlusconi al termine della prima giornata del G8 a L'Aquila. Ma se questo è vero dal punto di vista del format, lo è meno dal punto di vista dei contenuti. Il sedicente “accordo” raggiunto dai Grandi del Pianeta sul rilancio dell'economia e sulla ri-regulation della finanza ruota intorno a un impianto quasi moroteo: “Brevi cenni sull'universo”. Un manifesto di intenzioni universalmente condivisibili, perché volutamente generiche. Come da copione.

Nessuno si aspettava nulla, da questo appuntamento mondiale che serviva molto più al capo del governo italiano che a tutti gli altri. E il nulla, puntualmente, è arrivato. Non tanto per l'inefficienza dell'ospitante (l'Italia), quanto per la dissonanza tra gli ospiti (Usa, Russia, Gran Bretagna, Francia e Germania) e per l'insufficienza dello strumento (il G8).
http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/esteri/g8-vertice4/manifesto-intenzioni/manifesto-intenzioni.html

G8: BAN KI-MOON, INSUFFICIENTI I TRAGUARDI SUL CLIMA
Il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon ha detto oggi a L'Aquila che i paesi del G8 hanno concordato traguardi insufficienti per combattere i mutamenti del clima. ''I traguardi che hanno finora indicato sono insufficienti – ha detto il segretario generale dell'Onu – Il problema del clima e' una responsabilita; imperativa e storica per il futuro dell' umanita' e del nostro pianeta''. I paesi del G8 hanno concordato di contenere a due gradi centigradi (rispetto all'era pre-industriale) il riscaldamento massimo del pianeta e di ridurre tra il 50 e l'80 per cento le emissioni di gas inquinanti entro il 2050.

..MONDO SENZA ARMI NUCLEARI

Creare le condizioni per un mondo senza armi nucleari''. E' quanto si impegnano a fare i Paesi del G8 nella dichiarazione politica varata stasera dal vertice dell'Aquila. ''Siamo tutti impegnati nel cercare un mondo piu' sicuro per tutti e per creare le condizioni per un mondo senza armi nucleari, in conformita' con gli obiettivi del Trattato sulla non proliferazione delle armi nucleari'', si legge nel documento. La dichiarazione finale saluta con favore anche l'accordo raggiunto in questo senso tra Stati Uniti e Russia sulla riduzione degli armamenti strategici.
http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_1615790920.html