Rispondi a: FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO

Home Forum L’AGORA FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO Rispondi a: FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO

#124123

marì
Bloccato

Inchiesta terremoto, procuratore Rossini:
«Entro fine mese i primi provvedimenti»

A Monticchio vigili del fuoco organizzano sciopero della fame
Accordo con albergatori aquilani: 75% delle stanze per sfollati

L'AQUILA (7 settembre) -Mentre si raggiunge l'accordo per ospitare gli sfollati negli hotel dell'Aquila, il procuratore capo ha annunciato i primi provvedimenti entro la fine del mese. A Monticchio invece i vigili del fuoco hanno proclamato lo sciopero della fame, pur continuando a lavorare per protesta verso il trattamento economico.

Pm: entro fine mese i primi provvedimenti.
«Entro la fine del mese si perverrà ad un risultato con valenza processuale». È l'annuncio fatto dal procuratore capo dell'Aquila, Alfredo Rossini, nel fare il punto dell'inchiesta sul terremoto. Per fine mese dovrebbe esserci il cambio di passo dell'inchiesta con i primi provvedimenti sulla cui natura il procuratore è rimasto molto abbottonato. Ma visto il concentrarsi delle attenzioni sulla casa dello studente e le altre case crollate e con morti in via XX settembre e nelle vie limitrofe, potrebbero riguardare queste gravi situazioni le prime decisioni della procura. Decisioni che comunque si baseranno sulle perizie che i consulenti consegneranno. In ogni modo, Rossini ha confermato la scadenza che aveva già indicato nei mesi scorsi alla luce dell'attuale situazione delle indagini che non hanno mai avuto tregua, neppure nel periodo estivo per eccellenza. Per il resto il procuratore capo ha ribadito la speditezza dell'attività con l'arrivo e la disponibilità di molto materiale.

Accordo con gli albergatori. Accordo raggiunto all'Aquila per ospitare gli sfollati negli alberghi attualmente in funzione nel capoluogo abruzzese. Alla riunione di oggi hanno preso parte il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, il prefetto dell'Aquila, Franco Gabrielli, e le associazioni di categoria Assoturismo-Confesercenti, Federalberghi-Confcommercio e Federturismo-Confindustria. Gli alberghi aquilani, si legge in una nota, metteranno a disposizione nel giro di dieci giorni il 75% dei posti letto per sei mesi, «con lo stesso spirito di collaborazione che ha reso possibile l'accoglienza degli aquilani negli alberghi della costa fin dalle prime ore dopo il sisma». Si è deciso «di attivare un booking unico per evitare disfunzioni, e si è manifestata la volontà di trovare soluzioni organizzative che consentano alla città di mantenere gli impegni già assunti sul piano della ricettività». L'accordo è stato raggiunto con un atto che integra la convenzione già in essere fra Regione Abruzzo-Protezione civile e associazioni di categoria.

Monticchio, sciopero della fame dei vigili del fuoco.
Pur continuando a operare in questa fase di emergenza post-terremoto – perchè «stanco di essere pagato con una pacca sulle spalle e di essere trattato da zerbino da un'amministrazione disattenta ai bisogni dei lavoratori». I Vigili del Fuoco, nel cratere del sisma aquilano, lavorano 16 ore al giorno per turni di una settimana, alla fine della quale dovrebbero ricevere il cambio del turno. «Ad oggi gli straordinari che sono stati pagati – spiegano in una nota i Vigili del Fuoco – sono quelli del primo turno, cioè quelli di coloro che sono intervenuti immediatamente dopo il sisma. Per il resto attualmente non vi sono soldi. Il valore di un'ora di straordinario sulle emergenze è di poco meno di sette euro, e in vista della cattiva stagione niente prospettiva di moduli abitativi, sempre e solo tende. Adesso non c'è più nemmeno la sicurezza di ricevere il cambio al termine del periodo stabilito. L'amministrazione, con decisione unilaterale, ha deciso di allungare il periodo di permanenza in Abruzzo di alcuni giorni, senza fornire alcuna spiegazione».

Sono 1.010 gli edifici pubblici danneggiati dal sisma del 6 aprile scorso. È quanto emerge dalla banca dati realizzata dalla Direzione Affari generali della Presidenza della Regione. Entro metà settimana l'elenco completo degli edifici danneggiati, l'importo stimato del danno subito ed i probabili tempi di recupero, sarà pubblicato sul sito della Regione Abruzzo.

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=72343&sez=HOME_INITALIA