Rispondi a: influenza suina

Home Forum L’AGORÀ influenza suina Rispondi a: influenza suina

#125648

deg
Partecipante

“Prudenza, attenti alle speculazioni”, Paolo Martinello, presidente di Altroconsumo
19-06-2009

“Bluff aviaria: “Le apprensioni spingono a volte a sprecare soldi in farmaci inutili””
Intervista a Paolo Martinello tratta da Quotidiano Nazionale del 12 giugno 2009.

Domanda
L'Oms dichiara lo stato di pandemia per la nuova influenza e l'Italia si prepara a una grande campagna di vaccinazione in autunno. Quando si parlò di vaccino per l'aviaria, Altroconsumo denunciò il rischio speculazione. Pensa che ora si corra lo stesso pericolo?

Risposta
L'allarme è stato lanciato da un ente autorevole in materia come l'Oms e immagino sappia quello che dice. Ma abbinare questo allarme con una corsa al vaccino lascia perplessi. Ma mi sembra francamente pericoloso non solo dal punto di vista sanitario ma anche economico e psicologico per le reazioni che può suscitare nei consumatori sulle cui spalle ricadono sempre le cattive gestioni delle situazioni a rischio, l'eccesso di allarmismo e paura.

Domanda
Quindi, come per l'aviaria, non serve il vaccino?

Risposta
Non è pregiudizio, occorre provare che il vaccino sia efficace e necessario. Ricordo l'esperienza dell'aviaria, dietro la quale c'era una buona dose di speculazione legata alle case farmaceutiche, vaccini a volte inutili o comunque poco efficaci.

Domanda
Lei allude a un allarmismo generico e paure fondate?

Risposta
Adesso la situazione è diversa. I casi di nuova influenza, anche se limitati al nostro Paese, ci sono. Quindi la posizione dell'Oms va considerata. Questo, però, non deve indurre decisioni frettolose su campagne di vaccinazione di massa. Dire: a ottobre ci vacciniamo tutti genera consumi sbagliati e spinge a comprare in farmacia anche quello che non serve. In questo momento serve prudenza.

Domanda
E se davvero il vaccino si rivelasse indispensabile, almeno per certe fasce di popolazione come bambini o anziani?

Risposta
Di fronte a un rischio generalizzato si dovrebbe pensare a una campagna di prevenzione per tutta la popolazione e a una somministrazione gratuita del vaccino non solo a bambini o anziani. Ma andiamoci piano. Aspettiamo qualche mese. Gli allarmi suscitano infatti sempre reazioni scomposte dei consumatori. Pensiamo al crollo dei consumi di carne di pollo per l'aviaria. Per quella di maiale per fortuna non abbiamo assistito a comportamenti analoghi. Ma bisogna tenere gli occhi aperti e stare sempre attenti alle speculazioni. http://www.altroconsumo.it/prudenza-attenti-alle-speculazioni-paolo-martinello-presidente-di-altroconsumo-s247143.htm