Rispondi a: influenza suina

Home Forum L’AGORA influenza suina Rispondi a: influenza suina

#125757

zret
Partecipante

Sephir, in quel gioco è descritta anche la pandemia attraverso una carta.

“Illuminati game” è un gioco di carte creato da Steve Jackson ed ispirato all'”Illuminatus! trilogy” di Robert Anton Wilson e Robert Shea, un ciclo narrativo pubblicato nel 1975. Con queste carte, risalenti agli inizi degli anni '80 del XX secolo, i giocatori assumono il ruolo di esponenti di società segrete che si contendono il dominio del pianeta, ricorrendo al denaro, alle strategie ed ai mezzi più spregiudicati e distruttivi (epidemie, armi, calamità artificiali, riscrittura della storia…). E' noto che le carte e, ancor prima i romanzi, prefigurano molti eventi occorsi negli ultimi decenni.

Eloquenti sono i due “arcani” in cui sono raffigurati la distruzione delle Torri gemelle e l'attentato al Pentagono. Una coincidenza? Gli autori erano al corrente dei piani nefandi orchestrati dalla Cabal o riuscirono a leggere gli accadimenti futuri appartenenti ad una matassa temporale che può essere talora sbrogliata? Siamo forse al cospetto di corrispondenze significative che si staccano dal flusso temporale. Pare più probabile che certi scrittori siano a conoscenza delle trame ordite dai potenti [1] o che, con l'induzione e l'intuizione, riescano a preannunciare sviluppi futuri.

Tra le numerose carte, spesso trasparenti nelle fosche situazioni dipinte, una risulta piuttosto ermetica: è denominata The rapture (Il rapimento; l’estasi): si riferisce ad un versetto di Apocalisse (3, 10) e ad alcuni passi delle lettere paoline (Tessalonicesi, I 4:13-5:4; Corinzi 15:13-58 etc.).

Sul bordo superiore della carta si legge: Tape runs out, “Il nastro è finito”. Vi è raffigurato un registratore a bobine: da una bobina si dipana il nastro spezzato. Sullo sfondo è effigiata la Terra spaccata, come fosse una mela: dall'ampia fenditura schizzano dei raggi dardeggiati da un sole all'interno di Gaia. Il tutto sembra un'allusione all'eccentrica teoria della Terra cava. [2] Il nastro tagliato è forse un adombramento del corso degli eventi che subiscono una subitanea interruzione: la storia deraglia su un altro binario o l'ologramma è distrutto. Finisce il tempo, almeno così come noi lo percepiamo e concepiamo. Una biforcazione segna l’avvenire. Il cambiamento è definitivo. E' un salto dimensionale correlato a fattori cosmici, all'allineamento con il centro della Galassia. La luce elettromagnetica, che inganna ed acceca, è ottenebrata dal bagliore dorato che promana dal centro. L'eclissi del sole esterno mostra il disegno reale del cosmo, l’”altrove assoluto”.

Tutto ciò è solo uno dei tanti obliqui espedienti degli Oscurati o è stata scritta la loro fine?

[1] David Icke afferma che Steve Jackson era al corrente dei progetti ideati dalle élites.

[2] “Per i sostenitori della Terra vuota, che organizzarono la famosa spedizione parascientifica dell’isola di Rugen, noi abitiamo l’interno di una sfera chiusa in una massa di roccia che si estende all’infinito. Noi viviamo attaccati alla superficie concava. Il cielo è al centro di questa sfera: è una massa di gas azzurrognolo con punti di luce brillante che noi scambiamo per stelle. Ci sono solo il Sole e la Luna, ma infinitamente meno grandi di quanto dicono gli astronomi ortodossi”. (L. Pauwels, J. Bergier, Il mattino dei maghi, Milano, 1963, p. 343)

Ti abbraccio con affetto: sei persona meravigliosa. Ma chi è Vera? Non ricordo più.

A presto!!!