Rispondi a: La personalità di chi partecipa ai forum su Internet

Home Forum L’AGORA La personalità di chi partecipa ai forum su Internet Rispondi a: La personalità di chi partecipa ai forum su Internet

#125973
brig.zero
brig.zero
Partecipante

Cari disturbati  :fri: : :yesss: …
Ogni società definisce le sue “regole appropriate per l’età adulta” e, con sommo disappunto degli psichiatri, sono differenti le une dalle altre. Da che mondo è mondo le “regole appropriate” le scrive chi ha il potere, e le subisce chi non ne ha; ma ovviamente chi le scrive le condisce di tante belle parole e le fa apparire sempre più belle e necessarie. Chi non crede nelle regole e ritiene che siano state scritte per difendere privilegi piuttosto che per garantire diritti, finisce automaticamente per essere diagnosticato “malato”: [u]anarchico quindi folle, antisovietico quindi folle, antiamericano quindi folle.La conferma che la “malattia mentale” dipende dall’osservanza o meno di una norma accettata (a torto o a ragione) da una certa cultura, …[/u]
——————————————————————————–
Tutto ciò comprova (per l'ennesima volta) che la psichiatria è una pseudo-scienza fasulla creata ad arte come strumento di controllo sociale, essa è un'arma in mano al potere per eliminare oppositori scomodi, è uno strumento per creare docili marionette telecomandate, è un mezzo per creare ed ingigantire il disagio a livello del singolo e della società (il 90% degli episodi di “follia omicida/suicida” ha come protagonisti persone drogate con psicofarmaci).In ultimo (ma cosa non meno importante) la psichiatria è un ottimo strumento per diffondere tranquillanti e altre droghe di sintesi che rintontiscono la popolazione, ed impedire così che la gente si accorga delle manovre dei Grandi Criminali, della costruzione del Nuovo Ordine Mondiale totalitario e orwelliano.Del resto la psichiatria serve anche a fare sì che l'uomo dimentichi i poteri della propria mente, la realtà delle esperienze extrasensoriali e della telepatia, bollando come “schizofrenico” chi riesce ad entrare in contatto con altre realtà e “sente le voci” nella sua testa. Dicendo questo non voglio ovviamente signficare che l'esperienza del sentire le voci sia sempre un'esperienza positiva, ma solo che non può essere liquidata come un'esperienza orginata solo da una presunta follia. Per secoli i santi e gli sciamani che hanno fatto uso consapevole dei poteri della mente e della coscienza, che hanno utilizzato il dono della profezia e che hanno dialogato con le voci che sentivano sono stati venerati come uomini eccezionali. Forse la saggezza degli antichi vale molto più dell'arrogante presunzione della pseudo-scienza moderna.Ma tutto ciò sembra ricollegarsi alle menzogne del nuovo ordine mondiale: se l'uomo fosse cosciente dei propri poteri e sapesse come utilizzare l'intuito, la precognizione, la chiaroveggenza, saprebbe più facilmente smascherare l'inganno delle élite che lo dominano, deporre quella cricca di scellerati e costruire un paradiso in terra…. e se quest'ultimo discorso vi sembra folle vi invito (prima di giudicare) a leggere gli articoli che ho assemblato su questo sito sulla nuova scienza.

http://scienzamarcia.blogspot.com/search/label/psichiatria   

:medit:

[color=#ff6600]… Se Ciò che è … non Sentisse o no fosse Sentito … non potrebbe Esistere l'Essenza del Sentire : ESSERE[/color]

[color=#ff6600]Senti e Sentiti[/color], amico/a :salu:

😉


https://www.facebook.com/brig.zero