Rispondi a: Roma tra ANGELI e DEMONI

Home Forum L’AGORÀ Roma tra ANGELI e DEMONI Rispondi a: Roma tra ANGELI e DEMONI

#126217
giusparsifal
giusparsifal
Partecipante

Per non aprire una discussione nuova, inserisco qui quest'articolo, ispirandomi al fatto che per ogni guerra lassù (angeli e demoni) ne corrisponde sempre una quaggiù…

palestina : Operazione “rosa di Maggio”

di Claudio Negrioli

Questo potrebbe essere in codice il nome della false-flag prossima ventura, enorme per le sue conseguenze, che spianerebbe la strada per lo scontro finale, l'abominevole Armageddon, vaneggiato da certe forze, come inevitabile e fatale resa dei conti alla quale seguirà il millennio d'oro, dove il governo del mondo sarà di stampo angelico.

E' recente infatti una nota stampa fatta uscire su un quotidiano israeliano di primo piano da “gole profonde” sioniste che avvertono, mettendo le mani avanti, di udire un cicaleccio insistente proveniente dal variegato sottobosco del terrorismo islamico, niente affatto scottato dal “piombo fuso” versato recentemente su Gaza.

Suoni che il potente Mossad interpreta come un preludio ad offese armate, che presunti jihadhisti vorrebbero concretizzare contro la vita del papa cattolico romano, Benedetto 16°, a partire dal prossimo 11 Maggio, quando inizierà in Terrasanta, come la chiamano i fedeli, la visita da tempo annunciata.

Volendo fare facile profezia e lasciando scorrere la fantasia sulle ali della bizzarria, si potrebbe dire che l'evento bad-clou che tutti più o meno consapevolmente ci aspettiamo, in grado di sconvolgere il mondo, …

… abbia buone probabilità di accadere davvero, là dove tutto ebbe inizio, per chiudere il cerchio in questo anno 2009, l'anno del grande undici…

Indicato come “anno dell'ultimo Papa”, tra l'altro, già nel 1139, dal profeta papale san Malachia, famoso per le sue predizioni visionarie rivelatesi quasi tutte esatte e riguardanti la catena dei 111 Papi fin quì succedutisi.

Restando in tema di profezie c'è poi quella inquietante, espressa nel 1555 dal veggente di Salòn, M.D. Nostradamus, che recita precisamente così:

Romano Pontefice bada ad avvicinarti
Della città che i due fiumi irriga:
Il tuo sangue verrai poi di là a sputare
Tu e i tuoi quando fiorirà la rosa.

(Centuria II, Quartina XCVII)

Ora, si dà il caso che Gerusalemme sia proprio irrigata dai fiumi Cedron e Hinnon
e che le rose fioriscano a Maggio.

Ma, senza scomodare i Profeti, possiamo anche credere in una eventualità del genere, visto che capiterebbe a fagiuolo, per chi ha interesse a far avverrare le profezie, magari per scagliare nel mondo lo scontro di “inciviltà bellica”, dove la mania di omicidio-suicidio di massa, nota come “sindrome di Masada” permeante i cuori e le menti dei dirigenti dello stato artificiale dove alberga l'abusivo Sion, troverebbe facile sfogo.

Nel fanta-bestiario puramente allegorico oltre che dissacrante, potremmo scorgere un pastore tedesco che incautamente si inoltra nella tana del lupo feroce, eccelso, come molti di noi sapranno, nell'arte dell'agguato sotto falso vello ..o bandiera che dir si voglia.

Claudio Negrioli (Clausneghe)

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3177