Rispondi a: Israeliani e palestinesi…

Home Forum L’AGORÀ Israeliani e palestinesi… Rispondi a: Israeliani e palestinesi…

#126346
Richard
Richard
Amministratore del forum

ho aggiunto qualcosa
ma non pretendo di avere la risposta definitiva
come la storia in occidente non è quella sui libri, cosi non lo è quella in oriente
quello che aggiungo di alternativo, tu lo scarti e va bene cosi..

comunque vediamo..tornando a Haramein quando dico portare piu Luce sull'ignoranza sfruttata per altri motivi

http://venusandherlover.com/Patriarchy.html
Chi ha Creato il Creatore?

Molti degli Ebrei, Cristiani e Musulmani credono in un Padre Dio e possono essersi basati su un fraintendimento. Nelle prime scritture della Torah, del Vecchio Testamento, del Qur'an, descrivono la Creazione come il lavoro degli Elohim, parola plurale.
“All'inizio gli Elohim hanno creato i cieli e la terra” (Genesi 1:1).
Per Genesi 1:26-27, quando hanno creato gli umani li hanno fatti a loro immagine, “maschio e femmina li hanno creati”.

Gli dei creatori si sono poi uniti agli umani:”i figli degli Elohim hanno visto le figlie dell'uomo ed erano belle e le hanno prese per mogli..”, (Genesi 6:2) In molte Bibbie Cristiane, la parola Elohim (plurale, maschile e femminile) è stata rimpiazzata dalla parola Dio (singolare maschile). Il concetto originale degli Elohim è in allienamento col simbolo della fede Ebrea, la Stella di David, che illustra la interpenetrazione. Inoltre, quello che le Bibbie Cristiane correntemente chiamano LORD (in maiuscolo) si origina dal nome di Dio in Ebraico, YHWH, che diviene Yahweh.

Attraverso le scritture i riferimenti a YHWH parlano di “Quattro Facce del Divino”, dipinte come una piramide associata a sacre lettere-suoni-numeri.
In Greco YHWH si traduce Tetragrammaton (“quattro parole”). Le storie di Mose e delle tribu di Israele che vanno dall'Egitto alla Terra Promessa (Canaan) descrivono LORD/YHWH/Tetragrammaton come associato all'Arca dell'Alleanza e una lettura alternativa delle scritture da l'impressione che sia un sacro oggetto non un dio o tavolette quello che portano dentro l'Arca.

Rimpiazzando la parola LORD, in Esodo 13:21 leggiamo “E il Tetragrammaton andava prima di loro di giorno come una colonna di nuvole per portarli sulla via e di notte come un pilone di fuoco per fare loro luce..” In Samuele 6:7 un uomo di nome Uzzah aiuta a trasporate l'Arca : ” La rabbia del LORD bruciò Uzzah, lo colpi perchè aveva messo le mani sull'Arca. Cosi mori li..” Dato che diversi Ebrei si avvicinarono troppo vennero uccisi come per shock elettrico.

Mose racconta alle persone che dovevano averne paura. Che differenza capirlo in questo modo! “PAura del Tetragrammaton!” (Un apparato che produce energia e puo colpire per shock) O “Paura del LORD!” (la creatura divina che ti ha creato)
Vedendo l'Arca come dispositivo potente, spiega come il “LORD” ha fermato le acque sul Fiume Giordano in modo che gli Israeliti potessero passare (Joshua 3-4) e ha distrutto i muri di Jericho (Joshua 6). In Crossing the Event Horizon – Rise to the Equation DVD, lo scienziato Nassim Haramein spiega come Mose lascio l'egitto con una tecnologia con capacita antigravitazionali (utile per costruire piramidi con blocchi di 60 tonnellate o aprire le acque del Mar Rosso), tenuta in una scatola dorata e poi nel grandioso templio dei tempi Biblici, il Templio di Salomone

E' il Templio del Monte a Gerusalemme ora oggetto di scontro per ebrei (Il Sacro dei Sacri dove l'Arca dell'Alleanza è stata conservata), i Musulmani (Dove hanno regnato Re David e Salomone e Maometto è asceso al cielo e che ora ospita il Duomo della Roccia e la Moschea Al-Aqsa), e i Cristiani (Gesu ha pregato in quel luogo).

Incidentalmente, con Yaweh suprema deità e rappresentato da una piramide che punta su, abbiamo una visione non bilanciata di un Universo polarizzato, dato che il “femminino”, un piramide che punta giu non è parte del disegno.
Mentre il dio della Torah, del Vecchio Testamento e del Qur'an erano originalmente suoni sacri, un gruppo di esseri avanzati o una antica tecnologia dell'Egitto sono questione di dibattito. Quello che sappiamo per certo è che gli editori e i traduttori di tali libri sacri sono arrivati allo stesso concetto, una deita masculina conosciuta per violenza, obbedienza e rabbia…qualcuno di cui aver paura o altro!