Rispondi a: Israeliani e palestinesi…

Home Forum L’AGORÀ Israeliani e palestinesi… Rispondi a: Israeliani e palestinesi…

#126403

Omega
Partecipante

[quote1242566021=giovanni]
La Volontà di Unità Unitaria delle Fedi sia Amore e Pace con tutti.
[/quote1242566021]
Non c'è pace senza amore, non c'è amore senza giustizia, non c'è giustizia senza libertà e non c'è libertà senza conoscenza, perché la Verità vi renderà LIBERI. La Verità però non è quella che l'uomo si auto-convince sia la verità..

Si crei il Ponte tra le Religioni NELL'IDDIO UNI-VERSO e la Verità di puro Amore che è la Sostanza DELL'UNO.

UNI-VERSO significa che tutto va nella stessa direzione dell'Uno, ma se non conosciamo l'Archetipo dell'Uno, le tue restano belle parole ma prive di un significato reale e pratico. L'Uno non è sentirsi uno ma l'Uno è Essere perché non è l'infinito che deve adattarsi alle nostre congetture mentali ma siamo noi, in quanto Esseri, che troviamo (o non troviamo) la strada di Ritorno all'Origine. Siamo noi a dover modificare la nostra falsa programmazione/ educazione mentale, non sono gli altri o l'universo a doverci seguire. Pensare all'Unità è controproducente, perché porta fuori strada, non è una questione di teoria e sentimenti (l'attaccamento a teorie e profeti) ma di sperimentazione e comprensione interiore da parte della Coscienza trasparente.

DIO IN NOI,

NOI siamo Dio, nessun Dio è sceso ad abitare negli uomini. Quando il cristianesimo parla del Corpo in quanto il Tempio dello Spirito, si riferisce al nostro Spirito-Essere (ovvero la Coscienza superiore di ogni umano risvegliato) che ri-Conosce se stesso quindi sa di Essere fatto a immagine e somiglianza dell'Essere-Spirito (Coscienza) del Padre (che è comunque un alieno). E' tutto molto più semplice di quanto si pensa.

DIO TRA DI NOI

Non c'è bisogno che un Dio cammina tra di noi, quando NOI STESSI siamo Dèi-Esseri con potenzialità pari a quelle del Padre. Nella Bibbia trovi le seguenti parole: “In verità vi dico: chi dicesse a questo monte: Lèvati e gettati nel mare, senza dubitare in cuor suo ma credendo che quanto dice avverrà, ciò gli sarà accordato.” Cosa significa “senza dubitare” e “gli sarà accordato” ? Vuol dire ri-Conoscere chi Io Sono in quanto Essere (uno degli Dèi) capace di interagire con la Natura. Chi crede senza sapere, senza esperienza, senza la verifica, senza un ragionamento logico dietro, senza Essere davvero – deve per forza dubitare, ma l'Esperienza diretta della 'divinità' che noi siamo ([color=#0077dd]Meditazione[/color]) ti porta a Conoscere te stesso. Di quali altre Divinità hai quindi bisogno per la “salvezza” o elevazione ? Nessuna (come disse anche il Buddha).. ma per farci due chiacchere, è un altro discorso.

IN DIO UNI-VERSO.

L'infinito non puoi raggiungere attraverso la mente convenzionale (auto- programmata e auto- educata male o al male ossia alla Menzogna e Ipocrisia) piena di filtri e firewall naturali- biologici, dunque pregiudizi e preconcetti limitanti. Più credi meno sai e quando pensi troppo, poco capisci, è prevedibile quindi che l'uomo si perde nel Labirinto delle opinioni casuali e delle credenze. Quello che ci eleva non è la credenza e parere -la dottrina dogmatica (anti)cristiana- ma la Consapevolezza dell'Essere e la comprensione di quello che potenzialmente Sei, l'Esperienza diretta della Realtà, e la realtà non è illusione che vediamo mentre siamo lontani dal centro, dall'Equilibrio genetico.