Rispondi a: MICHAEL JACKSON E' MORTO

Home Forum L’AGORÀ MICHAEL JACKSON E' MORTO Rispondi a: MICHAEL JACKSON E' MORTO

#127797

meskalito
Partecipante

Michael Jackson assassinato, Obama bioterrorista?

La giornalista austriaca Jane Burgermeister ha denunciato l'Organizzazione Mondiale della “Sanità”, case farmaceutiche e addirittura il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, di far parte di un piano di vaccinazione di massa contro l'influenza suina che ha come vero scopo la riduzione significativa della popolazione mondiale. Questo sembra essere in collegamento con la morte di Michael Jackson e qualcuno accusa la C.I.A. di averlo assassinato.

A monte della motivazione che la Central Intelligence Agency avrebbe avuto per assassinare Michael Jackson ci sarebbe stato un accordo sottoscritto con il figlio del Re del Bahrein, lo Sceicco Abdullah bin Hamad al-Khalifa, intesa dello scorso novembre a Londra, la quale prevedeva che, in cambio di milioni di dollari preventivamente versati a Jackson dallo Sceicco, la pop star avrebbe permesso che il suo tour di concerti “tutti esauriti” nel Regno Unito diventasse una piattaforma per mettere in guardia il mondo da un imminente evento di genocidio di massa. Sia Michael Jackson sia lo Sceicco Abdullah bin Hamad al-Khalifa sono stati a lungo dei sostenitori della coraggiosa giornalista investigativa austriaca, Jane Burgermeister, che tenta di avvertire il mondo che sta per essere compiuto il più grande crimine contro l'umanità.

Jane Burgmeister ha inoltre recentemente denunciato, presso l'F.B.I., l'Organizzazzione Mondiale della “Sanità” – O.M.S. (WHO), le Nazioni Unite – O.N.U. (U.N.) e molti funzionari governativi di alto rango di bio-terrorismo criminale e di tentativo di commettere un assassinio di massa. La giornalista ha anche preparato un'ingiunzione contro le vaccinazioni forzate che stanno per essere imposte negli Stati Uniti. Queste denunce seguono quella che la Burgmeister aveva sporto in aprile contro la Baxter AG e la Avir Green Hills Biotechnology in Austria per aver prodotto un vaccino contaminato contro l'influenza, affermando che questo era un atto deliberato per causare e trarre profitto da una pandemia.

Nelle sue accuse la Burgmeister presenta evidenze di atti di bioterrorismo che sono in violazione delle leggi statunitensi, compiuti da un gruppo operante all'interno degli U.S.A. sotto la direzione di banchieri internazionali che controllano la Federal Reserve e che comprende anche l'Organizzazione Mondiale per la “Sanità”, le Nazioni Unite e la N.A.T.O. Questo bioterrorismo avrebbe come scopo quello di compiere un genocidio di massa contro la popolazione degli Stati Uniti attraverso l'impiego di un vaccino contro l'influenza geneticamente manipolato, allo scopo di causare la morte. Questo gruppo godrebbe della complicità di uffici governativi di alto livello negli Stati Uniti.

Specificamente le accuse sono rivolte verso il presidente Barack Obama, David Nabarro, coordinatore per l'Influenza presso le Nazioni Unite, Margaret Chan, Direttore Generale dell'Organizzazione Mondiale per la “Sanità”, Kathleen Sibelius, Segretario del Dipartimento della “Salute” e dei Servizi negli Stati Uniti, Janet Napolitano, Segretario del Dipartimento della Sicurezza nazionale, David de Rotschild, banchiere, David Rockefeller, banchiere, George Soros, banchiere, Werner Faymann, Cancelliere austriaco, Alois Stoger, Ministro della “Sanità” austriaco e molti altri che farebbero parte di questo gruppo internazionale criminale che avrebbe già sviluppato, prodotto, stoccato ed impiegato armi biologiche per eliminare la popolazione degli Stati Uniti e di altri paesi per vantaggi economici e politici.

La denuncia contesta agli accusati di aver cospirato gli uni con gli altri allo scopo di ideare, finanziare e prendere parte alla fase finale dell'implementazione di un piano segreto bioterroristico internazionale che coinvolgerebbe anche le compagnie farmaceutiche Baxter e Novartis. Ciò sarebbe stato compiuto attraverso la bioingegneria ed il rilascio di agenti biologici letali, specificamente i virus dell'influenza aviaria e di quella cosiddetta suina allo scopo di avere un pretesto per richiedere un programma di vaccinazione obbligatoria di massa che diventerebbe il mezzo per somministrare un agente biologico tossico in grado di causare la morte o la debilitazione dei cittadini degli Stati Uniti. Questa azione è in violazione del Biological Weapons Anti-terrorism Act degli U.S.A.

E' interessante notare anche che, nel giorno dell'assassinio di Michael Jackson, il Centro statunitense per la Prevenzione ed il controllo delle malattia ha diffuso un comunicato che dichiarava che i loro modelli matematici mostravano che un milione di statunitensi ha già contratto l'influenza suina e che sono già state istituite delle Aree Contaminate di Emergenza negli Stati Uniti.

Nonostante la consapevolezza che Michael Jackson abbia condotto una vita problematica, non può essere sottaciuto che la star ha mostrato un amore reale verso tutta l'umanità, come espresso da lui nel coro dell'inno al genere umano, “We are the world”.

http://ambientalismodirazza.blogspot.com

http://straker-61.blogspot.com/2009/06/michael-jackson-assassinato-obama.html

pesantuccia eh :ummmmm: