Rispondi a: Il Codice delle Piramidi

Home Forum MISTERI Il Codice delle Piramidi Rispondi a: Il Codice delle Piramidi

#12832
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Sette nuove tombe aprono a Saqqara


Sette antiche tombe egizie risalenti al Nuovo Regno, un periodo durato dal 16° all'11° secolo a.C., sono state aperte al pubblico lunedì 23 maggio. Le tombe si trovano a sud di Saqqara, vicino alla piramide di Djoser.
Alcune tombe appartengono diversi alti funzionari di Tutankhamon, come il suo tesoriere Maya, il suo maggiordomo Ptahemwia e il suo generale Horemheb, divenuto in seguito re.
La maggior parte di queste sepolture erano state scoperte nel 1843 da Richard Lepsius, ma nessuna di loro venne esplorata completamente fino agli anni '70.
Maya e Horemheb furono importanti figure durante il tumultuoso periodo di Amarna, quando 'il faraone eretico' Akhenaton chiuse i più importanti templi dell'Egitto a Luxor e spostò la capitale in un sito in mezzo al deserto chiamato Akhetaton o Amarna. Akhenaton sostituì anche il dio Amon con una nuova divinità, il dio Aton.
Quando Akhenaton morì, suo figlio Tutankhamon divenne faraone. Volendo riportare l'ordine in Egitto, egli trasferì la capitale religiosa di nuovo a Luxor, reintegrò il dio Amon e abbandonò Amarna. Per poter compiere tutti questi cambiamenti, Tutankhamon dovette fare grande affidamento sul suo tesoriere e il suo generale.
Maya fu indispensabile per ripristinare l'ordine interno, facendo riaprire i templi di Luxor e costruendone di nuovi dedicati ad Amon. Horemheb era invece responsabile per gli affari esteri di un impero che cercava di riconquistare il potere dopo il periodo di Amarna. Dopo la morte di Tutankhamon e del suo immediato successore, Ay, Horemheb divenne faraone d'Egitto e lasciò la sua tomba a Saqqara in favore di una più prestigiosa nella Valle dei Re.
Le altre tombe inaugurate appartengono a: Ptahemwia, il “maggiordomo reale” di Akhenaton e Tutankhamon; Tia, un alto funzionario di Ramesse II; Meryneith, sommo sacerdote di Aton; Pay, il responsabile dell'harem di Tutankhamon; Raia, figlio di Pay che ereditò lo stesso mestiere.
http://www.antikitera.net/news.asp?id=10548&T=2


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.