Rispondi a: TUTTE LE BALLE DEL PRESIDENTE (fase 2)

Home Forum L’AGORA TUTTE LE BALLE DEL PRESIDENTE (fase 2) Rispondi a: TUTTE LE BALLE DEL PRESIDENTE (fase 2)

#128594

marì
Bloccato

Il Cavaliere ai giornalisti: “Abbeveratevi alla disinformazione di cui siete protagonisti” Di Pietro: “La velina è come l'olio di ricino usato nel fascismo”

Berlusconi contro l'informazione
“Realtà mistificata, povera Italia”

[link=hyperlink url][youtube=425,344]gSGEl9NEfRE[/link]


ROMA
– Un commento sulle dimissioni del direttore dell'Avvenire http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-24/boffo-risposte/boffo-risposte.html?ref=search Dino Boffo? “Credo che possiate leggere sui giornali di oggi tutto il contrario della realtà”. Silvio Berlusconi, al termine di una visita al Centro operativo interforze di Centocelle a Roma, si avvicina ai giornalisti e torna ad attaccare la stampa: [color=#ff0000]”Abbeveratevi alla disinformazione di cui usati per elogiare Gianni Letta siete protagonisti. Povera Italia con un sistema informativo come questo”.[/color] Di tutt'altro genere i toni usati per elogiare Gianni Letta, uno dei più stretti consiglieri del Cavaliere: “Quando ci sono cose da sapere io non ho bisogno di Internet perchè ho Letta che è un Internet umano”.

Non cambia copione, il Cavaliere. Ripete gli attacchi ai media e getta benzina sulle polemiche sulla libertà d'informazione. Di Pietro attacca: “La 'velina' non è altro che l'olio di ricino usato nel ventennio. L'Italia dei valori insiste nel chiedere al Copasir di aprire una istruttoria per verificare il dossier, perché, con l'andata in porto delle dimissioni di Boffo, domani ce ne sarà un altro e un altro ancora, fino a dittatura completa”.

Per il portavoce del Pdl, Daniele Capezzone, invece la “violenza inaudita”, di cui aveva parlato Boffo nel rassegnare le dimissioni, è quella usata da Repubblica contro il direttore del Giornale Vittorio Feltri.

Intanto proprio ieri Umberto Bossi ha incontrato il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana. E oggi la Padania definisce la Lega come “il partito del dialogo”.[u] “Una risposta – spiega il quotidiano – alle polemiche strumentali montate ad arte di questi mesi.[/u] [color=#ff0000]Una prova di eccellenti rapporti che caratterizzano il movimento leghista e la Chiesa cattolica. Ma non solo: l'incontro di ieri sera in Vaticano non è stato un semplice scambio di cortesie tra protagonisti del nostro Paese. E' stato molto di più”.[/color]

http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-25/italia-info/italia-info.html

(ANSA) – GENOVA, 29 AGO – 'L'attacco al direttore di Avvenire e' un fatto disgustoso e molto grave', afferma il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco.,'Rinnovo al dott.Boffo direttore di Avvenire tutta la stima e la fiducia mia personale e quella di tutti i vescovi italiani e delle Comunita' cristiane' aggiunge il cardinale. Il direttore del Giornale, Vittorio Feltri, non ha alcuna intenzione di fare marcia indietro: 'Non sono pentito, se i moralisti attaccano continuero' a reagire'.

[link=hyperlink url][youtube=425,344]nCQoSI1FmPA[/link]

[color=#0000ff]Mentre oggi si legge[/color]

2009-09-04 13:55
Bossi e Calderoli da Bagnasco, la Lega ricuce con la Cei

MILANO– “E' stato un incontro molto positivo”: così ha risposto il ministro Roberto Calderoli interpellato dall'ANSA sull'esito dell'incontro che lui e il leader della Lega Umberto Bossi hanno avuto ieri sera a Roma con il cardinale Bagnasco. Positivo in che senso? “Positivo nel senso che mi ha dato soddisfazione come cattolico e come politico”. Di che cosa avete parlato? “Di temi di attualità – è la risposta secca del ministro – in particolare dell' immigrazione, del progetto di Bossi sulla detax per aiutare gli immigrati nei Paesi di origine e dei temi di bioetica”.

Una “risposta alle polemiche (strumentali, montate ad arte) di questi mesi”. Una “prova degli eccellenti rapporti” tra Lega Nord e Chiesa cattolica. Così il quotidiano del Carroccio, 'La Padania', definisce nel suo editoriale l'incontro avvenuto ieri tra il leader Umberto Bossi, accompagnato dal ministro Roberto Calderoli, e il presidente della Cei Angelo Bagnasco.

L'articolo, a firma di Carlo Passera, riferisce che si è parlato di temi 'sensibili' per le gerarchie ecclesiastiche come la pillola abortiva RU486 e il testamento biologico, ma non del caso Boffo. Inoltre si evidenzia che il “vertice”, dagli esiti “molto positivi”, ha “partorito fatti concreti”. E cioé, i leghisti hanno illustrato e raccolto la “totale convergenza” della Chiesa sul “vecchio progetto” della cosiddetta “detax”, una tassa etica sulle transazioni internazionali, “da destinare ai poveri, alle popolazioni che fanno la fame. Così evitiamo che partano coi barconi della morte”.

L'idea, riferisce 'La Padania', sarà illustrata il 24 settembre dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti (insieme all'ex premier inglese Tony Blair e Bob Zoellick, presidente della Banca mondiale) al presidente americano Barack Obama. L'incontro di ieri sera, insomma, per il quotidiano leghista spiazzerà quanti, “magari dal loro alto scranno in Parlamento, si erano un po' avventurosamente proposti come intermediari tra lo Stato (laico) italiano e il Vaticano”.
http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_1649848765.html

:ummmmm: … :eyebro: sta cosa non mi convince :ummmmm: … anzi mi puzza :hehe: