Rispondi a: Per Brig.zero

Home Forum L’AGORA Per Brig.zero Rispondi a: Per Brig.zero

#129102
Richard
Richard
Amministratore del forum

Da una intervista ad Haramein, dove scienza e coscienza si incontrano…
http://www.consciousmedianetwork.com/members/nharamein.htm
——-
Parliamone, il mondo attorno a noi cambia rapidamente e le persone divengono coerenti per affrontarlo, parliamo del desiderio persistente e consistente e di come possa creare risultati e coerenza, puoi parlare di sincronicita ….

Penso che sia evidenza di questo sistema organizzato, alcuni ci pensano pensando a Dio che organizza o Spirito…io inizio a sviluppare la dinamica dell'autorganizzazione, sembra essere lo stesso vuoto tra noi e tra gli atomi, è pieno di informazione irradiata e che ci torna e piu diventiamo bravi a concentrare le nostre intenzioni e a informare il vuoto con le nostre intenzioni, questo ci risponde in modo piu appropriato a quello che cerchiamo,

essenzialmente manifestazione..

si..ma c'è un bilanciamento tra la tua interpretazione interiore e quello che l'universo risponde, quando immetti informazione nel vuoto e nell'universo viene modificato e coordinato da tutto quello che gli altri immettono, si dice che tutti creano la propria realtà ma se fosse cosi se ognuno formasse la sua realta sarebbe molto solitario..nessuno si incontrerebbe, c'è una relazione e consenso, puoi concentrarti su cio che vuoi e l'universo ti dara qualcosa di simile ma coordinato alle intenzioni degli altri, una relazione e danza. Penso che in questo documento tecnico se leggete tra le righe realizzate che gli atomi di cui siamo fatti, miliardi di atomi e cellule, immaginate che questi mini buchi neri, ruotano a velocita vicina a quella della luce, vi da significato al concetto che siamo luce, la capacita di influenzare la struttura del vacuum dipende dall'entrare nel punto centrale in cui il movimento si annulla

in parole pratiche, parliamo del desiderio concentrato..

è necessario andare dentro di noi verso l'infinitamente piccolo, e avremo accesso , giriamo i sensi all'interno, come i maestri nelle ere hanno insegnato, andate verso il potenziale infinito nei vostri atomi, dirigete informazione nella rete interiore per realizzare i desideri, è una cosa forte, iniziamo a vedere un modo per influenzare il vuoto e trasformare il mondo

stiamo apprendendo a farlo ad andare dentro di noi..parliamo del processo, cosa accade nel percorso di discesa per creare la nostra realtà..

sai lo chiamo ingegnerizzazione del vacuum, puoi applicare questo a tecnologia in laboratorio o su un individuo che diviene piu consapevole dello scambio che avviene col vuoto, gli atomi sono il 99% spazio vuoto, voi siete al 99% vuoti..

è una illusione olografica

assolutamente e cerco di spiegare alle persone che lo spazio produce il mondo materiale siatene consapevoli e dello scambio continuo tra voi il mondo materiale e lo spazio, tutto attorno a voi biologico o no, scambia costantemente informazione, divenitene consapevoli e cosi potrete alterare, divenire ingegneri del vacuum, potrete ottenere effetti positivi nella vita, potrete scoprire il dharma, la vostra missione, cosa fare, ispirarvi, perche informate il vacuum e questo risponde e se ne siete piu consapevoli quelle piccole voci divengono piu chiare, si allarga la rete di informazione per voi

Se non sei cosi consapevole non magnetizzi indietro l'informazione in questo modo, questo è un punto chiave..

esatto, per arrivarci servono minuti di meditazione, andate verso il centro di voi verso la singolarità, anche meccanicamente e fisicamente ci penso come se pensassi di essere ogni cellula del tuo corpo, genericamente dico che siete connessi col campo planetario come entita biologica, se inizi ad entrare nel profondo micro del vostro corpo siete connessi col campo planetario e macro, se entrate nel nucleo dell'atomo allora siete connessi col campo morfogenetico della galassia questo per me è essere galattico, divenete la consapevolezza della galassia vi fluttuate dentro e potete scegliere di sperimentare il mondo da una prospettiva galattica e diviene facile vedere la Terra come UNA ed escludere le divisioni e differenze, va tutto via..

Parlando di questo, molte persone non magnetizzano quello che desiderano…

il mondo in cui viviamo, è notevole considerare il primo momento di nascita in questo pianeta, questa luce, vieni tolto dalla madre, tutto quello che ti fanno…inizi con un dramma da subito, e continua e penso che abbiamo tutti questa programmazione di autosabotaggio..lo vedi nella societa e tecnologia ecc..la nostra societa è impostata per continuare il dramma, stai avendo un gran giorno , vai in auto e poi ti accorgi che sei in coda nel traffico e rimaniamo in questo senso distaccato dalla connessione col tutto, è un grande sforzo per una persona per trovare questa singolarita al centro della loro esistenza che puoi fare in pochi minuti concentrandoti, puoi confrontare la differenza tra un centro fermo dell'uragano e l'estremita esteriore che ruota, abbiamo questa esperienza durante il giorno e puoi prendere un minuto per tornare nel centro fermo di connessione con tutto l'universo, ogni atomo e tutta l'energia che li crea, da questo punto siamo di nuovo in controllo nel centro e possiamo muoverci, ma cosi sappiamo dove siamo rispetto al centro mentre ci muoviamo..

Parliamo di quelli che ogni giorno cercano questo centro in loro e di molti maestri di varie civiltà, la mancanza di materialità attorno a loro..come vedi questa danza nel vivere in questo senza andare negli altri estremi ..qual'è per te il ruolo del desiderio..viviamo in modo pazzo..

Penso sia necessario prendere il tempo per calmarsi eliminare tutto e trovare questo punto fermo , ma penso che i lati estremi sono in equilibrio, la grande scoperta è quella del Buddha, muoversi nel percorso di mezzo per arrivare all'illuminazione essendo in bilanciamento tra mondo spirituale e materiale
ogni sbilanciamento puo portare al disastro, è piu facile essere al centro di se senza nessun disturbo,senza nulla attorno, ma è importante saper tornare a interagire nel mondo per capire come bene mantieni la relazione col tutto, i maestri di oggi devono sapere fare tutto questo, materiale e spirituale e lo stiamo apprendendo tutti, non si deve separare materia e spirito e stiamo capendo che sono la stessa cosa..
—————

Il centro d'equlibrio e giusto ritmo e pulsazione è dentro di noi, se lo perdiamo dobbiamo cercare di ritrovarlo e tornare nei giusti ritmi psicofisici, ritroviamo il centro divino dentro di noi, l'equlibrio.
Sembra solo filosofia ma non è così.

Auguroni Brig facci sapere :salu: