Rispondi a: Donne che amano leggere

Home Forum L’AGORÀ Donne che amano leggere Rispondi a: Donne che amano leggere

#130647
farfalla5
farfalla5
Partecipante

50 donne che stanno cambiando il mondo

[color=#ff0000]Dalla medicina allo Spazio, dall'informatica al business, dall'attivismo alla politica. Passando per l'arte e la comunicazione[/color]

Ci sono le scienziate, quelle che passano la vita a cercare la cura contro il cancro o a stanare supervirus, che vanno a caccia di vita extraterrestre o che scavano nella storia dell’Universo. O quelle appassionate di informatica, che hanno visto nascere la Rete, ne hanno costruito gli algoritmi e l'hanno accompagnata mentre muoveva i primi passi. Ci sono le esploratrici, le intrepide, le donne da record, che si sono lanciate per prime in sfide pericolose o hanno viaggiato nei luoghi più reconditi del Pianeta. E oltre. Vere eroine, e non della fantascienza. Ci sono poi le donne leader delle compagnie più innovative, quelle col pallino del marketing che spostano pacchi di milioni di dollari col pensiero. Le boss delle grosse istituzioni, le leader politiche. E anche le attiviste, le scrittrici, quelle che non hanno paura di dire ciò che pensano e di fare ciò che dicono, in nome di un diritto o per raccontare un’epoca. Così come le blogger e le guru dei media, artigiane del Web che capillarizzano la Rete raggiungendo pubblici sterminati.

Ne abbiamo messe insieme 50, ma in realtà sono molte, molte di più. Visionarie, studiose, geniali, a volte geek: ognuna di loro, a modo suo, ha fatto cose grandi. E per chi è a caccia di ispirazione, ce n’è per tutti i gusti. Attenzione però: il pericolo di contagio è elevatissimo e domani potreste svegliarvi anche voi con una nuova missione da compiere.

le potete vedere qui:
http://daily.wired.it/foto/2013/06/07/50-donne-wired-231567.html


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.