Rispondi a: Noi

Home Forum L’AGORA Noi Rispondi a: Noi

#130670
Richard
Richard
Amministratore del forum

accade a tutto cio' che esiste in un certo livello della realta'

http://it.wikipedia.org/wiki/Entanglement_quantistico

http://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.349
“..A questo punto, riportiamo un piccolo estratto:

Due anni fa, quasi ignorato nell'Occidente, il biofisico Russo S.E.Shnoll ha pubblicato un documento nel prominente Russian physics journal Uspekhi Fisicheskikh Nauk, riassumendo i risultati di più di tre decenni di investigazione su anomale regolarità statistiche in un'ampia gamma di processi fisici, chimici e biologici, dal decadimento radioattivo alle reazioni biochimiche.

L'evidenza indica chiaramente l'esistenza di una relazione prima sconosciuta tra le fluttuazioni nei livelli dei processi radioattivi e altri in laboratorio e i maggiori cicli astronomici, incluso il giorno, il mese e l'anno.
L'implicazione è, che molti fenomeni che fino ad ora sono stati ritenuti puramente statistici, come la distribuzione delle fluttuazioni nei livelli momentanei di radioattività misurati in un campione, sono in qualche modo controllati o almeno fortemente influenzati da un fattore astrofisico, che varia nel tempo allo stesso tempo in tutti i punti della Terra…

Gli istogrammi, prodotti da più di due giorni, da quattro lunghe serie successive di 12 ore di misurazioni, mostrano un altro tipico fenomeno scoperto da Shnoll: le forme degli istogrammi cambiano nel tempo (Fig.2)…

(Nota: questi istogrammi non dovrebbero cambiare nel tempo se il decadimento radioattivo fosse veramente un processo casuale, come credono i fisici quantistici. Dovrebbero sembrare curve a campana e non dovrebbero aver alcun picco bizzarro come vediamo.
Il Prof.Shnoll ci dice che quasi tutti gli scienziati semplicemente definiscono questo come “disturbo nei dati” e lo ignorano, in quanto non hanno ragione di pensare diversamente.)

Più notevole, le forme degli istogrammi per le misure indipendenti (e apparentemente non relazionate) prese nello stesso periodo, tendono ad essere molto simili.
Per esempio, misurazioni simultanee del tasso di reazione dell'acido ascorbico, dichlorophenolindophenol (DCPIP) e dell'attività beta del carbonio 14, mostrano istogrammi molto simili nella forma.

(Nota: in altre parole, esiste una similarità nel tasso di reazione dei composti biologici, dei composti chimici e nei decadimenti radioattivi, semplicemente perchè le misure sono state prese allo stesso momento nel tempo. Nel modello ufficiale, questo non dovrebbe avvenire!

Le onde strutturate negli istogrammi di sopra dovrebbero essere semplicemente “disturbi nei dati”. Non dovremmo vedere identici “disturbi” in processi totalmente slegati!

In qualche modo, tutta la materia fisica sulla Terra risponde allo stesso modo ai movimenti esterni. Se vediamo solo ” spazio vuoto” tra i pianeti allora non abbiamo modo di dimostrarlo.)”

http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.2004

[youtube=425,344]b1gG514_sNk