Rispondi a: Berlusconi e le radici dell'odio

Home Forum L’AGORA Berlusconi e le radici dell'odio Rispondi a: Berlusconi e le radici dell'odio

#131643
farfalla5
farfalla5
Partecipante

[quote1260962057=paolodegregorio]
cara farfalla 5,
giustissimo quello che dici, ma se non ci poniamo questi obiettivi la democrazia sarà sconfitta in eterno e le oligarchie continueranno a dominare. l'asticella degli obiettivi va sempre tenuta più in alto della realtà esistente
ciao a tutti
paolo
[/quote1260962057]

Caro Paolo, non so se sai che sono polacca e purtroppo questo sogno di libertà e giustizia sociale me la porto dal lontano 13 dicembre del 81, quando generale jaruselski fece annientare il vento di libertà con lo stato di guerra.

Non ha l'idea cosa ho provato a vedere dei carriarmati per strada ed essere completamente isolati dal resto del modo e dei nostri cari, staccarono tutti i fili telefonici, alla tv si vedeva solo il generale che ci informava che era per il nostro bene, e intanto morivano gli operai…e nei negozi non c'era niente.

Tristemente devo dire che mi sembra di rivivere le stesse emozioni di non potere fare niente, di assistere al lavaggio dei cervelli, alla mancanza di libertà e paura per il futuro…

Ora l'unica speranza che ho è quella di migliorare me stessa, di essere sempre meno vittima del sistema, cambiando le mie abitudini di vita…

Capisco caro Paolo cosa prova, ma si vede che deve andare in questa direzione, nulla succede per caso !!!!

Vinceremo, perchè la nostra consapevolezza è più forte di qualunque regime.
:bay:


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.