Rispondi a: TED

Home Forum L’AGORÀ TED Rispondi a: TED

#131754
Richard
Richard
Amministratore del forum

Per esempio, Cayce ci dice che gli atlantidei furono in grado di fare fotografie di persone e luoghi non visibili all’attrezzatura fotografica! Avevano apparecchiature capaci di vedere attraverso i muri, anche a distanze elevate. Gli atlantidei avevano aeromobili che superavano le forze di gravità senza usare combustione o combustibili fossili. Usando dei cristalli furono in grado di convogliare i raggi (calore, luce e raggi cosmici) dal sole e da altre stelle (compreso Arturo) in un modo che dava loro energia illimitata e diversi tipi di forze motrici. I cristalli servivano inoltre come dispositivi di comunicazione dalle dimensioni invisibili del cosmo nel mondo fisico degli esseri incarnati – come suoni. Cayce lo mise così: “come suono dal regno esterno al regno statico o individuale”. Disse che le faccette dei cristalli inoltre catturavano e convogliavano calore dall’interno della terra. I cristalli, insieme ai gas e ai vapori dall’interno del pianeta, venivano usati per produrre luce, calore, elettricità e la propulsione necessaria per spostare la gente da un posto all’altro, compreso lo spazio esterno!
I cristalli venivano inoltre usati per ringiovanire i corpi fisici, mantenendo gli atlantidei giovani e sani per tutto il tempo che le loro anime desideravano essere incarnate! Un medico atlantideo e una sacerdotessa vissero ottomila anni! E per giunta senza malattie o deterioramento! Noi tutti non vediamo l’ora perché tutto ciò sia nuovamente a nostra disposizione.
Tutto andava bene ad Atlantide, finché quelli con intenzioni e comprensione meno che ideali non cominciarono ad usare i cristalli ed altre macchine in modi che non erano in armonia con le Forze Creatrici. Cayce disse che invertivano i raggi “eterici” attraverso le faccette in un modo che generò “scompigli vulcanici” così forti che l’enorme continente “si divise in cinque regioni isole”! (Le letture usate in questo paragrafo sono 440-5 e 519-1)
http://www.edgarcayce.it/media/Atlrit.htm