Rispondi a: Perché tutta questa attrazione per la pornografia?!

Home Forum L’AGORA Perché tutta questa attrazione per la pornografia?! Rispondi a: Perché tutta questa attrazione per la pornografia?!

#131896

Nuzzi
Partecipante

[quote1317166104=Xeno]

O-O Stai scherzando vero?

[/quote1317166104]

…secondo te!?!

[quote1317166104=Xeno]
Citazione di Ramana Maharshi – Mentale V
D. Come posso sradicare le mie pulsioni sessuali?
R. Sradicando la falsa idea che voi siate il corpo. Nel Sé, non c’è sesso.
D. Come arrivarci?
R. Voi credete di essere il corpo, quindi credete che un’altra persona sia anch’essa un corpo fisico. Di qui la differenza di sesso. Ma voi non siete il vostro corpo. Siate il vero Sé. Lì, non c’è sesso.

aggiungo io:
superare i propri desideri, vuol dire [u]trascenderli[/u], non reprimerli.

dici:”che per alcune persone risulti una cosa normale”

definiscimi normale

:ummmmm:

per finire —> http://www.youtube.com/watch?v=7sRlD7exrfk&feature=related

:salu:
[/quote1317166104]

Definisco “normale”: una persona reputa un comportamento “normale” quando non perscepisce colpa ne merito nel farlo.

Per quanto riguarda il resto la citazione è molto bella ma non risponde affatto alla mia domanda.

Nel merito viene chiesto un modo di sradicare le pulsioni sessuali ma non viene fatta menzione ne sul fatto che sia cosa buona o giusta avere delle pulsioni sessuali “basse”.

Secondo me non dovremo dimenticare un grande insegnamento di Osho che dice più o meno così: Comportarsi come il Cristo non fa di te il Cristo, fa di te un idiota che non da sfogo al suo essere.

Io interpreto questa frase esattamente come la prima frase del Tao Te Ching: Tao che può essere detto, non è eterno Tao.

Non esiste una via che sia la via, sono tutte scopiazzature di un testo che non si può leggere. Allora mi chiedo: in questo clima, secondo queste premesse, ognuno di noi può certamente giudicare se stesso e le sue azioni, può deciderese di comportarsi “bene” o “male” in base alla propria unicità; quando sono gli altri però a giudicarlo allora quello che si produce è il fenomeno di “fondamentalismo”.